venerdì 30 ottobre 2015

La falena di Arturo Onofri

 
La falena
 
Per la finestra, aperta sull'odorosa terrazza,
entrata è una falena volubile e freddolosa,
che tintinnando il fragile suo corpo alla lampa oleosa
dà di cozzo nel vetro sì forte che sembra pazza.

Vedendola tanto irata perché non può struggere l'ale
alla fiammella rinchiusa, una feroce pietà
di lei mi prende... e il vetro sollevo... pensando se tale
non sia l'anima umana che cerca felicità.
 
Arturo Onofri
 
 

2 commenti:

  1. Non conoscere questa grande opera,poetica, grazie di averla condivisa.
    Ciao e buona serata caro Vincenzo.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Bella poesia, non la conoscevo. :)


    Ispy

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.