venerdì 1 aprile 2016

Prato d'aprile di Ada Negri


Prato d'aprile

C'era un prato: con folte erbe, frammiste
a bianchi fiori, e gialli, e violetti;
e fra esse un brusio di mille piccole
vite felici; e se sull'erbe e i fiori
spirava il vento, con piegar di steli
tutto il prato nel sol trascolorava.

E volavan farfalle, uguali a petali
sciolti dai gambi; e si perdean rapidi
i miei pensieri in quell'aerea danza
ove l'ala era il fiore e il fiore l'ala.

Ada Negri



6 commenti:

  1. Che delicato tributo al "rifiorire". Felice Primavera :)

    RispondiElimina
  2. Una bella poesia del passato che fa sempre piacere rileggere . Un saluto.

    RispondiElimina
  3. Poesia molto primaverile, perfetta per il mese di aprile!👍 Ciao!👋

    RispondiElimina
  4. Belli questi versi che, come molte delle poesie di Ada Negri, sono ispirati dalla natura e dalle stagioni.

    RispondiElimina
  5. Bella, bella!
    Ciao Cavaliere..

    RispondiElimina
  6. che bello coniugare il primo d'aprile, invece con degli scherzi stupidi con una gran bella poesia di Ada Negri

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.