martedì 25 ottobre 2016

Vergogna!


In queste ore, siete tutti a conoscenza dei fatti avvenuti a Goro, in provincia di Ferrara, dove gruppi di cittadini, hanno bloccato la strada d'ingresso del paese per l'arrivo di venti profughi. Il bus conteneva donne e bambini provenienti dalla Nigeria, Nuova Guinea e Costa d'Avorio, in fuga dalla guerra.

La protesta ha impedito l'arrivo del bus e le profughe sono state dirottate in altre strutture della provincia.

Mentre qualche politico xenofobo e razzista esulta, io come italiano mi vergogno. Sono stanco di vedere in giro guerra tra poveri e poco rispetto verso gli altri. Cosa c'entra chi scappa da guerre e povertà con la crisi attuale? Nulla, la colpa è dei potenti e da chi detiene il potere, ma forse qualcuno non riesce a  capirlo.

Ora rivolgo alcune domande a chi ha protestato:

Dov'eravate quanto, sono stati tolti i diritti sul lavoro, portando una vita precaria a noi e ai nostri figli? 

Dov'eravate quanto, hanno tagliato la sanità, la scuola, i servizi sociali e tutto il welfare?

Dov'eravate quanto, hanno concesso più privilegi ai ricchi, aumentando le tasse ai ceti medio-bassi?

Voglio fermarmi qui con le domande, perché la lista è veramente lunga. Sicuramente da una terra come l'Italia, che conosce la parola “emigrazione”, mi sarei aspettato più accoglienza e civiltà, probabilmente la memoria di qualcuno è molto corta.

Aspetto una vostra opinione in merito.


23 commenti:

  1. ERano al bar proni a novantaa gradi col sorriso a settanta denti... grrrrrr

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molti sono forti con i deboli, ma indifferenti contro i potenti.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Un fatto di cronaca, non degno di un paese che si definisce civile.

      Elimina
  3. Sono dei deficienti, incolti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bel libro di storia, lo regalerei volentieri a qualche razzista.

      Elimina
  4. La vergogna è tutta l'Italia che non riesce ha far capire hai cittadini che da una parte siamo ancora fortunati.
    Caro Vincenzo,buona serata.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi un pezzo di pane riusciamo ancora a portarlo a casa, ma in molti paesi c'è fame, miseria e guerre.

      Elimina
  5. Risposte
    1. Non una bella pagina di civiltà per il nostro paese.

      Elimina
  6. Assolutamente no. Noi, sovente, ci sentiamo grandi e invece! Se ci rendessimo conto del valore che gli altri ci attribuiscono diventeremmo rossi per la vergogna. Purtroppo siamo solo dei pressapochisti.
    sinforosa

    RispondiElimina
  7. Hai ragione, è una vergogna, non riesco a dire altro.
    oggi non esiste la pietà ma solo l'egoismo. Un saluto Cavaliere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'egoismo sterminerà l'umanità se non si cambia rotta.

      Elimina
  8. appunto dov'erano queste persone quando c'era da salvare le cose giuste dell'Italia? Forse a dire "me ne frego" per poi lamentarsi il giorno dopo... come quelli che hanno festeggiato per la caduta delMuro di berlino però poi vogliono il fucile per sparare all'albanese di turno... ci sono italiani che non parlano italiano, che usano la loro terra come pattumiera e sputano sulla legge.. il vero nemico che ci ruba il futuro è quello che sta dietro il filo spinato di Camp darby.. però andare ad ubriacarsi con gli americani è considearata una cosa ganza, che delusione gli italiani..

    RispondiElimina
  9. Sono poveracci che si lasciano lavare il cervello, ammesso che lo abbiano, dall'aizza popolo di turno.
    Sai che pericolo accogliere dodici donne, addirittura quasi tredici visto che una è incinta.
    Ciao buona giornata
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ribadisco la mancanza d'umanità e la poca memoria di molti.

      Elimina
  10. Giuste e ponderate osservazioni ... in effetti il diritto alla vita ... anzi ad una vita NORMALE è di tutti! più si va avanti e più si finisce per inabissarsi in discorsi qualunquisti e senza senso ... molti si son dimenticati che anche i nostri nonni, i nostri avi, erano scappati dalla guerra ... e non capiscono il profondo dolore e la paura di chi, terrorizzato, vaga senza una meta nella speranza solo di una salvezza ... hai ragione, ci si dovrebbe vergognare, ma di tante e tante cose non solo di questo. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le frontiere sono state fatte dagli uomini e non dalla natura.

      Elimina
  11. Purtroppo credo che si verificheranno sempre più spesso fatti simili...c'è tanta confusione e poca coscienza civile in giro, speriamo bene...

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.