martedì 13 ottobre 2015

La notte di Alcmane


La notte

Dormono le cime dei monti
e i baratri,
i declivi e le forre,
e le creature che la terra alleva,
e le fiere alle pendici dei monti,
e gli sciami,
e i cetacei nei cupi fondali del mare.
Dormono gli stormi degli uccelli,
dalle lunghe, ferme ali.

Alcmane

5 commenti:

  1. Io vivrei solo di notte fosse per me. E' il momento migliore della giornata, quando anche un respiro diventa un rumore, e tutto diventa magico e unico. :)

    Ispy

    RispondiElimina
  2. Ah..la magia della notte e il suo fascino silenzioso....Ciao Stefania

    RispondiElimina
  3. Bella veramente questa notte magica.

    RispondiElimina
  4. Dev'essere il letargo, di questi tempi.

    RispondiElimina
  5. bella poesia...buona giornata,ciao

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.