martedì 11 aprile 2017

A molti, individui o popoli, può accadere di ritenere...



"A molti, individui o popoli, può accadere di ritenere, più o meno consapevolmente, che "ogni straniero è nemico". Per lo più questa convinzione giace in fondo agli animi come una infezione latente; si manifesta solo in atti saltuari e incoordinati, e non sta all'origine di un sistema di pensiero. Ma quando questo avviene, quando il dogma inespresso diventa premessa maggiore di un sillogismo, allora, al termine della catena, sta il Lager. Esso è il prodotto di una concezione del mondo portata alle sue conseguenze con rigorosa coerenza: finché la concezione sussiste, le conseguenze ci minacciano. La storia dei campi di distruzione dovrebbe venire intesa da tutti come un sinistro segnale di pericolo."

Primo Levi

Tratto da Se questo è un uomo di Primo Levi



8 commenti:

  1. Caro Vincenzo, questa è la verità, Primo Levi lo aveva capito, ecco perche la vicinanza fra stati come è oggi nonostante tanti problemi, l'Europa deve continuare a esistere quai se questo finisse, dopo ogni vicino è nemico!
    Ciao e buona settimana santa con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Grande Uomo Primo Levi e i suoi libri raccontano grandi
    verità . Avevano detto "Mai più guerre" ma.....i guerra
    fondai sono sempre esistiti , esistono e esisteranno .
    AUGURO una BUONA PASQUA di PACE a voi e nel MONDO . L.A.

    RispondiElimina
  3. Non vogliamo ricordare, non impariamo mai nulla dal passato.

    RispondiElimina
  4. Considero tutta la razza umana alla stregua di miei fratelli universali...a meno che qualcuno non si dichiari juventino...

    RispondiElimina
  5. Già ed oggi qualche facsimile di campo di distruzione esiste in molte parti del mondo. Da certi luoghi di raccolta degli immigrati, veri e propri lager, fino ad arrivare ai campi profughi nei luoghi di guerra, campi a rischio di attacco e distruzione da parte di una ferocia umana senza limiti.

    RispondiElimina
  6. Mai come adesso questa frase di Primo Levi può ritenersi attuale.
    Aveva proprio ragione ......
    Un saluto, buona settimana Vincenzo e migliore Pasqua in arrivo

    RispondiElimina
  7. Come non condividere le parole di Levi

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.