venerdì 18 dicembre 2015

Un anno di blog: intervista agli autori del blog "la nostra Libreria"



Secondo appuntamento per l'iniziativa "un anno di blog". Questa volta l'intervista è agli autori di un blog collettivo: La nostra libreria.  Stavolta questo colloquio sarà veramente originale perché sia le domande, che le risposte, saranno gestite totalmente da loro. Auguro una buona lettura e mi raccomando di visitare il loro blog.

Le domande di Glò:

1 - Pur avendo trascorsi personali differenti nel web, entrambi siete approdati al blogging. Quali sono le motivazioni di tale percorso e, soprattutto, quanto ne siete soddisfatti?

Michele: Dopo 2 (quasi 3) esperienze come moderatore di forum, mi ero preso una pausa, perché per quanto belle come esperienze, soprattutto una, l'impegno e la pressione erano tanti, comprese le incavolature. Gestire un blog, a livello prettamente amatoriale, lo consideravo più rilassante e più soddisfacente dal punto di vista della creatività, e così è stato, anche se non mi aspettavo di arrivare a quel numero di iscritti, non mi aspettavo di avere sempre tanti commenti (in rapporto al numero di iscritti), non mi aspettavo di ricevere richieste da parte di autori e Case Editrici. A ciò si aggiunge il piacere di aver conosciuto persone stupende con cui interagire. Ci sono state anche delusioni, ma molto poche.

PiGreco: Sono sulla rete da tanti anni (prima connessione nel '96 circa) e ho sempre apprezzato i luoghi di aggregazione e interazione. Con il passare del tempo mi sono un po' allontanato dagli oneri della rete (amministrare/moderare siti e forum iniziava sinceramente a pesarmi) e ho provato a viverla più serenamente anche con l'avvento dei social network, ma, anche in questo caso, sentivo di non aver trovato ancora la mia dimensione. Un bel giorno mi son fatto travolgere dall'entusiasmo dei qui presenti e non me ne pento affatto. La blogosfera rappresenta la giusta evoluzione del mio percorso virtuale. Concordando con tanti altri blogger, è davvero come incontrarsi in luoghi dedicati a ciò che mi aveva attratto all'inizio della mia avventura sul web: la condivisione! Certo, sono ancora agli inizi, ma se il buongiorno si vede dal mattino, c'è da ben sperare.

2 - Raccontate, in breve, quali sono le passioni della vostra vita, siano esse hobbies, persone, animali, ideali, insomma quel che volete.

Michele: Sport praticato il tennis e sino a un po' di anni fa il calcetto; sport guardato alla tv la formula uno, non perdo un gran premio anche se mi annoio.
Film, ma niente cinema, ho smesso da anni e gli anime, ovvero i cartoni animati giapponesi, ma solo se li trovo in lingua originale con sottotitoli in italiano.
Libri. Videogames, ma non i giochini di facebook, gioco a quelli da 50-60 euro, anche se li compro a distanza di anni quando costano pochi euro.
Mi piace la storia sia da leggere che i documentari, prediligendo il Medio Evo.

PiGreco: In ordine assolutamente sparso direi: Lettura (fantasy, fantascienza, thriller, esoterismo, medioevo, mitologia, filosofia e chi più ne ha più ne metta), Giappolandia (in tutte le sue forme di espressione), Musica (attiva e passiva), PC (non propriamente nerd, ma mi diletto un po' in vari campi quali grafica, musica, editing audio/video e programmazione) e, per finire, tutto quello che stimola la mia curiosità, la mia immaginazione e il mio senso di sfida, motivazioni per cui mi sono ritrovato in più di un'occasione ad imparare l'arte e metterla da parte fino al successivo utilizzo (lavoretti domestici, bricolage, cucina, ricamo a punto croce, uncinetto, ecc).

3 - Caro Babbo Natale... quando e come l'avete sgamato?

Michele: In quarta elementare un compagno di scuola mi disse che Babbo Natale non esisteva, che in realtà erano i miei genitori. Tornato a casa lo chiesi ai miei che lo confermarono. Ci rimasi male perché non avrei più vissuto l'emozione del 24 notte, ma da quel momento ebbi ogni volta i regali che desideravo, potendoli concordare con i miei genitori.

