giovedì 17 settembre 2015

Terremoto di magnitudo 8,3 in Cile

Shakemap us20003k7a

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 8.3 Richter ha colpito il Cile, ieri sera poco prima delle venti ora locale. L'epicentro è stato localizzato a 11 km di profondità nella zona di Illapel, circa 200 km a nord di Santiago, dove la scossa è stata ben avvertita. Al momento si contano cinque vittime e un milione di sfollati, oltre a numerosi feriti.

Subito dopo il sisma è stata emanata l'allerta tsunami e in alcuni punti le onde hanno raggiunto l'altezza di 4 metri. Numerose sono state le repliche e soprattutto resta il timore di nuove scosse ancora più forti, ricordiamo che il Cile si trova nella cosiddetta cintura di fuoco.

Queste zone hanno fatto registrare terremoti catastrofici in passato, tra cui il sisma più potente della storia, quello del 1960 quando la magnitudo tocco 9,5.

Photo credit United States Geological Survey (USGS Shakemap us20003k7a) [Public domain], via Wikimedia Commons

2 commenti:

  1. Davvero una triste notizia, io oramai non vedo spesso il telegiornale le notizie cattive sono troppe ...... mi soffocano completamente e mi fanno stare male.
    Questa non la avevo sentita poveri, sono sempre poi più o meno gli stessi posti che vengono regolarmente tartassati dai terremoti in quanto zone sismiche. Un pensiero alle povere popolazioni che si trovano coinvolte in questi drammi. Vorrei aiutare di più ma ..... nella mia attuale situazione oramai non sono in grado di poter aiutare più nessuno ...... dal punto di vista economico per lo meno ;-)

    RispondiElimina
  2. ho amici a rosario (200 km da buenos aires) e persino là si è sentito forte!
    Aspetto notizie da alcune notizie che vivono a santiago :(

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.