lunedì 7 settembre 2015

Lessig si candiderà alla presidenza degli Stati Uniti grazie al crowdfunding

Lawrence Lessig (11014343366) (cropped)

Articolo da StartupItalia!

Traguardo raggiunto (e superato) in meno di un mese. Larry Lessig ce l’ha fatta. Per ora solo a “candidarsi” alle primarie democratiche per la presidenza degli Stati Uniti, ma è la prima volta che a decidere una discesa in campo politico è l’esito positivo di una campagna di crowdfunding.

Il contatore ha toccato quota 1 milione di dollari con più di 24 ore d’anticipo rispetto al giorno stabilito, simbolicamente quello in cui negli Stati Uniti si festeggia il Labor Day (ossia il primo lunedì di settembre).

Il professore di diritto di Harvard ha cominciato subito a festeggiare.

Il fondatore di Wikipedia a guidare la campagna

Negli ultimi giorni, Lessig aveva cominciato a telefonare personalmente (o almeno così scriveva su Twitter) a ogni sostenitore che gli facesse superare un piccolo gradino della sua scalata e al motto di “Fix the democracy” ha portato avanti la sua pre-campagna elettorale con accanto un consulente d’eccezione: Jimmi Wales, il fondatore di Wikipedia. A chi gli domandava cosa l’avesse spinto ad appoggiare il fondatore di Creative Commons, Wales ha risposto: “Conosco Larry da anni, la sua idea è folle….ma potrebbe funzionare”, aggiungendo che la campagna di Lessig “è differente. Lui sta finanziando la sua campagna dal basso, non chiedendo soldi ai ricchi. In questo modo sta dimostrando alla gente che insieme è possibile cambiare l’attuale sistema politico truccato”.
 
Non è la prima volta che Larry e Jimmy si trovano a combattere battaglie comuni, si erano infatti già trovati dalla stessa parte della barricata nel 2012 quando contestavano la legge contro la pirateria online (lo Stop Online Piracy Act). “Sono profondamente grato per il sostegno di Jimmy”, ha dichiarato Lessig, sottolineando che entrambi credono nel potere del popolo, capace di respingere gli interessi particolari, “lui svolge un ruolo importante in questa lotta per porre fine una volta per tutte al potere corruttivo del denaro in politica” .

Continua la lettura su StartupItalia!

Fonte: StartupItalia!

Autore: Mariachiara Furlò


Licenza: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.


Articolo tratto interamente da StartupItalia!

Photo credit
ActuaLitté (Lawrence Lessig) [CC BY-SA 2.0], via Wikimedia Commons

 

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.