domenica 25 ottobre 2015

Una nuova minaccia per gli oranghi: la fame


Articolo da Salva le Foreste

La rapida scomparsa delle foreste pluviali di Sumatra e Borneo rappresenta una minaccia immediata alla sopravvivenza dell’orango, ma secondo gli scienziati i rischi sono maggiori. Infatti, le aree protette (già minacciate dal bracconaggio e dal taglio illegale) rischiano di non fornire le necessarie risorse per garantirne la sopravvivenza. Secondo un recente studio scientifico pubblicato dalla rivista PLoS ONE, l’intera specie rischia di scomparire se queste grandi scimmie non saranno re-introdotte in ambienti naturali con abbastanza cibo ad alta energia per loro di sopravvivere.

I ricercatori della Rutgers University  hanno infatti rilevato come la densità di oranghi è doppia nelle foreste palustri torbiere, rispetto alle circostanti aree, situate a poche decine di chilometri di distanza.

"Questo studio ci offre elementi di comprensione sulla come un ambiente imprevedibile può influenzare la densità della popolazione di grandi animali che trascorrono la maggior parte del loro tempo sugli alberi", spiega Erin Vogel, antropologo evoluzionista alla Rutgers University. "Se gli individui non ottengono energia sufficiente, ne soffrirà la capacità riproduttiva e le dimensioni della popolazione."

Lo studio della Rutgers University è il primo a confrontare le variazioni dell’offerta di cibo in diversi siti della foresta pluviale. Vogel e il suo collega dell'Università di Leicester, Mark Harrison, hanno scoperto che gli oranghi che vivono nella foresta di Tuanan, nel Kalimantan centrale (Indonesia) consumano quasi 2.500 calorie al giorno quando la disponibilità di frutta è alto, e 800 calorie nei tempi di scarsità - rispetto agli oranghi oranghi che abitano nella vicina foresta di Sabangau, che sorge su un più spesso strato di torba acida, che impedisce ai nutrienti di raggiungere la vegetazione.

"Passeggiando per la foresta, non si sarebbe in grado di percepire la differenza, I siti hanno lo stesso aspetto, ma uno degli habitat sembra più in grado di sostenere una popolazione sana."

Continua la lettura su Salva le Foreste

Fonte: Salva le Foreste


Autore: redazione Salva le Foreste

Licenza: Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 Italia.
 

Articolo tratto interamente da Salva le Foreste

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.