venerdì 30 gennaio 2015

Mantieni i tuoi pensieri...

 
 
Mantieni i tuoi pensieri positivi
Perché i tuoi pensieri diventano parole
Mantieni le tue parole positive
Perché le tue parole diventano i tuoi comportamenti
Mantieni i tuoi comportamenti positivi
Perché i tuoi comportamenti diventano le tue abitudini
Mantieni le tue abitudini positive
Perché le tue abitudini diventano i tuoi valori
Mantieni i tuoi valori positivi
Perché i tuoi valori diventano il tuo destino.
 
Mahatma Gandhi

Post originale pubblicato il 30 gennaio 2013


Austria in una sinfonia


Austria In A Symphony - A Time Lapse Movie from Fabian Lackner on Vimeo.

Photo e video credit Fabian Lackner caricato su Vimeo - licenza: Creative Commons



Popocatépetl e Iztaccíhuatl


Entre Volcanes from aaronrmz on Vimeo.


Photo e video credit aaronrmz caricato su Vimeo - licenza: Creative Commons




giovedì 29 gennaio 2015

Citazione del giorno


"Le cose vere della vita non si studiano né si imparano, ma si incontrano."

Oscar Wilde
 
 

Prime misure antiausterità del neo governo greco

Alexis Tsipras on Subversive Festival

Articolo da Pressenza

Chi ben comincia è a metà dell’opera, recita l’antico adagio e così  il primo giorno dopo le elezioni greche,  prendendo  in contropiede  i burocrati europei che gli ricordavano di rispettare gli impegni presi, Tsipras ha esordito affermando che per il nuovo governo greco non varranno gli accordi presi da precedenti governi.

Solo due giorni dopo per voce del neo-ministro dell’economia Varoufakis, definito marxista libertario, Syriza ha rincarato la dose dichiarando “è irrealistico  il pagamento del debito”; debito che ammonta a 320 miliardi di euro.

Sempre lo stesso giorno il governo greco ha dichiarato “Il pagamento del debito non è prioritario, lo è invece,  innalzare subito il minimo salariale dei lavoratori da 450 a 750 euro.”

Oggi il governo greco ha avviato un piano per fermare immediatamente le privatizzazioni  delle infrastrutture e dei produttori di energia dichiarando che “fermare le privatizzazioni sarà vitale per lo sviluppo della Grecia”.

Infine sempre nella giornata di oggi a 3 giorni di distanza dall’elezioni, il governo greco si è clamorosamente  smarcato dalla politica estera europea, dichiarandosi totalmente contrario  alle ipotesi di ulteriori sanzioni alla Russia, sanzioni volute dalla Nato e dagli USA e a cui l’Europa finora si è completamente piegata.

Secondo quanto riportato dalla Bild, il premier Alexis Tsipras con una nota formale rivolta a Bruxelles,  avrebbe avuto una conversazione telefonica con Federica Mogherini alto rappresentante UE per la politica estera,  nella nota  Tsipras ha espresso un’obiezione formale al comunicato di ieri mattina dell’Ue, nel quale si parla della “responsabilità di Mosca nel “deterioramento della situazione nell’Est dell’Unione europea” facendo riferimento alla situazione in  Ucraina ed  evocando l’ipotesi di nuove sanzioni.

Tsipras nella nota sostiene che il governo di Atene precedentemente non era stato consultato e il suo silenzio non poteva essere considerato, come solitamente avviene, un tacito consenso.

La nota di Tsipras  prosegue  “Sottolineiamo che (il comunicato della UE) non ha il consenso del nostro Paese”.  Il Telegraph invece riporta i contenuti della conversazione avvenuta tra il primo ministro  greco e l’alto rappresentante per la politica estera europea Mogherini”; nella conversazione telefonica  Tsipras, riferendosi al rapporto con la Russia,  ha manifestato l’assoluta insoddisfazione per come finora è stata trattata tutta la vicenda dalla Comunità Europea.

Continua la lettura su Pressenza


Fonte: Pressenza

Autore:
  
Licenza: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale


Articolo tratto interamente da Pressenza

Photo credit Robert Crc (Subversive festival media) [FAL], attraverso Wikimedia Commons

mercoledì 28 gennaio 2015

L'uomo che si isola...

 


"L'uomo che si isola rinuncia al suo destino, si disinteressa del progresso morale. Parlando in termini morali, pensare solo a sé è la stessa cosa che non pensarci affatto, perché il fiore assoluto dell'individuo non è dentro di lui; è nell'umanità intera. Non si adempie il dovere, come spesso si è portati a credere e come ci si vanta di fare, confidandosi tra le vette dell'astrazione e della speculazione pura, vivendo una vita da anacoreta; non vi si adempie con i sogni ma con gli atti, atti compiuti nella società e per essa."

Georg Wilhelm Friedrich Hegel

Tratto da | Scienza della logica di Georg Wilhelm Friedrich Hegel



Firefox Hello: come funziona


Articolo da Mozilla blog ufficiale

Le conversazioni tramite video dovrebbero iniziare in modo semplice ed immediato proprio come quelle che avvengono di persona, ma in realtà le cose non vanno così. Prima di iniziare a parlare, infatti, è necessario fornire il proprio indirizzo email, creare un account, condividere informazioni personali e scaricare il software.

Recentemente, Mozilla ha introdotto Firefox Hello, il primo sistema globale di comunicazione realizzato direttamente all’interno di un browser che contribuisce a rendere le cose più facili.

Oggi il processo di chiamata è stato semplificato eliminando alcun passaggi. Dopo aver posizionato l’icona di Hello nella barra del menu o sul pannello di personalizzazione, è sufficiente cliccare sul tasto “Inizia una conversazione” per creare la prima video chiamata. Quando si avvia una conversazione, si apre una finestra che mostra l’immagine della propria web-cam fino a che la persona invitata clicca sul link e si unisce alla chiamata. Nell’attesa, è possibile navigare su siti web al di fuori della finestra. Hello invierà infatti una notifica quando l’altro partecipante si unisce alla conversazione. L’icona di Hello diventerà blu e verrà inviato un alert sonoro. Nel corso delle prossime settimane, Firefox Hello comparirà nell’angolo superiore destro del browser Firefox.

Ecco un video che mostra il funzionamento di Firefox Hello.

Ogni conversazione utilizza un URL univoco tra due persone per comunicare in maniera semplice tramite audio o video. È possibile creare più conversazioni e nominarle in maniera differente a seconda delle diverse occasioni, in modo da poter raggiungere più facilmente le persone con le quali si parla regolarmente senza la necessità di generare ogni volta un nuovo link. Tutto ciò può essere fatto senza dover creare un account e senza la necessità di rilasciare le proprie informazioni personali. Per esempio, si può nominare la conversazione“121” per il check-in settimanale con un collega, e un’altra come “Family time” per le chiacchierate quotidiane con i propri familiari. Salvando le conversazioni, saranno sempre disponibili ogni volta che se ne ha la necessità.

Continua la lettura su Mozilla blog ufficiale


Fonte: Mozilla blog ufficiale


Autore: team di supporto



Licenza: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.



Articolo tratto interamente da Mozilla blog ufficiale