domenica 28 febbraio 2016

Il "giorno sbagliato"


Domani sarà il 29 febbraio; questo giorno fu introdotto nel 46 a.C. da Giulio Cesare per recuperare le ore di scarto rispetto all'anno solare (che dura in realtà 365 giorni e sei ore).

Il proverbio dice "anno bisesto, anno funesto"; ma non soltanto in Italia c'è questa credenza, anche in Grecia, per esempio, si evita di sposarsi nell'anno bisesto, perché si pensa che porti sfortuna ed effettivamente si registra un calo dei matrimoni. In Scozia, invece c'è la rima "anno bisestile, mai buono per l'ovile": anche per le pecore questo giorno non porta bene!

L'eccezione è in Cina, dove per gli anziani sposarsi nell'anno "abbondante" (che per il calendario lunisolare cinese è più lungo di un mese intero) porta prosperità.

Sull'anno bisestile c'è anche una bizzarra teoria, la tesi del "tempo fantasma" e cioè, quando nel 1582 il calendario gregoriano ha definito l'attuale calcolo degli anni bisestili, sarebbe stato commesso dalla chiesa un errore voluto per inventarsi ben tre secoli di storia, dall'anno 614 al 911. In base a questa teoria, tutto ciò che è avvenuto durante questo periodo, sarebbe inventato o da ridatare.

Esiste persino un giornale a cadenza bisestile, edito ogni quattro anni e in edicola solo il 29 febbraio.

Si intitola La Bougie du sapeur ossia La candelina del pompiere, ed è pubblicato soltanto in Francia, dal 1980 sono usciti dieci numeri, compreso quello di quest'anno.

I nati il 29 febbraio in teoria dovrebbero festeggiare il compleanno ogni 4 anni, ma c'è qualcuno che preferisce celebrarlo il 28. Ricordiamo alcuni nati in questo giorno: Papa Paolo 3°, Gioacchino Rossini, Balthus e il cantante Khaled.

Quindi, aspettiamo questa data e vediamola come un regalo prezioso: un giorno in più per fare quello che più ci aggrada e magari per fermarsi a riflettere un po’ di più e non facendoci prendere dalla paura per vecchie credenze, dicerie e superstizioni.

Buon 29 febbraio a tutti!

Autore: Mariangela B.

Coautore: Cavaliere oscuro del web
 


1 commento:

  1. Caro Vincenzo, buon giorno amico, il 29 febbraio è arrivato e speriamo che passi serenamente per tutti.
    Ciao e buon giornata, sperando con il sole.
    Tomaso

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.