martedì 20 dicembre 2016

Bianco Splendore di Rainer Maria Rilke



Bianco Splendore

Respirano lievi gli altissimi abeti
racchiusi nel manto di neve.
Più morbido e folto quel bianco splendore
riveste ogni ramo, via via.

Le candide strade si fanno più zitte:
le stanze raccolte, più intense.
Rintoccano l'ore. Ne viene
percosso ogni bimbo, tremando.
Di sovra gli alari, lo schianto di un ciocco
che in lampi e faville , rovina.

In niveo brillar di lustrini
il candido giorno là fuori s'accresce,
diviene sempiterno, infinito.

Rainer Maria Rilke


1 commento:

  1. Che splendore! *__* Sembra di sentire l'odore della neve :3

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.