PiGreco: Premettendo che la mia memoria gode di vita propria e decide lei quando e come aprire determinati cassetti, penso che sia stata una scoperta non traumatica ma logica. Dalle ombre intraviste nella stanza illuminata dalle sole luci dell'albero a "come mai ci sono tutti sti Babbi Natale in giro?", a "questo regalo l'ha portato il Babbo Natale di tizio-random", a "cosa regaliamo a caio-random?". Insomma niente disperazione, ma accettazione della realtà con l'agrodolce della fantasia.

Le domande di Michele:

1 - Non sono un mangione e sono pure molto limitato sulla varietà di cibo, ma il Natale è sinonimo di panze che esplodono. Qual'è la vostra irrinunciabile pietanza natalizia?

Glò: Chiedi a me quale sia la portata del periodo natalizio irrinunciabile? Nessuna! XD Agli antipasti sono già sazia e il pensiero di quel che segue - che immancabilmente sarà una combinazione dei soliti piatti della tradizione famigliare - mi causa profondo scoramento. Ovviamente, tocca assaggiare tutto, per rispetto verso chi ha cucinato con tanto impegno. Se potessi, pizza! ^_^ Gli unici dolci che mi entusiasmano sono i ricciarelli di Siena e i marrons glacés *_*

PiGreco: La mia ascendenza pugliese non dà scampo: i "panzerotti" delle vigilie, i frutti di mare -crudi o cotti che siano- dei pranzi/cenoni, le "zuppe brodose e disintossicanti" di verdura del giorno dopo la festa. E, ovviamente, tutti i dolci fatti in casa. Un nome per tutti? Le "cartellate" sia con il vincotto che con il miele.

2 - Da una collaborazione per uno svago virtuale ad una amicizia digitale, quanto può essere forte il legame che nasce e come lo si gestisce?

Glò: Considerando che le occasioni per fare conoscenza tramite forum, blog e social sono numerose, a mio avviso il passaggio successivo verso l'amicizia avviene solo se c'è volontà da entrambe le parti, esattamente come accade sempre (nella vita reale, mi tocca specificare? XD). Se mancano pazienza, curiosità e costanza probabilmente il tentativo di conoscere l'altro non progredisce, si ferma a livello di passatempo e svago immediati. Il che va benissimo, se lo scopo è passare del tempo cazzeggiando, per rilassarsi o per regredire (una punta di amara ironia nel vedere il rimbecillimento da web in tutte le fasce d'età e livelli socio-culturali). Se capita di incontrare o imbattersi in persone interessanti con le quali si riesce ad avere scambi e dialogo, molto spesso vale la pena metterci qualcosa in più, ovvero se stessi. Non è detto che sia sufficiente, ma penso che la "concentrazione" che consente il mezzo digitale permetta quasi subito di valutare se varrà la pena.
Devo dire che annovero tra gli amici non poche persone conosciute negli ultimi anni tramite il web, che mi sono sicuramente più vicine di altre che mi circondano fisicamente. La distanza non si avverte neppure, perché di fatto è irreale :D
Tu mi chiedi come si gestiscono questi rapporti, beh, se è chiaro quanto detto finora, io credo nello stesso identico modo nel quale ci si rapporta ad un amico: si dedica tempo, si ascolta l'altra persona, si cerca di essere propositivi, si tollera. E, soprattutto, si cerca di divertirsi.

PiGreco: Alla base di tutto ci deve essere la sincerità reciproca, il mostrarsi per quello che si è: la persona e non il personaggio. Posto questo, e tutto quello che ne consegue, da semplici lettere digitate si può evolvere verso amicizie e, perché no, anche amori. La loro gestione è il diretto risultato dello scontro tra teste, il tutto condito da eventuali limitazioni tecnico-pratiche, quali distanze, impegni, insomma la vita, niente di più e niente di meno.

3 - Da qualche mese il blog è diventato, passatemi il termine, più professionale con le richieste giunte da parte di autori e Case Editrici per pubblicizzare e recensire i loro libri. Come ha influito tutto ciò nella gestione di un blog nato come puro passatempo?

