venerdì 3 giugno 2016

Ondata di maltempo in tutta Europa


Articolo da La Stampa

Il maltempo non dà tregua all’Europa. Francia e Germania sono i paesi più colpiti e, purtroppo, non solo per danni alle cose. Al momento, infatti, si registrano nove morti in Germania e due in Francia. Colpite, per fortuna in maniera minore, le regioni del nord Italia. Ma andiamo con ordine.

FRANCIA  

A Parigi il livello della Senna è salito sopra i 5 metri, costringendo la società ferroviaria Sncf a chiudere la linea della metro Rer C, che corre lungo il fiume ed è utilizzata dai turisti per raggiungere la Torre Eiffel e la cattedrale di Notre-Dame; è stato inoltre sospeso il servizio dei cosiddetti «bateaux-mouches». A causa del livello della Senna, le autorità hanno emesso un’allerta arancione per Parigi, ma è previsto che il picco arriverà nel pomeriggio, quando è atteso che il livello del fiume raggiunga 6 metri; poi, stando alle previsioni, il livello dovrebbe cominciare a scendere progressivamente. Le autorità hanno ricordato tuttavia che i rischi per persone e trasporti cominciano solo quando il livello delle acque supera i 7 metri e l’allerta rossa entrerebbe in vigore solo con il superamento dei 7,30 metri. Il livello record per la Senna è di 8,60 metri e risale alle alluvioni del 1910. Il museo del Louvre, chiuso da ieri, resta chiuso anche oggi per consentire la rimozione delle opere d’arte nel caso in cui il livello della Senna dovesse continuare a salire a causa del maltempo. Mentre il museo d’Orsay ha chiuso ieri prima del previsto e rimane chiuso anche oggi. Due i morti per il maltempo. Una delle vittime è un uomo di 74 anni a Evry-Gregy-sur-Yerre, a sud di Parigi, mentre andava a cavallo nel tentativo di attraversare un campo allagato. Una donna di 86 anni era stata ritrovata morta ieri sera nella sua casa allagata a Souppes-sur-Loing, a sud di Parigi.

GERMANIA  


Dopo quattro giorni di diluvio e inondazioni, la Germania conta nove morti. La Germania meridionale è la zona più colpita. Lunedì nel Baden-Wuerttemberg due persone sono morte risucchiate in un canale di scarico, una è annegata nel garage della sua abitazione improvvisamente allagato ed una ragazza di 13 anni è stata travolta da un treno dopo aver cercato riparo dalla pioggia in un tunnel ferroviario. Un nuovo diluvio ieri notte ha reclamato altre cinque vittime in Baviera, vicino al confine con l’Austria: tre donne di una stessa famiglia, un uomo di 75 anni, ed una donna di 80 intrappolata nella sua casa. E secondo la polizia della Bassa Baviera altre tre persone sarebbero disperse.

Continua la lettura su La Stampa


Fonte: La Stampa

Autore: Stefano Pezzini


Licenza: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.


Articolo tratto interamente da 
La Stampa 



5 commenti:

  1. Caro Vincenzo, temo che la natura si stia ribellando ha tutto ciò che l'uomo ha fatto!!! Buona giornata caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Ho visto proprio ora le immagini della Senna strapiena, alla tele, e le grate dei sotterranei del Louvre, che contengono un patrimonio artistico e che minacciano di essere invase dall'acqua. Speriamo non accada. UN saluto

    RispondiElimina
  3. oramai quando piove, piove cosi tanti che le città vanno in crisi oppure troppo cogestionate da altri problemi

    RispondiElimina
  4. Niente da dire, il livello della Senna fa paura.

    RispondiElimina
  5. Qui il tempo sembra risollevarsi ma..ieri la Versilia, al solito, era sott'acqua..sarà che mettere geometri a fare gli urbanisti non è stata proprio una buona idea per l'Italia tutta... ma cmq quello che si vede in giro per l'Europa fa proprio spavento..

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.