mercoledì 3 novembre 2010

Ricette:Panelle palermitane

Pane e panelle
Una pietanza tipica della città di Palermo, sono le panelle, ovvero frittelle realizzate con la farina di ceci, condite subito dopo la frittura con sale (e se piace qualche goccia di limone). Spesso vengono consumate all'interno della "focaccia", un panino simile a quello da hamburger e dalla pasta morbida, ma dalla crosta croccante e arricchita dal sesamo.

Ingredienti

farina di ceci
acqua
sale
prezzemolo
olio di semi

Preparazione

1.Prendete una pentola, versatevi un litro d'acqua circa e ponetela sul fuoco lento.
2.Unite a pioggia la farina di ceci, salate e mescolate continuamente fino ad ottenere un impasto denso che si staccherà dalle pareti della pentola.
3.Spegnete il fuoco ed aggiungete parte del prezzemolo.
4.Quindi versate il composto su un piano di marmo precedentemente inumidito e con una spatola bagnata allargate in modo da ottenere una superficie uniforme di circa tre millimetri di spessore.
5.Fatelo raffreddare e tagliate a rettangoli.
6.Friggete in abbondante olio di semi.

Se vuoi pubblicare una tua ricetta in questo blog;vai su Segnala e condividi per seguire la procedura.

Fonte:Wikibooks

Autori:Vari

Licenza:licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Photo credit: Dedda71 [GFDL undefined CC-BY-3.0], da Wikimedia Commons

9 commenti:

  1. Devo ammettere che non mi piacciono molto ...
    Ma ... nella vasta tradizione culinaria palermitana ci sono prelibatezze a volontà!!!:)
    Ti dico che l'ultima volta ho preso 5 kg in un mesetto. Ho dovuto mettermi urgentemente a dieta al rientro ahah

    RispondiElimina
  2. Ciao Cavaliere.
    Le ho mangiate, sono molto buone.Purtroppo non sono stato a Palermo, le ha portate mia cognata che vive lì.Il sapore ha una vaga somiglianza con la cecina che ho assaggiato a Pisa.
    A presto.

    RispondiElimina
  3. ...MMMMMMMMMM devono essere buone!!!!! A me che i ceci piacciono....

    RispondiElimina
  4. Sono buonissime...noi essendo del posto le facciamo spesso....gnam gnam ...

    RispondiElimina
  5. @Gianni
    Permettimi da palermitana doc di suggerirti di venir a trovare tua cognata e mangiarle da un "panellaro"...sono un'altra cosa rispetto a quelle fritte in casa!

    RispondiElimina
  6. Ottime, le ho assaggiate tempo fa a casa di un ex-collega siciliano insieme agli arancini.
    Una delizia!
    Ciao, un caro saluto.

    RispondiElimina
  7. a differenza di Gianni,a me non sono piaciute...si vede che i gusti sono gusti.
    Preferisco di gran lunga la cecina toscana!
    A presto
    lu

    RispondiElimina
  8. Sono molto simili alla 'panissa' e se ti dovesse capitare di passare dalla Liguria, ci sono molti posti in cui le friggono e le servono nelle focaccette o direttamente nella carta. Forse le nostre però, sono tagliate come le patate fritte...
    Ciao

    RispondiElimina
  9. Mmm golosa come sono, mi piacerebbe provarle queste panelle. Buona serata e felice w.e.

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.