martedì 10 giugno 2014

Genuino Clandestino

Presentazione ufficiale del documentario:

Decine di coltivatori, allevatori, pastori e artigiani si uniscono nell’attacco alle logiche economiche e alle regole di mercato cucite sull’agroindustria, per difendere la libera lavorazione dei prodotti, l’agricoltura contadina, l’immenso patrimonio di saperi e sapori della terra.
Da questa rete nasce la campagna “Genuino Clandestino”, con donne e uomini da ogni parte d’Italia che si autorganizzano in nuove forme di resistenza contadina.
Mentre la burocrazia bandisce dal mercato migliaia di piccoli produttori, il consumatore continua a subire, spesso inconsapevolmente, modelli di produzione del tutto inadeguati a garantire genuinità ed affidabilità dei cibi.


Credits:

Documentario prodotto da InsuTv

Regia: Nicola Angrisano

Link utili:

Per maggiori informazioni: http://genuinoclandestino.noblogs.org/

Per acquistare il dvd, per organizzare presentazioni ed eventi correlati al film e alla rete contadina:
genuino@insutv.it


Licenza: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.



Genuino Clandestino from Nicola Angrisano on Vimeo.

Video credit Nicola Angrisano caricato su Vimeo - licenza: Creative Commons


4 commenti:

  1. Iniziativa che apprezzo molto.

    RispondiElimina
  2. Caro cavaliere, mi sono un po emozionato vedendo questo video.
    Da ragazzo vedevo questo sistema per battere il grano!!!
    Ciao con un abbraccio caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Bel post grazie:lo condivido da me.
    Stammi bene

    RispondiElimina
  4. E meno male che c'è Genuino Clandestino! Da questo punto di vista, Bologna è particolarmente "avanti" e qui ci sono diversi mercati della rete di Genuino. Io da anni vado tutti i martedì e mai più cambierei il mio modo di fare la spesa. Sapere che quei prodotti hanno viaggiato per un massimo di 30 km sul furgone del produttore, poter guardare in faccia la persona che mi sta vendendo i propri prodotti, pensare che sto sotenendo l'economia locale e sto dando i miei soldi a un onesto contadino e non a una multinazionale senza scrupoli rende il cibo ancora più buono!

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione. Vi ricordo, prima di lasciare qualche commento, di leggere attentamente la privacy policy. Ricordatevi che lasciando un commento nel modulo, il vostro username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile, inoltre potrà portare al vostro profilo a seconda della impostazione che si è scelta.