giovedì 22 giugno 2017

Come dormire bene quando fa caldo



Articolo da WikiHow

Quando fuori fa caldo e non hai l'aria condizionata, conciliare il sonno può essere difficile. Per fortuna, esistono dei metodi per rinfrescarti abbastanza da permetterti di appisolarti e avere un buon sonno ristoratore.

Prepararsi per Andare a Letto


Smetti di fare attività fisica qualche ora prima di andare a letto. Quando fai sport, aumenti la temperatura corporea e trattieni calore. Allenarti diverse ore prima di andare a dormire darà al corpo il tempo di raffreddarsi [1].
  • Dovresti anche bere tanta acqua nel corso della giornata per mantenerti idratato.
Fai una doccia o un bagno moderatamente caldo. Non fare una doccia molto fredda, perché può avere un effetto controproducente. La temperatura corporea infatti può alzarsi per contrastare l'azione dell'acqua fredda. Invece, fai una doccia tiepida [2].
  • Puoi anche mettere in ammollo mani e piedi nell'acqua tiepida. Le mani e i piedi sono i tuoi "radiatori", ovvero le parti del corpo che tendono a riscaldarsi. Rinfrescarle immergendole nell'acqua tiepida regolerà la temperatura corporea e ti darà refrigerio.
Cerca un punto fresco e buio in cui dormire, possibilmente a piano terra o in una cantina. Il calore si muove verso l'alto, quindi trova un posto a diretto contatto con il suolo, come il pavimento della tua camera da letto, il piano terra o la cantina della tua casa [3].

 Sostituisci lenzuola e coperte pesanti con quelle più leggere. Togli i protettori e i coprimaterassi spessi, che trattengono calore, e tutte le coperte o i piumoni pesanti. Utilizza biancheria da letto più fresca, come lenzuola e coperte di cotone leggero [4].
  • Le stuoie di paglia o bambù sono altrettanto utili per stare fresco di notte. Non trattengono il calore corporeo e non ti fanno surriscaldare. Puoi creare un letto con un tappetino di bambù sul pavimento della tua camera per avere un punto alternativo al classico materasso.
Metti la biancheria da letto nel freezer. Infila federe di cuscini, lenzuola e coperte nel freezer per 30 minuti prima dell'ora in cui pianifichi di andare a letto. Una volta che li avrai ricollocati al proprio posto, dovrebbero rimanere abbastanza freschi per 30-40 minuti, il tempo necessario per addormentarti[5].
  • Evita di bagnare la biancheria da letto o dormire su lenzuola impregnate di acqua. Non immergere i calzini nell'acqua fredda per poi indossarli per andare a dormire, e non usare una maglietta bagnata. Portare qualcosa di bagnato in camera o indossarlo non farà che intrappolare dell'umidità densa nella stanza e causare fastidio[6].
Apri le finestre. Un'ora prima di andare a letto, apri le finestre della camera per aumentare la circolazione dell'aria e rinfrescarla. Tuttavia, dovresti chiuderle prima di addormentarti per evitare di far raffreddare lo spazio durante la notte[7].
  • Quando dormi, la temperatura corporea raggiunge il punto più basso intorno alle tre di notte. A quest'ora, anche la temperatura esterna si abbassa. Se ti addormenti con le finestre aperte, i muscoli del collo e della testa possono irrigidirsi involontariamente a causa del brusco calo di temperatura, facendoti svegliare.
  • Tieni le finestre, le tende a rullo e le tapparelle chiuse durante il giorno per evitare di far riscaldare la stanza.
Dormi indossando vestiti di cotone. Magari hai la tentazione di spogliarti del tutto per trovare un po' di refrigerio, ma dormire nudo può farti avvertire di più il caldo, perché non permette all'umidità di evaporare tra il corpo e la superficie di appoggio. Preferisci indumenti di cotone, evita le fibre sintetiche, come il nylon, e la seta, perché non fanno respirare la pelle e possono farti sentire ancora più caldo[8].

Passa un panno umido su viso, mani e piedi. Tieni un panno o un asciugamano umido sul comodino per bagnare il viso o le braccia di notte. Evita però di andare a dormire con la pelle bagnata. Una volta che avrai passato il panno, tampona la pelle con un asciugamano pulito prima di addormentarti [9].
  • Puoi anche comprare asciugamani speciali composti da fibre che favoriscono l'evaporazione, trattengono l'acqua e rimangono asciutti al tatto. Ti rinfrescheranno senza bagnare la pelle[10].
Lascia i polsi o la parte interna delle braccia sotto l'acqua fredda di rubinetto per 30 secondi. In queste parti del corpo il sangue scorre più vicino alla superficie cutanea. Metterle sotto il getto di acqua fredda per un minuto raffredderà il sangue, rinfrescando l'intero corpo [11].

Continua la lettura su WikiHow

Fonte: WikiHow

Autori: WikiHow

Licenza: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported

 

Articolo tratto interamente da WikiHow


6 commenti:

  1. Caro Vincenzo, un grazie infinte dei buoni consigli, noi teniamo sempre un ventilatore che soffia aria nella camera da letto, evitando che sia diretta. Ciao e buona giornata se anche fa molto caldo un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo con il caldo si fa fatica dormire e porta anche vari problemi di salute.

      Elimina
  2. Ciao,la biancheria intima nel frigorifero la metteva Marilin Moroe in un film degli anni "60.
    Oggi fa caldo,io sono fortunato e non lo saffro,pero bevo molta acqua e mi nutro solo di verdure,niente aria condizionata,la odio,solamente le finestre aperte.
    Ciao felice notte,fulvio

    RispondiElimina
  3. Consigli molto utili di questi tempi, grazie! Anch'io uso il ventilatore.

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.