mercoledì 25 gennaio 2017

L'Aquila: precipita elicottero del 118



Articolo da PrimaDaNoi.it

L'AQUILA. Un elicottero del 118 è precipitato nell'aquilano intorno alle 12 di martedì, tra L'Aquila e Campo Felice. L'elicottero è caduto in fase di recupero di un ferito su un campo da sci a Campo Felice. L'uomo aveva riportato fratture importanti agli arti e per questo si era deciso di allertare i soccorsi e trasferirlo immediatamente all'ospedale del capoluogo. Ma in pochi istanti la tragedia: a bordo sei persone, ferito compreso, che non hanno avuto scampo quando l'elicottero è precipitato da un'altezza di 600 metri. 
Il velivolo del 118 - un Aw 139 - è scomparso dai radar in provincia de L'Aquila. Secondo le prime informazioni avrebbe lanciato il segnale di crash mentre si trovava in località Casamaina, nel comune di Lucoli, nei pressi della piana di Campo Felice. Alcuni testimoni dicono di aver sentito un boato.
Come riferisce l’agenzia Ansa si trattava di un normale volo di soccorso non impegnato né per l'emergenza maltempo né per quella relativa al terremoto. Non faceva inoltre parte degli elicotteri che in questi giorni sono impegnati sulla valanga che ha travolto l'hotel Rigopiano.


SOCCORRITORI PARTITI ANCHE DA PENNE

Un gruppo del Soccorso speleologico alpino dotato di sci, e' partito di gran fretta dal Centro operativo comunale di Penne, quartier generale dei soccorsi per l'Hotel Rigopiano. Ai giornalisti che chiedevano se fosse stato ritrovato uno dei superstiti dalle macerie dell'albergo, hanno risposto che dovevano intervenire in soccorso di un elicottero del 118 nella zona compresa fra Campo Felice e L'Aquila.


FITTA COLTRE DI NEBBIA

Il velivolo, spiegano fonti dei soccorritori, volava in una zona con una fitta coltre di nebbia e nuvole basse. Si è sentito uno schianto e per quasi un'ora si è cercato di localizzare l'elicottero, ma le operazioni sono state rese difficili dalle condizioni meteo avverse.


IN SEI A BORDO



A bordo del velivolo così come disposto dai protocolli di volo, l'equipaggio tipo di un'eliambulanza prevede la presenza a bordo di cinque o sei persone. Si tratta di uno o due piloti, di un tecnico di bordo che svolge anche funzioni di verricellista, di un medico rianimatore, di un infermiere e di un tecnico del soccorso alpino. Il medico a bordo dell'elicottero caduto e il tecnico del soccorso alpino erano rientrati ieri da Farindola per le operazioni che si stanno svolgendo all'hotel Rigopiano. E proprio quel medico non doveva trovarsi oggi in servizio ma questa mattina ha fatto un cambio turno e dunque si è ritrovato sull'elicottero.

Continua la lettura su PrimaDaNoi.it


Fonte: PrimaDaNoi.it


Autore: redazione PrimaDaNoi.it


Licenza: Creative Commons (non specificata la versione



Articolo tratto interamente da PrimaDaNoi.it



Photo credit pierinoinflight caricata su YouReporter


1 commento:

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.