martedì 2 gennaio 2018

Nuovi diritti per i consumatori


Articolo da Associazione Consumatori - AECI

Il BEUC, l’Organizzazione Europea dei Consumatori, che rappresenta gli interessi dei Consumatori a livello europeo e di cui A.E.C.I è Membro, ha individuato una lista di misure che entreranno in vigore negli Stati dell’Unione nel 2018 e che garantiranno, a partire dal prossimo anno, una migliore protezione dei diritti degli utenti. Questi interventi riguarderanno diversi settori. Vediamo nello specifico di quali misure si tratta e in quali mesi è prevista a loro adozione.

GENNAIO

REGOLE DI MAGGIORE PROTEZIONE PER GLI INVESTITORI ALL’INTERNO DELL’UE.

Dal primo gennaio, entrerà in vigore la direttiva sugli investimenti MiFID II. Questa direttiva ha come obiettivo la tutela dei piccoli investitori e lo sviluppo di un mercato unico dei servizi finanziari in Europa, nel quale siano assicurate la trasparenza e la protezione degli investitori.

La MiFID II  contempla che gli intermediari finanziari (Banche, Società Di Gestione del Risparmio, Società di Intermediazione mobiliare, ecc.) dovranno progettare in base alle esigenze specifiche dei Consumatori e divulgare in maniera chiara le informazioni sui prodotti finanziari che offrono, garantendo una corretta indicazione dei rischi nell’interesse del cliente (vedi qui il testo).

Per favorire questa corretta informazione al Consumatore, dal primo gennaio ogni prodotto di investimento dovrà venire necessariamente corredato da un documento informativo.

Questo documento dovrà esporre le caratteristiche del prodotto in circa tre pagine. Ciò dovrebbe consentire ai Consumatori di comprendere e confrontare meglio le varie opzioni di investimento; sia che provengano da una banca, da un assicuratore o da un gestore patrimoniale. I prodotti complessi presenteranno un allarme di comprensione, avvertendo i Consumatori che stanno per acquistare un prodotto complesso (e quindi spesso costoso).

Grazie a questa direttiva dal forte impatto sugli Intermediari, sia i mercati nazionali che quelli dell'UE saranno meglio equipaggiati per rimuovere dal mercato i prodotti finanziari tossici.

MIGLIORE PROTEZIONE PER I VIAGGIATORI CHE ACQUISTANO PACCHETTI TURISTICI.

Sempre dal primo gennaio del nuovo anno, ci saranno nuove regole per proteggere i cittadini che utilizzano i pacchetti turistici. Infatti, grazie a una direttiva UE varata nel 2015 (consultala qui) e che troverà la sua applicazione a partire dal 2018; i viaggiatori vedranno i loro diritti maggiormente tutelati in tutta una serie di campi.

Innanzitutto la direttiva in questione introduce tutta una serie di tutele per i Consumatori che acquistano pacchetti turistici online.  Come viene evidenziato nel testo della norma infatti, oltre ai canali di distribuzione tradizionali come le agenzie di viaggio, si è aggiunto Internet, che è diventato un mezzo sempre più importante attraverso il quale vengono offerti o venduti servizi turistici. Questi ultimi non sono solo combinati nella forma di tradizionali pacchetti preconfezionati, ma sono anche sempre più spesso personalizzati. Grazie a questo testo i pacchetti turistici acquistati online saranno parificati a quelli acquistati attraverso le agenzie di viaggio, il Consumatore quindi avrà il diritto a tutte le garanzie in caso di disdetta, revisione dei prezzi o rimborsi per eventuali difformità delle prestazioni rispetto al pacchetto acquistato, che le normali agenzie offrono.

Inoltre grazie a tale direttiva i Consumatori possono ora trasferire un pacchetto turistico a un altro viaggiatore e i dettagli del viaggio, nonché i diritti del viaggiatore, devono essere visualizzati in modo chiaro e trasparente.

Il Consumatore ha anche il diritto di risolvere il contratto prima della partenza in caso di circostanze straordinarie e anche di ottenere il rimborso della somma versata in caso di aumento del prezzo superiore all’8%. Altre tutele verso il Consumatore che la norma prevede sono: che Il prezzo del viaggio non può essere modificato meno di 20 giorni prima della partenza, la possibilità di annullare il contratto ed essere rimborsati se un elemento fondamentale del pacchetto è stato modificato. La possibilità di essere rimborsati se il viaggio è annullato dall'operatore turistico prima della partenza. Queste ed altre tutele contenute nel testo della direttiva dovranno essere necessariamente recepite ed applicate dai singoli stati membri entro la metà del 2018.

I CONSUMATORI NON SARANNO PIÙ SOGGETTI AD ADDEBITI AGGIUNTIVI SULLE CARTE DI CREDITO PER I PAGAMENTI. 

Grazie alla Direttiva UE sui servizi di pagamento PSD2, a partire dal 2018, i Consumatori non saranno più soggetti a supplementi sui pagamenti con carta di credito salvo eventuali eccezioni. Si stima che dopo che la direttiva sarà recepita ed applicata nel nostro ordinamenti nel 95% dei casi ora non ci saranno più addebiti supplementari per i pagamenti tramite carta. Un altro punto importante contenuto nella Direttiva riguarda le conseguenze dovute allo smarrimento o al furto della carta. Se vengono effettuate transazioni illecite sulla carta prima della denuncia di smarrimento o di furto, l’importo non rimborsabile viene ridotto a 50 € anziché 150 €.

APRILE

I CONSUMATORI POTRANNO UTILIZZARE I LORO ABBONAMENTI PER VIDEO-ON-DEMAND, MUSICA IN STREAMING O VIDEO GAMES QUANDO VIAGGIANO ATTRAVERSO L’EUROPA.

Dal primo aprile, i Consumatori potranno utilizzare i loro abbonamenti di video-on-demand, musica e video games quando viaggiano attraverso l’Europa. Se prima I loro accessi negli altri paesi venivano bloccati oppure alcuni contenuti non erano visibili in altri paesi, da aprile gli utenti potranno accedere a tutti i contenuti (Netflix, Spotify ecc.) da ogni zona della UE.

LIMITAZIONE DELLE SOSTANZE CANCEROGENE NEGLI ALIMENTI.

Dall'11 aprile i produttori di generi alimentari: negozi, ristoranti e catene di fast-food dovranno prendere provvedimenti per ridurre l'acrilammide, sostanza catalogata dall’EFSA - Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare – come cancerogena in prodotti come, patatine, pane, biscotti e caffè. L'UE ha pubblicato una nuova legge lo scorso novembre per proteggere meglio la salute dei Consumatori.

Continua la lettura su Associazione Consumatori - AECI


Fonte: Associazione Consumatori - AECI


Autore: Associazione Consumatori - AECI

Licenza: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.



Articolo tratto interamente da 
Associazione Consumatori - AECI



2 commenti:

  1. Caro Vincenzo, mi sembra una bella novità, l'Europa si muove bene!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.