sabato 6 maggio 2017

6 maggio 1976 – Terremoto del Friuli: per non dimenticare



Il terremoto del Friuli del 1976 fu un sisma di magnitudo 6,4 della scala Richter che colpì il Friuli, e i territori circostanti, alle ore 21:00:12 del 6 maggio 1976, con ulteriori scosse l'11 e 15 settembre.

Il sisma in cifre

Aree colpita: 5.500 chilometri quadrati
Popolazione colpita: 600mila abitanti
Morti: 990
Sfollati: più di 100.000
Case distrutte: 18.000
Case danneggiate: 75.000
Danni al territorio: 4.500 miliardi di lire (oltre 18,5 miliardi di euro del 2010)
Comuni coinvolti: 45 comuni “rasi al suolo” come Gemona, Venzone, Buia, Pinzano al Tagliamento, Monteaperta (frazione di Taipana) e Osoppo, 40 “gravemente danneggiati” e 52 “danneggiati”: tutti fra Udine e Pordenone, più tre soli comuni della provincia di Gorizia.

Testo tratto da Wikipedia




Video credit Daniele Asero caricato su YouTube


6 commenti:

  1. Eccome se lo ricordo, ho parenti di laggiù e ricordo bene della paura che le mie zie mi raccontarono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono eventi che ti segnano la vita e non facili da dimenticare.

      Elimina
  2. Quanti anni sono passati da allora ma certe tragedie non si possono dimenticare e vanno ricordate soprattutto perchè vi sia più sicurezza nelle nuove costruzioni e nella cura dell'ambiente. Buona domenica

    RispondiElimina
  3. Eccome se lo ricordo,abbiamo dormito a Udine nel prato di fronte a casa!

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.