domenica 28 agosto 2016

L'Aquila sette anni dopo


Uno sguardo imparziale sullo "stato delle cose" a L'Aquila, a 7 anni dal sisma del 6 aprile 2009.


L'Aquila fenice: sisma anno VII from Giovanni Lattanzi on Vimeo.


Video credit Giovanni Lattanzi caricato su Vimeo - licenza: Creative Commons


Proverbio del giorno


"Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli. E li conduca alla realtà."

Proverbio tibetano


sabato 27 agosto 2016

Vi segnalo (notizie dal web)


Oggi vi consiglio:


Immagini che devono far riflettere.

I soliti sciacalli tratto da Dove gira il sole

Lo sciacallaggio mediatico che gira in questi giorni.


Il caso del comune umbro: senza vittime, nonostante sia a soli 17 km in linea d'aria dall'epicentro del sisma.


Animazione Terremoto Mw 6.0 Accumoli (Rieti)


La grafica realizzata dall'Ingv, ci mostra come si sono propagate le onde sismiche generate dal terremoto di Mw 6.0 delle ore 03.36 del 24 agosto 2016.

 

Video credit INGVterremoti caricato su YouTube


venerdì 26 agosto 2016

Citazione del giorno


"Se ognuno di noi aiutasse il proprio vicino, nessun uomo resterebbe privo di aiuto."
 
Bruce Lee




mercoledì 24 agosto 2016

La mia solidarietà a tutte le persone colpite dal terremoto


In queste ore siamo tutti sconvolti dalle drammatiche immagini, che arrivano dai paesi colpiti dal terremoto, purtroppo girando sui social network, ho letto anche troppi commenti di pessimo gusto e incolpando persone innocenti, che magari scappano da guerre e dalla fame.

Io dico basta a tutto questo sciacallaggio mediatico, che molto spesso è accompagnato da notizie inventate e senza rispetto.

Se anche in simili tragedie non si ha rispetto verso le vittime e chi stanotte ha perso tutto, allora siamo veramente alla fine dell'umanità.

Le polemiche non mi piacciono e in questo post, voglio esprimere la mia solidarietà a tutte le persone colpite dal terremoto, lasciando il mio più profondo cordoglio ai parenti delle vittime. 



Cosa fare in caso di terremoto


Ripassiamo alcuni consigli della Protezione Civile in caso di sisma.


Durante un terremoto

• Se sei in un luogo chiuso, mettiti sotto una trave, nel vano di una porta o vicino a una parete portante.
• Stai attento alle cose che cadendo potrebbero colpirti (intonaco, controsoffitti, vetri, mobili, oggetti ecc.).
• Fai attenzione all'uso delle scale: spesso sono poco resistenti e possono danneggiarsi.
• Meglio evitare l’ascensore: si può bloccare.
• Fai attenzione alle altre possibili conseguenze del terremoto: crollo di ponti, frane, perdite di gas ecc.
• Se sei all'aperto, allontanati da edifici, alberi, lampioni, linee elettriche: potresti essere colpito da vasi, tegole e altri materiali che cadono.

Dopo un terremoto


  • Assicurati dello stato di salute delle persone attorno a te e, se necessario, presta i primi soccorsi. 
  • Esci con prudenza, indossando le scarpe: in strada potresti ferirti con vetri rotti. 
  • Se sei in una zona a rischio maremoto, allontanati dalla spiaggia e raggiungi un posto elevato. 
  • Raggiungi le aree di attesa previste dal Piano di protezione civile del tuo Comune. 
  • Limita, per quanto possibile, l’uso del telefono. 
  • Limita l’uso dell’auto per evitare di intralciare il passaggio dei mezzi di soccorso.