domenica 28 febbraio 2016

I migliori e i peggiori alimenti per il sonno


Articolo da Ambientebio

Come favorire il sonno con l’alimentazione: i cibi che, nel bene e nel male, influenzano il nostro modo di dormire.


Il sonno è un elemento essenziale per la nostra salute. Dormire bene, infatti, consente al nostro corpo di rigenerarsi e di evitare spiacevoli, e in alcuni casi anche pericolosi, incidenti dovuti in parte alla mancanza di concentrazione e alla stanchezza accumulata.

Esistono diversi rimedi naturali che possono i favorire il sonno, ma un primo punto di partenza per combattere questo disturbo è sicuramente l’alimentazione.

Così come il cibo può favorire il riposo, può però anche peggiorarlo. Vediamo allora insieme un elenco di alimenti, i migliori e i peggiori, che possono favorire o disturbare il sonno.

ALIMENTI CHE FAVORISCONO IL SONNO

Per iniziare, ecco l’elenco dei cibi che possono essere consumati la sera, prima di andare a dormire.

Ciliegie

Le ciliegie sono uno dei pochi alimenti naturali che contengono melatonina, una sostanza naturale in genere prodotta dalla ghiandola pineale. È un ormone che ha il preciso compito di regolare i cicli sonno-veglia.  Bere succo di ciliegia prima di andare a dormire potrebbe generare dei piccoli miglioramenti nella durata del sonno e nella qualità.

Banane

Le banane aiutano a il sonno perché contengono il magnesio e potassio, che favoriscono il rilassamento dei muscoli. Al loro interno sono presenti però anche i carboidrati, che generano sonnolenza. In realtà, le banane fanno bene un po’ a tutto il nostro corpo, visto potassio promuove la salute cardiovascolare e il funzionamento cognitivo.

Patate dolci

Le patate dolci non solo forniscono carboidrati complessi che favoriscono il sonno, ma contengono anche potassio, molto importante, come abbiamo visto nel punto precedente, per rilassarsi e rimanere in salute.

Valeriana

La valeriana è una pianta conosciuta per le sue proprietà rilassanti. Consente di accelerare l’insorgenza del sonno e migliorarne la qualità.

Avena

Il triptofano è un amminoacido essenziale che innalza i livelli di serotonina nel cervello e di melatonina. Tra gli alimenti che contengono triptofano troviamo l’avena. Questo cereale contiene però anche sali minerali, vitamine e zinco che aiutano anche contro lo stress di una giornata lavorativa pesante.


Un’alternativa all’avena può essere anche una minestra di orzo, particolarmente digeribile e ricco di silicio, vitamina B1 ed E, molto adatto per i soggetti ansiosi.

Continua la lettura su Ambientebio


Fonte: Ambientebio

Autore: 
  
Licenza: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia.


Articolo tratto interamente da Ambientebio



3 commenti:

  1. Come sempre i tuoi post, sono sempre molto interessanti caro Vincenzo. Ciao e buon pomeriggio carpo amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Interessante, vado a leggere il seguito.

    RispondiElimina
  3. Interessantissimo per me, che sono insonne cronica!

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.