mercoledì 7 settembre 2016

25 anni di Linux


Articolo da lffl linux freedom

Linus Torvalds annunciò il progetto Linux il 25 agosto 1991. Sono passati 25 anni da allora, quindi Linux ha praticamente la stessa età del Web, cinque lustri davvero intensi che hanno segnato la storia dell’informatica.

“Solo un hobby…”

E’ solo un hobby, non sarà una cosa grossa o professionale come GNU“, queste le prime parole di Torvalds a proposito di Linux. Oggi invece è alla base di innumerevoli strumenti professionali, su Linux si basa una porzione enorme dell’infrastruttura su cui è fondato internet, come ad esempio data center aziendali, siti web, e non solo. È davvero ovunque, e ci sono buone probabilità che lo stiate usando anche voi, magari non sapendolo, ad esempio, chiunque ha uno smartphone Android usa Linux ogni giorno.

Certo, Linux non è riuscito a mandare in pensione né WindowsMacOS, ma sarebbe stupido derubricarlo a fallimento solo perchè non ha vinto la battaglia desktop. Nel corso degli anni, man mano che l’importanza di Linux cresceva, lo sviluppo sul sistema operativo è passato da qualche volontario non pagato a migliaia di sviluppatori professionisti. Nella versione del 25esimo anniversario del Linux Kernel Development Report si legge: “Il volume dei contributi da sviluppatori non pagati è in lento declino da molti anni. Era del 14,6% nel 2012, del 13,6% nel 2013 e dell’11,8% nel 2014. A oggi siamo intorno al 7,7%, in calo.

Ci sono diverse possibili ragioni per questa riduzione“, si legge, “la più plausibile di queste è piuttosto semplice: gli sviluppatori di Kernel sono pochi, quindi chiunque riesca a dimostrare di poter scrivere del codice valido tendenzialmente non ha problemi a trovare offerte di lavoro“.

All’attività contribuiscono poi alcune grandi aziende a titolo ufficiale: tra di esse Intel, Red Hat, Linaro, Samsung, SUSE, IBM, Google e molte altre. Sono oltre 400 le società, grandi e piccole, aver apportato cambiamenti “significativi” al kernel.


Continua la lettura su lffl linux freedom

Fonte: lffl linux freedom 

Autore: Matteo Gatti

Licenza: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.


Articolo tratto interamente da lffl linux freedom 


1 commento:

  1. Ho sempre sentito parlare molto bene di Linux, purtroppo sono del tutto digiuna di tecnologia e mi sono affidata a quello che mi hanno venduto e per me va bene così!
    Buona giornata
    Carmen

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.