venerdì 26 giugno 2015

Sentenza storica: la Corte Suprema degli Stati Uniti legalizza il matrimonio tra persone dello stesso sesso





Oggi è arrivata una sentenza storica dagli Stati Uniti, la Corte Suprema ha stabilito che la Costituzione degli Stati Uniti offre alle coppie omosessuali il diritto di sposarsi.

Una vittoria di tutto il movimento LGBT americano e non solo, finalmente si sono stabiliti quei diritti d'uguaglianza che ogni essere umano dovrebbe avere, nessuno può decidere la vita di un altro.

Subito dopo la decisione, molte coppie omosessuali in molti stati in cui i matrimoni gay erano vietati, hanno fatto subito richiesta per sposarsi.

La sentenza è l'ultima pietra miliare nel movimento per i diritti dei gay degli ultimi anni. Nel 2010, Obama aveva firmato una legge che permetteva ai gay di servire apertamente nelle forze armate degli Stati Uniti. Nel 2013, l'Alta corte aveva stabilito incostituzionale una legge del 1996, dichiarando che le coppie omosessuali sposate negli stati dove è legale, dovevano ricevere gli stessi benefici delle coppie eterosessuali.

Adesso si attendono risposte da altri paesi, in primis l'Italia.

 

5 commenti:

  1. L'America è sempre un passo davanti a noi... be', l'amore vince sempre. ;)

    Ispy 2.0

    RispondiElimina
  2. Un passo avanti! Credo che questo dovrà avvenire anche nei ultimi stati scettici. Buon fine settimana amico!

    RispondiElimina
  3. persino in argentina ci sono!!

    RispondiElimina
  4. Da noi non succederà mai.

    Buona domenica!

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.