martedì 6 settembre 2016

Qualcosa in un giorno d’estate di Emily Dickinson


Qualcosa in un giorno d’estate

Qualcosa in un giorno d’estate
Mentre lentamente i suoi fuochi consuma
Sospende i miei pensieri…

Qualcosa in un meriggio d’estate
Un’intensità, un azzurro, un profumo
Che va oltre l’estasi.

Ed anche in una notte d’estate
Qualcosa che così radiosamente rapisce
Applaudo nel vederla

Poi nascondo il mio viso curioso
Per paura che una tale sottile,  luccicante grazia
Fluttui lontana da me

Le dita magiche non riposano mai
Nel petto il purpureo ruscello
logora incessante il suo scomodo letto

Ancora alza l’Oriente la sua ambrata bandiera
Guida sempre il sole lungo la rupe
La sua rossa carovana

E così, la notte, mentre il mattino
Conclude la lieta meraviglia
Dalla rugiada uscito vado incontro
Ad un altro Giorno d’estate!

Emily Dickinson


6 commenti:

  1. è dolcissima ..ciao e bella giornata a te caro Cavaliere...

    RispondiElimina
  2. l'estate non si sa perchè conserva sempre qualcosa di magico in noi, che ci fa viaggiare nella fantasia e nell'esperienza

    RispondiElimina
  3. Le sarei grato inserisse anche la versione in inglese

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esiste un sito con tutte le sue opere, ecco il link:

      http://www.emilydickinson.it/

      Elimina
  4. Poche autrici come Emily Dickinson sanno emozionare, peccato che secondo me è poco valutata dalla massa, anche se resta un buon prodotti di nicchia!
    Bellissima poesia.

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.