Glò: Beh, il blog continua a rappresentare un hobby, se così non fosse diventerebbe un lavoro, non retribuito per giunta :P Quando sono arrivate le prime mail da parte di autori e piccole CE, la mia reazione immediata è stata di sorpresa e incredulità. Ci ho messo un po' per metabolizzare ad essere sincera XD (quel che è bastato per frantumare le scatole ai soci). Ferma restando la soddisfazione conseguente alle richieste, anche perché il nostro blog è abbastanza "recente".
Dal punto di vista organizzativo, non si può nascondere che la decisione di effettuare segnalazioni ed eventuali recensioni su richiesta abbia reso necessario un ripensamento degli spazi sul blog e una minima programmazione (quest'ultimo aspetto ha fatto felice soprattutto te, Michele: io son più caotica :D). Forse quello che non emerge è la cura e l'impegno messo nel redigere le regole minime (vedi Segnalando sul blog) per garantire massima trasparenza ed onestà da parte nostra, sia nei confronti di chi ci contatta, sia verso chi ci legge. Se le segnalazioni sono effettivamente una sorta di vetrina grazie alla quale segnaliamo libri, autori e CE a nostro avviso curiosi o meritevoli, i post nei quali analizziamo una lettura non sono mai fatti per agevolare qualcuno e nemmeno per lasciarci andare a critiche distruttive.

PiGreco: Sono approdato nel blog proprio in concomitanza di uno di questi lieti eventi e, per quanto impegnativa come cosa, mi sono divertito ed entusiasmato parecchio. Questo è quello che ho continuato a sentire nelle occasioni successive e, senza dubbio, sarà quello che sentirò in futuro. Forse non ne "risento" particolarmente perché parto dal presupposto che questo è un hobby, e -come tale- ha diritti e doveri che corrispondono, in maniera inversa, ai miei: ho il dovere di dedicare il tempo, l'impegno e la serietà necessaria al blog tanto quanto ho il diritto di divertirmi e di godere di questa mia passione. Fino a quando proverò piacere in quello che faccio, continuerò a farlo, come ogni hobby che si rispetti.

Le domande di PiGreco:

1 - Visto che sono il novellino del gruppo, la prima domanda spunta da sola: avete aggiunto un posto a tavola, ci sono stati dei naturali cambiamenti e magari si sono create delle aspettative, insomma, cosa ne pensi del mio arrivo? XD

Glò: Tocca fare una premessa. Il blog è nato dopo un periodo di transizione, conseguente a esperimenti non felici in altri lidi. In quella fase, mi sono avvicinata al mondo dei social e alla blogosfera, ovviamente in direzione dei miei interessi, perlustrando a fondo il web :D. Ciò che mi ha portato ad apprezzare in particolare il blogging. Credo di avere trasmesso il mio entusiasmo (e pure troppo XD) a Michele, il quale, non potendone più, ha aperto la nostra Libreria, dicendomi "Toh, adesso blogga" - più o meno XD La condizione di base per me era (ed è) "fare insieme", collaborare e divertirsi. Ecco che il tuo arrivo (N.d.Glò: di PiGreco, cioè) è stato quanto di meglio potesse capitare! Bisogna specificare per chi ci legge che io e soci, siamo in contatto da qualche anno ormai, conosciamo le nostre intemperanze e i nostri pregi, insomma siamo amici ^_^ Non credo ci sia stato il tempo per ragionare sulle aspettative, perché nonostante da tempo ti deliziassi coi miei racconti sulla vita di blogger, la tua decisione alla fine è stata veloce e subito attiva (e forse dall'esterno non passa l'impegno che si mette). Nella pratica molte cose sono cambiate, sia per tempistiche e spazi della pubblicazione dei post, sia per i briefing (spesso frammentati a causa degli impegni di ciascuno: siamo in contatto grazie al virtuale, dal momento che le nostre residenze sulla carta delineano una spaziosa triangolazione :D) durante i quali noi tre "cervei" (come si dice dalle mie parti, ossia: cervelli) ci confrontiamo. Non è tutto facile e immediato, non sempre siamo in accordo (ma questo accadeva anche prima del tuo arrivo), però la soddisfazione di lavorare in team è grandissima.

Michele: PiGreco l'ho conosciuto quando ero moderatore di un forum e da lì ci siamo "lasciati" e "ritrovati" più volte. Ci siamo anche incontrati di persona ad una fiera. Conoscendolo non avevo dubbi che con il suo arrivo il blog avrebbe fatto un salto di qualità su tutti i fronti, sia sulla tipologia dei contenuti pubblicati, sia sulla interazione con i nostri lettori.


2 - Domanda di passaggio dalla blogosfera alla cosiddetta "vita reale": qual è il miglior pregio che apprezzi negli altri e quale, invece, il peggior difetto che proprio non sopporti?

