martedì 8 maggio 2018

9 maggio 2018: la giornata della Memoria per ricordare Peppino Impastato


A quarant'anni dall'uccisione mafiosa di Peppino Impastato, la Casa della Memora Felicia e Peppino Impastato vuole ricordare il giornalista e attivista che si battè fino alla morte per contrastare il clan mafioso di Cinisi, allora dominato da Tano Badalamenti. Una settimana di musica, letture, incontri che culmineranno il 9 maggio con un presidio e un corteo che vogliono rappresentare un passaggio di testimone, "coinvolgendo un’intera generazione con il messaggio di Peppino, che non è stato solo di impegno civile e di lotta politica, ma anche un messaggio educativo per tutti i giovani che vogliono ancora cambiare il mondo." 

Per approfondimenti leggi l'articolo: http://www.italiachecambia.org/2018/05/io-faccio-cosi-209-giovanni-impastato-momento-andare-oltre-cento-passi/



Video credit Italia Che Cambia caricato su YouTube - licenza: Creative Commons


8 commenti:

  1. Combattiamo la mafia e ricordiamo chi ha perso la vita per farlo e chi oggi sta lottando rischiando la propria.

    RispondiElimina
  2. Caro Vincenzo anche queste è molto ma molto interessante.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Un personaggio che va ricordato, hai fatto benissimo a farlo. Viva Peppino!

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.