giovedì 16 luglio 2015

La chitarra di Federico Garcia Lorca


La chitarra

Incomincia il pianto
della chitarra.
Si rompono le coppe
dell'alba.
Incomincia il pianto
della chitarra.
È inutile
farla tacere.
È impossibile
farla tacere.
Piange monotona
come piange l'acqua,
come piange il vento
sulla neve.
È impossibile
farla tacere.
Piange per cose
lontane.
Arena del caldo Meridione
che chiede camelie bianche.
Piange freccia senza bersaglio
la sera senza domani
e il primo uccello morto
sul ramo.
Oh, chitarra,
cuore trafitto
da cinque spade.

Federico Garcia Lorca

4 commenti:

  1. Che melodia...
    Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  2. La musica è spesso messaggera non solo di lieti eventi ma anche di cose che non vorremmo che accadessero mai. Splendida poesia!
    A presto .. Dream Teller ^^

    RispondiElimina
  3. Ciao, bellissima e struggente questa poesia!
    Buona serata.
    Antonella

    RispondiElimina
  4. Mi piace molto Garcia Lorca,bella la poesia che hai scelto.Buona serata Cavaliere!

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione. Vi ricordo, prima di lasciare qualche commento, di leggere attentamente la privacy policy. Ricordatevi che lasciando un commento nel modulo, il vostro username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile, inoltre potrà portare al vostro profilo a seconda della impostazione che si è scelta.