Glò: Quali aspetti apprezzo nelle persone... Mi viene da sorridere perché la distinzione reale - virtuale non mi convince affatto. E la breve esperienza di blogger mi ha confermato che prima o poi le caratteristiche, siano esse positive o negative, emergono. Spesso si controbatte tirando in causa la costruzione di un personaggio che fa/farebbe le veci della persona reale. Be', non ci sono tutti 'sti geni al mondo, tranquilli XD Potrei anche fare filosofia spicciola dicendo che nel personaggio supposto probabilmente si nasconde molto di quel che a livello inconscio c'è nel legittimo proprietario :D Il blogging, come lo intendo e faccio, prevede la creazione di rapporti a vario livello, attraverso la frequentazione degli spazi altrui, la partecipazione attiva (i commenti!!!) e la lettura attenta. Si capisce che nel lungo periodo i "caratteri", i modi di fare, le idee, il non detto (oh sì!) e tanti altri piccoli dettagli, diano una misura delle varie personalità. Partendo dal presupposto che non chiudo porte in genere, studio tutto ciò e poi ovviamente traggo le mie conclusioni. Si parla di sensibilità personale, ovviamente. Mi pare che lo stesso avvenga anche nella vita reale, perché al nostro fruttivendolo magari siamo affezionati, ma non è detto ciò implichi una profonda conoscenza. Arrivo al punto XD Qualità che apprezzo enormemente: sincerità, logicità, semplicità, coerenza, originalità e partecipazione. Non sopporto chi si erge a Maestro di vita, chi ha la soluzione unica e facile soprattutto quando non sa neppure di che parla, chi parla/scrive senza cognizione di causa soltanto per portare a far pipì il proprio ego.

Michele: Delle belle poppe sono un ottimo pregio, soprattutto se fatte vedere e toccare (*_*).
Il peggior difetto è la falsità, se scopro che la persona non si comporta in maniera sincera, per prassi o per tornaconto, il rapporto si chiude o rimane/diventa molto superficiale a seconda se traggo vantaggio dal frequentare tale persona. Eggià! Divento poi cattivo e stronzo. Per il miglior pregio non saprei, perché sono una persona tranquilla e accomodante, quindi se uno non si comporta in maniera "spregevole" riesco a sorvolare abbastanza bene sui difetti altrui.

3 - E per finire una domanda sul tema "Natale": albero e lucine, presepe o corsa ai regali?

Glò: Oh, la domanda sul Natale ^^ Corsa ai regali, no giammai! A meno di non avere impedimenti tali da dover rimandare, è mia abitudine acquistare i regali entro le prime settimane di dicembre, cosa che implica minor confusione, negozianti più performanti e una Gloria più felice :D L'albero con luci rigorosamente monocolore, al contrario, si fa pochi giorni prima del 25 XD Non sono amante della chiassosità, quindi tutto l'addobbo è sobrio. Il presepe si faceva per tradizione quando ero bambina, nulla di strepitoso soprattutto per mancanza di spazi adeguati.

Michele: Abbuffate, abbuffate e ancora abbuffate! Così lo spirito natalizio va a benedire, ma da qualche anno è così e vivo il Natale in maniera più rilassata. Diger selz a parte (=_=).

Grazie mille per la gentile/cortese ospitalità, Cavaliere e ad maiora, semper.

la nostra Libreria

Io ringrazio loro per la bella e simpatica intervista, come vedete sono persone semplici e questo è un pregio importante. Ora cosa aspettate, andate sul loro blog che sicuramente merita.



Se vuoi aderire all'iniziativa un anno di blog, basta contattarmi via e-mail, cliccando sul banner "Contatti".



69 commenti:

  1. Va bene dai, bella digressione, utile per conoscere un po' meglio il "trio blogghiano".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra una democrazia, in realtà è una dittatura
      ( ̄ー ̄)

      Elimina
    2. hahahaha non avevo dubbi caro il mio Generalfeldmarschall Menestrellen

      Elimina
    3. Glielo facciamo credere U_U

      Elimina
  2. Sei bravissimo caro Vincenzo!!!

    RispondiElimina
  3. Grazie per aver ospitato la nostra Libreria, Cavaliere! ^_^
    Ma... quanto son stata logorroica :O Ahahahah!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  4. Ringrazio ancora Cavaliere per l'ospitalità e preciso (eh eh) che l'idea della intervista gestita da noi è stata sua e ci è piaciuta subito ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vi devo fare i complimenti, avete realizzato un ottimo lavoro.

