giovedì 21 novembre 2013

Biocidio Campania: è davvero troppo tardi anche per andare via...

Il Vesuvio tra le nuvole del tramonto

Una lettera aperta di Andrea De Luca, giornalista e blogger della provincia di Caserta.
 
Articolo da Informare è un dovere

A volte penso di andarmene da qui, dalla mia terra. La mia terra avvelenata e distrutta da esseri spregevoli che hanno pensato soltanto ad arricchirsi, a svantaggio delle meravigliose zone dove loro stessi sono cresciuti. Questi esseri (proprio non ce la faccio a chiamarle persone) hanno compromesso e deturpato l'ambiente e la salute pubblica. E' come autodistruggersi, suicidarsi. Ma a queste 'persone', rigorosamente tra virgolette, non importava e non importa nulla di tutto ciò. Se ne fregano se uno dei propri amici o familiari è morto o morirà di tumore. Quello che conta, per loro, sono solo i soldi. 'Il denaro, così dicono, è la radice di tutto il male di oggi', recita una frase di un celebre brano dei Pink Floyd. Una triste verità di questo triste contesto. Dicevo, a volte penso di andarmene da qui, dalla mia terra. Però poi rifletto e molte cose mi frenano. Alla mia terra sono legato perchè qui sono nato e cresciuto. La mia terra, nonostante tutto, è e rimarrà una terra bellissima, ricca di storia, di tradizioni, di cultura. E inoltre qui, nella mia terra, ho la mia famiglia, i miei affetti, i miei amici, le mie passioni. Andare via da qui equivale a dire addio a tutto questo e soprattutto ad arrendersi al male che è stato fatto alla nostra splendida regione e ai suoi abitanti. Non posso andarmene. Si può ancora cambiare, si può ancora lottare, si può ancora fare qualcosa. Ed è anche per questo che voglio rimanere. Però poi vedo servizi terribili in tv e soprattutto leggo e sento che lo Stato Italiano ha tenuto nascosto rivelazioni pesanti e capisco tante cose. Capisco che lo Stato sapeva e non ha fatto nulla. Che lo Stato è complice. Che lo Stato ci ha abbandonato. Che dello Stato non ti puoi fidare più. E ti arrabbi, ti arrendi definitivamente, ti vergogni. Ormai, forse, è davvero troppo tardi. Anche per andare via...

Andrea De Luca

Fonte: Informare è un dovere

Autore: Andrea De Luca
 
Licenza: Copyleft
 
Articolo tratto interamente da Informare è un dovere

Quest’articolo è stato condiviso e segnalato dal suo autore. Se vuoi pubblicare i tuoi post in questo blog, clicca qui.

Photo credit Carlo Mirante caricata su Flickr - licenza foto: Creative Commons

4 commenti:

  1. Tristi e vere considerazioni...

    RispondiElimina
  2. Non bisogna andersene, ma restare e combattere anche contro i mulini a vento se è necessario!
    Un saluto

    RispondiElimina
  3. Essere costretti ad accettare tutto e pensare che è già troppo tardi per andar via.
    È solo doloroso pensarci!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. E come fa male leggere questo articolo e rendersi conto che è tutto vero, povera la mia terra..io avrei la possibilità di andarmene, ma poi penso che la mia vita è qui..è difficile..

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione. Vi ricordo, prima di lasciare qualche commento, di leggere attentamente la privacy policy. Ricordatevi che lasciando un commento nel modulo, il vostro username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile, inoltre potrà portare al vostro profilo a seconda della impostazione che si è scelta.