domenica 21 febbraio 2016

Berlino I di Georg Heym


Berlino I

Seduti sopra l’erto e polveroso
Argine della strada, contempliamo
La calca innumerevole e confusa
E, nella sera, la città lontana.

Le vetture dei tram imbandierate
S’aprono colme un varco tra la folla.
Fendon gli omnibus carichi le strade.
Suonar di clackson, fumo ed automobili.

Verso l’immenso mare di cemento,
Ma ad ovest si disegna fusto a fusto
La filigrana delle chiome spoglie.

Il sole pende enorme all’orizzonte
Fiamme saetta l’arco della sera.
E il sogno della luce, alto, su tutto.

Georg Heym


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.