venerdì 20 marzo 2015

Equinozio con l’eclissi solare

Eclissi 20150320

Articolo da Media Inaf

Davvero bellissima l’immagine realizzata dai ricercatori INAF dell’Osservatorio di Capodimonte mettendo insieme le principali fasi dell’eclissi di Sole che è stato possibile osservare oggi, in coincidenza con l’Equinozio di Primavera. Non accadeva da 100 anni e per vedere di nuovo il Sole oscurarsi il giorno dell’Equinozio di Primavera ne dovranno passare altri 100. Una coincidenza simile avverrà nel 2038, quando il Sole sarà oscurato in coincidenza con il solstizio d’Estate.

Il suggestivo evento astronomico è cominciato – a Roma –  stamattina alle ore 9:23 (per tutti gli orari puntuali clicca qui), quando il Sole ha cominciato ad oscurarsi parzialmente anche sull’Italia, la percentuale di copertura della nostra stella osservabile, sempre da Roma, al culmine del fenomeno è stata del 53,76%, alle ore 10:31.

Alle 11:42 il disco solare è tornato a splendere liberamente.

Il luogo migliore da cui osservare l’eclissi questa volta era situato vicino al Polo Nord, nell’Oceano Atlantico settentrionale . Dalla terraferma uno dei posti migliori era l’arcipelago delle isole Svalbard dove la copertura del Sole è stata praticamente totale, ma la temperatura di contro non era certo piacevole, visto che sia aggirava intorno ai -19°C.

Continua la lettura su Media Inaf

Fonte: Media Inaf


Autore: Francesca Aloisio

Licenza: Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

Articolo tratto interamente da Media Inaf

Photo credit Heinlein (Own work) [CC BY-SA 4.0], via Wikimedia Commons

2 commenti:

  1. Chissà se ci sarò nel 2038 e se sarò in pensione così
    da potere vedere con calma l'evento che , causa lavoro, ho perso oggi.
    ( avrò 81 anni e c' è poco da scherzare con la pensione :-).)

    RispondiElimina
  2. Ciao CODW,
    da noi in Toscana, cielo sereno e ottima visibilità, maschere da saldatore a proteggere gli occhi: è stao bello condividere il fenomeno con il vicinato e noi più attempatelli abbiamo raccontato ai più giovani l'eclisse totale del 1961, indimenticabile!!
    Saluti
    Fata Confetto

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.