mercoledì 21 dicembre 2016

Discorso di fine anno di Cristiana


Cristiana del blog Cristiana2022 ha inviato anche il suo discorso, vi auguro una buona lettura.


Discorso di fine anno di Cristiana


Gli anni si susseguono più o meno uguali : i luoghi cambiano, ma le guerre persistono, come gli attentati, le vittime di femminicidi, il razzismo, le morti di persone illustri, un nuovo virus influenzale. Per fortuna, vi sono anche nuove scoperte tecnologiche, quelle utili all'umanità, e poi nuovi farmaci e il progredire della scienza nel campo delle malattie .
Vi sono poi le novità in campo politico, quelle apprezzate da una parte e deplorate dall'altra.
Tutto ciò riguarda il mondo intero, ma tutt'altra cosa è l'anno che riguarda ogni essere umano.
Ognuno di noi ha la propria stella, più o meno brillante, ognuno di noi lotta per mantenere viva e brillante la sua stella fino a che, inevitabilmente, questa si spegne
Perciò, a parte le nostre speranze individuali, il 2017 sarà un anno come tutti gli altri, con i suoi disastri e i suoi exploit.

Ringrazio Cristiana e aspetto anche i vostri discorsi. Voglio ricordare che tra qualche giorno questo blog va in pausa e gli altri discorsi saranno pubblicati al mio ritorno.


Se vuoi aderire all'iniziativa il vostro discorso di fine anno, basta contattarmi via e-mail, cliccando sul banner "Contatti".




16 commenti:

  1. Purtroppo questa e la nuda e cruda realtà, complimenti a Cristiana
    Ciao buon Natale

    RispondiElimina
  2. Anche io ho meno aspettative per il futuro ma non penso sia un bene, forse sono realista come cristiana però volgio pensare che sarà almeno per me un po migliore

    RispondiElimina
  3. Un discorso realistico, ma dal 2017 voglio solo exploit perché di disastri ne ho avuti già troppi :)

    Moz-

    RispondiElimina
  4. Caro Vincenzo, mi piace tanto la Cristiana, i suoi punti di vista sono sempre chiari e ci informa sempre della vera realtà.
    Ciao e buona serata, e con un rinnovo di buon Natale.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Non posso che associarmi al pensiero di chi mi ha preceduto, purtroppo questa è la cruda realtà e posso solo che sperare che il 2017 sia un po' migliore!
    Buone feste, auguroni, Stefania

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. Voglio ringraziarti per la tua partecipazione.

      Elimina
  7. Le guerre e gli attentati continueranno anche nel nuovo anno, così come i femminicidi e tutto quello che c'è di negativo nel nostro mondo. Purtroppo sarà così, però ci saranno anche degli eventi gratificanti , in grado di mantenere viva una speranza nel futuro.E anch'io, nel mio piccolo, come tutti noi, avtrò i miei alti e bassi... così è sempre stato e così sarà. Buona giornata

    RispondiElimina
  8. Di sicuro Cristiana, ma confidiamo nelle speranze personali...
    Buone feste, tanti affettuosi auguri anche ai tuoi cari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho detto a Mirtillo, la speranza non deve mai morire.

      Elimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.