mercoledì 28 settembre 2011

In piazza contro il bavaglio



Articolo da Il FattoQuotidiano.it

Il governo prova a imbavagliare i media e la Rete con il disegno di legge sulle intercettazioni, e il contrattacco per il web e la società civile si gioca di nuovo in piazza. Domani infatti, mentre in aula riprenderà la discussione sulla “legge bavaglio”, cittadini e associazioni si ritroveranno dalle 15 alle 18 in piazza del Pantheon a Roma per difendere la libertà di informazione. La manifestazione, indetta dal Comitato per la libertà e il diritto all’informazione, alla cultura e allo spettacolo ha finora raccolto le adesioni, fra gli altri, della Federazione nazionale della stampa italiana (Fnsi), Cgil, Articolo 21 e Libertà e Giustizia.
“In un paese normale – spiega Franco Siddi, segretario della Fnsi sul sito – discutere di questo progetto non sarebbe affatto urgente. Ma da noi c’è un premier che cerca di cancellare i suoi guai, pubblici e privati, accusando i giornali”. Il ddl intercettazioni infatti è l’ennesima legge ad personam per Silvio Berlusconi che vuole limitare le intercettazioni per i magistrati, vietare la pubblicazione degli atti di indagine per i giornalisti anche se non sono più coperti dal segreto istruttorio. E per quanto riguarda la censura alla rete, ripropone la famigerata norma “ammazza blog”, contenuta nel comma 29 dell’articolo 1, che obbliga alla rettifica tutti i siti informatici a 48 ore dalla segnalazione, pena una multa di 12.500 euro. Se il provvedimento, come probabilmente accadrà, sarà soggetto al voto di fiducia e dunque a un’approvazione lampo non sarebbero nemmeno contemplati gli emendamenti al comma.

Continua la lettura su IlFattoQuotidiano.it


Autore: Eleonora Bianchini
Licenza: Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.

Articolo tratto interamente da IlFattoQuotidiano.it

11 commenti:

  1. Da Alba... ci sarò! Non fisicamente, ma... via web :-)

    RispondiElimina
  2. Cavli, potessi...domani andrei a Roma a piedi!

    RispondiElimina
  3. Potessi...domani andrei a Roma a piedi!!!

    RispondiElimina
  4. Il paradosso del comma 29 (satira)
    http://notiziedelfuturo.blogspot.com/2011/09/il-paradosso-del-comma-29.html

    RispondiElimina
  5. In piazza(... e non solo) per imbavagliare il premier e quelli come lui: HANNO SCOCCIATO!!!
    Saluti,
    Mary

    RispondiElimina
  6. Purtroppo per motivi geografici non potrò partecipare, ma ho sottoscritto petizione condiviso il possibile. Sono unita nella lotta per fermare l'approvazione di questa legge assurda e non rispettosa del fondamentale principio della libertà di espressione

    RispondiElimina
  7. Ciao, ti ho messo nella lista di quelli che hanno postato sull'argomento.

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.