martedì 18 agosto 2015

Notte d'estate di Robert Louis Stevenson



Notte d'estate

Su noi si estende la notte estiva,
sotto, la terra nella tenebra è scura,
ma sopra, in alto, il cielo è luminoso
tra l'ardere della sera e del mattino.

Il chiaro bianco dell'alba, e il verde mela,
unici indugi nel colore della sera,
dietro gli alberi raggruppati si vedono
per campi scuri inzuppati di rugiada.

Così arde sull'oscurità del peccato
la memoria dell'immensa redenzione,
e la speranza di un'intima gioia
che sarà sparsa su noi alla fine.

Ognuno avvolto nel suo guscio di luce
atomi e mondi si stendono su noi:
anche se brancoliamo un poco qui nel buio,
è sempre luce del giorno, in alto.

Robert Louis Stevenson

 

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.