mercoledì 25 gennaio 2017

Rilasciata la versione 51 di Firefox


Articolo da Mozilla blog ufficiale 

L’aggiornamento odierno di Firefox include diverse migliorie per garantire a sviluppatori e utenti un’esperienza online sempre più ricca e più sicura.

WebGL 2 apre le porte del Web a una nuova generazione di grafica 3D

Firefox è il primo browser a supportare il recentissimo standard WebGL 2, che consente agli sviluppatori di utilizzare per la prima volta sul Web soluzioni grafiche 3D di grande impatto. Sviluppato a partire dalle solide basi di WebGL 1, WebGL 2 permette ai creatori di contenuti di sfruttare le più moderne funzioni di rendering accelerato, come il transform feedback, l’expanded texturing o il supporto per il multisampled rendering. Queste nuove funzioni permetteranno di realizzare per il Web contenuti visivi più sofisticati e coinvolgenti.

Il set completo di funzioni WebGL 2 è compatibile con le piattaforme Windows, Mac OS e Linux. Invitiamo gli sviluppatori che desiderano sapere di più sullo standard WebGL 2 a leggere l’articolo sul nostro blog Hacks.


Per vedere le potenzialità di WebGL 2 all’opera aggiorna Firefox alla versione 51 e dai un’occhiata alla demo After the Flood di PlayCanvas. Se non hai ancora effettuato l’aggiornamento, ecco un breve video della demo.

Identificazione più semplice dei siti non sicuri

La sicurezza degli utenti è da sempre una priorità per Mozilla, motivo per cui siamo stati tra i più accaniti sostenitori della diffusione del protocollo HTTPS per garantire una navigazione sicura attraverso iniziative come Let’s Encrypt. Il protocollo HTTPS critta la connessione per prevenire furti di dati o manomissioni in tutti i generi di attività online, dalle operazioni di internet banking fino alle conversazioni con gli amici.

A partire da oggi Firefox metterà in evidenza come potenziali minacce tutte le pagine web che raccolgono password (come i servizi di posta elettronica o di internet banking) ma non sono protette attraverso HTTPS.


Finora Firefox ha contrassegnato i siti protetti da HTTPS utilizzato l’icona del lucchetto verde nella barra degli indirizzi, mentre i siti non crittati non mostravano icone particolari. Da questo momento in avanti le pagine non crittate saranno invece contrassegnate dall’icona di un lucchetto grigio barrato da una linea rossa nella barra degli indirizzi. In questo modo l’utente sarà più consapevole dei rischi in cui può incorrere su ciascun sito che visita.

Facendo clic sull’icona “i” nella barra degli indirizzi verranno visualizzati i seguenti messaggi di testo: “Connessione non sicura” e “Gli accessi effettuati in questa pagina potrebbero essere vulnerabili”.

In questo articolo trovi ulteriori informazioni su come aiutiamo gli utenti a identificare i siti non sicuri.

Continua la lettura su Mozilla blog ufficiale


Fonte: Mozilla blog ufficiale


Autore: team di supporto

Licenza: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported. 



Articolo tratto interamente da Mozilla blog ufficiale



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.