      Elimina
    2. Grazie, ma l'ispirazione è venuta da te ^_^

      Elimina
  5. Risposte
    1. Un lavoro a tre teste XD Ci siamo divertiti parecchio in sede di realizzazione: le domande non sono state concordate prima tra noi, abbiamo deciso di proporne tre ciascuno in base a precise tematiche ;) E poi...
      E grazie!

      Elimina
  6. Vi ringrazio tutti per la partecipazione in questo post.

    RispondiElimina
  7. Bravissimi! Non era facile ma siete stati bravissimi i chi è stata l'idea dell'autogestione dell'intrvista?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo avuto la dritta da Cavaliere! E abbiamo osato :D Ci siamo prefissati tre domande ciascuno in base a tre precise tematiche, et voilà!
      Grazie mille TOM ^^

      Elimina
  8. Noi ci siamo proposti per l'intervista e Cavaliere ha avuto l'idea di far gestire il tutto a noi.

    RispondiElimina
  9. Ma guarda com'è uscita bellina, sembriamo quasi persone serie XD

    Grazie mille per l'opportunità e la consueta gentilezza, Cavaliere!

    E un saluto a tutti ^_^

    RispondiElimina
  10. Insomma: vi siete intervistati l'un l'altro. Se moderate anche i commenti l'uno dell'altro, avete completato il cerchio. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! Giammai moderarci tra noi! XD Tanto che le domande sono state pensate da ciascuno in gran segreto :D

      Elimina
    2. Già abbiamo tempi lunghi, pensa un po' con una moderazione tra noi XD

      Elimina
  11. Bella l'idea delle domande a rotazione e la loro varietà. Io aggiungo solo che, nonostante abbia il papà pugliese, non amo le cartellate (per le quali va matto invece mio fratello). Di ciò che fa mio padre in cucina molto meglio il croccante di mandorle :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Firma!!! ^^
      Io ne ho assaggiate... le trovo ottime *_* (grazie a generosi vicini di casa di origini pugliesi)
      E il croccante di mandorle... sbav *_*

      Elimina
    2. Sacrilegio!!!

      Ti sei salvato in corner con il croccante (ma anche i torroncini hanno il loro bel perché :P)

      Elimina
  12. Davvero una bella idea l'intervista autogestita :D e belle anche le risposte. Ora sappiamo qualcosa in più su voi tre ^^
    Grazie a Cavaliere oscuro per avervi concesso questo spazio.

    Buone feste a tutti e quattro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina, lo scopo era proprio quello di andare per una volta oltre il tema del nostro blog ;)
      Buone festività anche a te ^^

      Elimina
    2. Grazie mille e tanti auguri a te, Poiana ^_^

      Elimina
    3. All'inizio ero partito con 3 domande sul natale :D poi abbiamo deciso di farle tematiche.
      Grazie e auguri anche a te ^^

      Elimina
  13. E bravo il mio Cavaliere errante che è riuscito a catturare questi tre esemplari adescandoli per benino.
    Girando per valli e per monti il Cavaliere chiamava:
    -Venite venite mie prodi, date fiato alle vostre trombe.-
    Eheheheh... e loro sono venuti e hanno cantato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ebbene sì, Cavaliere ci ha fatto cantare :D Grazie mille Anna Maria ^^ Un abbraccio!

      Elimina
    2. Meno male che non si sentono le stecche via web :P

      Elimina
    3. Cantato volentieri, niente torture per fortuna :D

      Elimina
  14. Intervista davvero interessante. Carina anche l'idea dell'autogestione.
    Ma quanto "parla" Glò? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh tu non sai quanto XD Talvolta in chat mi rispondono con faccine affermative, ma suppongo mi ignorino bellamente (e giustamente XD)

      Elimina
    2. Ciao Diego e grazie!

      Confermo le faccine random per dare segni di vita :P

      Elimina
    3. Nemmeno le faccine metto (゜-゜)
      Grazie

      Elimina
  15. Insomma, gestire un blog e una community in tre richiede grande affiatamento; continuate così :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Andrea! La gestione multipla dà soddisfazioni ma come dici tu richiede affiatamento e per me è una buona palestra per imparare a contenere se stessi ;)

      Elimina
    2. Condivido e sottoscrivo!

