venerdì 19 giugno 2015

Ad un'ignota di Guido Gozzano


Ad un'ignota

Tutto ignoro di te: nome, cognome,
l'occhio, il sorriso, la parola, il gesto;
e sapere non voglio, e non ho chiesto
il colore nemmen delle tue chiome.
Ma so che vivi nel silenzio; come 
care ti sono le mie rime: questo
ti fa sorella nel mio sogno mesto,
o amica senza volto e senza nome.
Fuori del sogno fatto di rimpianto
forse non mai, non mai c'incontreremo,
forse non ti vedro', non mi vedrai.
Ma piu' di quella che ci siede accanto
cara è l'amica che non mai vedremo.
Supremo è il bene che non giunge mai!


Guido Gozzano

1 commento:

  1. Bellissima questa poesia di Gozzano.
    Buona serata Cavaliere!

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.