giovedì 25 novembre 2010

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Mirabal
Oggi è la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne .In molte parti del mondo ,per l'occasione si svolgeranno: manifestazioni,dibattiti e attività ;nella speranza di sensibilizzare l'opinione pubblica verso questo tema.Purtroppo ancora oggi molte donne subiscono violenze fisiche e psicologiche,anche se sono in aumento le denunce,molta strada c'è ancora da fare.Vi lascio un po' si storia sull'istituzione di questa giornata:

Tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG ad organizzare attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica in quel giorno.
L'Assemblea Generale dell'ONU ha ufficializzato una data che fu scelta da un gruppo di donne attiviste, riunitesi nell'Incontro Femminista Latinoamericano e dei Caraibi, tenutosi a Bogotà (Colombia) nel 1981. Questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio del 1960 delle tre sorelle Mirabal, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l'impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell'arretratezza e nel caos per oltre 30 anni.
In Italia solo dal 2005 diversi Centri antiviolenza e Case delle donne hanno iniziato a celebrare questa giornata. Ma negli ultimi anni anche istituzioni e vari enti come Amnesty International festeggiano questa giornata attraverso iniziative politiche e culturali. Nel 2007 100 mila donne (40 mila secondo la questura) hanno manifestato a Roma "Contro la violenza sulle donne", senza alcun patrocinio politico. È stata la prima manifestazione su questo argomento che ha ricevuto una forte attenzione mediatica, anche per le contestazioni che si sono verificate a danno di alcuni ministri e di due deputate.

Questo articolo è pubblicato nei termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Photo credit Rolf Thum at de.wikipedia (Transfered from de.wikipedia) [Public domain undefined Public domain], da Wikimedia Commons

3 commenti:

  1. Scusa se psso di fretta: ti lascio il mio saluto. a presto

    RispondiElimina
  2. Grazie per questo post, lo trovo importante!
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  3. la violenza sul più debole è sempre esistita,sia esso neonato,bambino,donna o non-autosufficiente.Cambiano i tempi,i luoghi,ma non il carattere e la mentalità della gente cattiva...
    a presto
    lu

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.