giovedì 20 agosto 2015

Alexis Tsipras si è dimesso

Alexis Tsipras in Moscow 2

Articolo da Sinistra in Europa

“Andrò dal presidente della Repubblica a presentare le dimissioni. Il popolo deve prendere il potere. Voi dovete decidere se siamo riusciti a portare avanti il Paese e se siamo in grado di far uscire il Paese dalla crisi. Sento l’obbligo morale di rimettere il mio mandato al popolo greco affinché venga giudicato il nuovo patto con l’Europa, per permettere ai greci di esprimersi su quello che ho conseguito e sui miei errori”.

Con queste parole Alexis Tsipras si dimette dall’incarico di Primo Ministro lasciando a Vassiliki Thanou-Christophilou – il presidente della Corte Suprema greca -il compito di traghettare la Grecia verso elezioni anticipate, presumibilmente nella seconda metà di settembre. La decisione probabilmente è stata influenzata anche dal fatto che nel voto parlamentare per l’accettazione del nuovo Memorandum circa un terzo dei parlamentari di Syriza ha votato contro il governo o si è astenuta. La defezione di questi deputati non permette più al governo Tsipras di poter contare sui 2/5 del totale dei votanti (300 seggi), necessari a sopravvivere ad un’eventuale mozione di sfiducia.

Secondo il dettame costituzionale, il Presidente Pavlopoulos non può convocare immediatamente nuove elezioni – visto che queste si sono svolte meno di un anno fa: la procedura vuole che si aprano a questo punto delle consultazioni tra tutti i maggiori partiti per sondare la possibilità di creare un nuovo governo. Un compito quasi impossibile vista l’attuale composizione parlamentare.

Continua la lettura su Sinistra in Europa


Fonte: Sinistra in Europa


Autore: Flavia Cappellini


Licenza: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia



Articolo tratto interamente da Sinistra in Europa

Photo credit Kremlin.ru [CC BY 3.0], via Wikimedia Commons

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.