sabato 23 gennaio 2016

Manifestazioni a sostegno delle unioni civili: diretta testuale


Oggi in oltre cento città italiane, si manifesterà a favore del ddl Cirinnà, il disegno di legge sulle unioni civili. Le associazioni nazionali Arcigay, ArciLesbica, Agedo, Famiglie Arcobaleno, Mit – Movimento Identità Transessuale e con l’appoggio di altre importanti associazioni come Cgil, Uil, Amnesty, Arci e Legambiente hanno promosso diverse manifestazioni, che seguiremo in diretta testuale su questo post.

Ore 14.30:

In rete ho trovato un video che fa il riassunto sulle unioni civili in Europa.



Video credit Chiara Piatti caricato su YouTube

Ore 14.50:

Se siete in qualche piazza, sarò ben lieto di pubblicare la vostra testimonianza.

Ore 15.00:

Una bella citazione di John Lennon per riflettere:

"Viviamo in un mondo in cui ci nascondiamo per fare l’amore, mentre la violenza e l’odio si diffondono alla luce del sole."

Ore 15.10: 

Piazza del Pantheon a Roma e piazza della Scala a Milano, risultano piene.

Ore 15.30:

Buona adesione anche a Firenze.

Ore 15.58:

Alcune stime parlano di circa cinquemila persone in piazza a Milano.

Ore 16.05:

Ottima adesione anche a Bologna.

Ore 16.35:

Una buona affluenza si registra anche in altre città.

Ore 16.42:

Un flash mob arcobaleno per i diritti, clicca qui per il video.


Ore 17.10:

"Dove c'è amore, c'è famiglia", la risposta di Mika alle luci del Pirellone tratto da Adnkronos

Ore 17.30:

Chiudo la diretta testuale di questo post.

3 commenti:

  1. Va bene di queste unioni, solo che per me la vera famiglia è e resterà solo tra uomo e donna!!!
    Buon fine settimana caro Vincenzo.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Ciao Vincenzo.
    Le unioni civili, tra uomo/donna, uomo/uomo, donna/donna, sono un diritto di civiltà. Essere coppia, starsi vicini, sostenersi, aiutarsi, sopportarsi quando è il caso non è sinonimo per forza di cose di matrimonio religioso e nemmeno civile.
    Tutti quanti per mio conto abbiamo diritto ad avere questo riconoscimento come coppia. Non solo mio marito ed io che il 26 festeggiamo i 31 anni di matrimonio. Tutti!

    RispondiElimina
  3. Io penso che sia giusto dare a tutti il riconoscimento come coppia e soprattutto è giusto che ognuno possa scegliere il modo più congeniale alla coppia per stare assieme. A presto e buon fine settimana

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.