giovedì 8 gennaio 2015

Questo blog si ferma per lutto




In queste ore Pino Palumbo del blog Vita e poesia ha lanciato un' iniziativa rivolta a tutti i blogger,  fermare le pubblicazioni fino alla mezzanotte, in risposta ai fatti di ieri.

Oltre ad aderire, voglio ribadire anche un altro concetto; girando in rete inizio a notare commenti di pessimo gusto, scritti da persone che fanno del razzismo e del fascismo la loro filosofia di vita.

Nella storia del nostro pianeta troppe guerre e divisioni hanno sconvolto l'umanità, bisogna iniziare a guardare le cose con occhi nuovi. Un detto popolare recita che la storia insegna, ma io vedo che l'essere umano persevera con gli errori e soprattutto usa il cervello come optional.

Le famose teste di c...o (scusate il vocabolo) esistono in tutte le latitudini e nessuna razza si può definire migliore dell'altra. I miei nonni quanto erano vivi, mi hanno raccontato gli stenti e la fame della guerra, ma a qualcuno piace giocare con la vita.

Ecco una famosa citazione di Gandhi, da tenere sempre in mente:

"Occhio per occhio e il mondo diventa cieco"


Voglio fermarmi qui, ed esprimo il mio cordoglio alla redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo e ai parenti delle vittime.


10 commenti:

  1. Aderisco anche io, vado a mettere un fiocco nero sul mio blog.

    RispondiElimina
  2. Bene Cavaliere!
    Peccato essere in pochi!!!!

    Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo già intenzione di fermare il blog e ho aderito volentieri alla tua proposta.

      Elimina
  3. Bella iniziativa! Tra poco pubblicherò anche io un post al riguardo di ciò che è accaduto ieri... La cosa che mi rattrista è che in pochissimi hanno pubblicato sul loro blog articoli di questo genere. È sconcertante perché la libertà di stampa e soprattutto di pensiero dovrebbe riguardare da vicino noi blogger prima fra tutti.

    RispondiElimina
  4. La convinzione che la storia è maestra di vita è valida solo per chi dalla vita vuole imparare qualcosa di positivo, ma chi abbraccia tendenze devastanti impara solo il male: può sembrare semplicistico , ma purtroppo la storia stessa dimostra che è così.

    RispondiElimina
  5. Avendo vissuto all'estero , ho conosciuto persone di diverse religioni .Si parlava , si discuteva ,e ho imparato molto. La mia libertà di pensiero ,e non ,
    finisce dove inizia la libertà degli altri.
    Bellissima la citazione di Ganhdi !!!!!!

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.