      E grazie, Andrea ^_^

      Elimina
    3. Se da un lato l'impegno per pubblicare post è minore, dall'altro ogni cambiamento o decisione da prendere, pur minima che sia, va discussa sempre.
      Grazie

      Elimina
  16. Bella bella bella *_*
    Michele è riuscito a infilare "le belle poppe" anche in zona Natale (ah, se sapesse ciò che sta per accadere! Stai in campana, Mik ^^).
    Paolo si conferma, come sospettavo, un degno emulo di Leonardo da Vinci.
    E Gloria... non è che poi, quando ci hai letto tutti abbastanza a fondo, ci recensisci a uno a uno sul blog, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chissà caro Ivano cosa elaborerà il mio cerveo XD
      Grazie mille ^_^

      Elimina
    2. Addirittura!!!

      Grazie mille, Ivano, io prendo e porto a casa volentieri :D

      Elimina
    3. Le poppe vanno bene sempre (^。^)
      Poi passo a leggere cosa hai scritto di "popposo" :D

      Grazie.

      Elimina
  17. Complimenti a tutti, gran bella intervista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Pirkaf ^_^ Notato quanto "parlo"? XD
      A presto, ciao ;)

      Elimina
    2. Grazie, Pirkaf ;)

      Ci siamo divertiti e la consigliamo a tutti!

      Elimina
  18. Grandi!!! Ma c'erano dubbi???
    Bravo Vincenzo e bravi i tre prodi!
    Ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È sempre bene dare conferme :P

      Grazie, Pat ^_^

      Elimina
    2. Grazie mille Pat, mi fa tanto piacere che tu abbia letto! ^_^
      Ciao e 'notte!

      Elimina
    3. Bellissima idea ha avuto Cavaliere.
      Grazie

      Elimina
  19. Molto simpatici tutti e tre. Complimenti per l'originalità dell'intervista.
    Buon Natale, anche a chi vi ha ospitato. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marina ^^ Mi fa molto piacere che tu abbia gradito e ricambio gli Auguri!

      Elimina
  20. Bella iniziativa, e grandi voi ad autogestirvi nella cosa. Complimenti al Cavaliere e sempre più felice di avervi trovato nella blogosfera. Continuate così! =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale ^^ Devo dire che è stato divertente realizzare questa intervista, seguendo l'idea di Cavaliere sull'autogestirci.
      Molto fortunati ad esserci incontrati nella blogosfera, tutti noi! ^_^

      Elimina
  21. Bellissima intervista!!! E' stata una lettura piacevolissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per il tuo sostegno qui, nel nostro blog e non solo ^^
      Alla prossima e Felice 2016!

      Elimina
  22. Bellissima questa auto-intervista! Volevo proprio saperne di più sul trio de La nostra libreria... :)) Che dirvi ragazzi: a me piacete un sacco! Mi siete da subito sembrati schietti, originali, stimolanti (e nel vostro ambito non è scontato), accattivanti nelle segnalazioni... Insomma, oramai non potrei rinunciare a leggervi!... :)
    Poi, dopo aver appurato di cosa pensa Gló di quelli che portano a far fare pipì al proprio ego (:DDDD)...non posso che essere solidale... :))

    Bravi bravi bravi! Continuate sempre così! Vi auguro un anno di soddisfazioni e di blogsvago...

    A presto, e un saluto al padrone di casa che non conosco in via approfondita ma che è stato un grande ad accogliere questa vostra discussione.

    Regina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. WOW! Gentilissima. Grazie mille dei complimenti (*_*)

      Eggià! Cavaliere ha proprio avuto un lampo di genio per l'intervista

      Elimina
    2. Regina grazie mille *__* per tutto quello che hai scritto, un onore!
      La fortuna è trovarsi in questo mondo virtuale e poter condividere con gli altri le proprie possibilità, in ogni senso! Se c'è condivisione, vale la pena secondo me. In conclusione, quello che tu vedi in noi, io lo leggo nei tuoi post ^^
      Ricambio gli auguri bloggosi per un ottimo 2016! E ci rileggiamo, eccome!

      Cavaliere ha avuto una grandissima idea e spero che molti prossimamente decidano di seguirlo e di collaborare con lui ;)

      Elimina
    3. Intanto ho controllato le statistiche e vi annuncio, che questa è stata l'intervista più seguita in questo blog e vi rinnovo i miei complimenti.

      Elimina
    4. Uau! *__* Grazie a tutti quelli che sono passati ^_^ E soprattutto a te, Cavaliere, gentilissimo, che ci hai ospitato e fornito la dritta per realizzare il post!

      Elimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.