venerdì 27 novembre 2015

Rosa canuta di Sofija Parnok


Rosa canuta

È notte. Nevica.
Mosca dorme... E io...
Oh, come non dormo,
Amore mio!
Oh, come canta riarso
Il sangue di notte...
Ascolta, ascolta, ascolta!
Amore mio:
V'è nei tuoi petali
L'argento del gelo.
Oh, rosa canuta,
A te il mio verso!
Respiri sotto la neve,
Rosa di dicembre,
Elargendomi
Sconsolato languore.
Canto e piango,
Piango e canto,
Piango ché perderò
La mia rosa!


Sofija Parnok

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.