sabato 4 aprile 2015

Aumentano i panda giganti in Cina


Articolo da TuttoGreen

Finalmente una buona notizia in materia di tutela delle specie a rischio estinzione. Il rapporto “Fourth National Giant Panda”, stilato dall’Amministrazione statale cinese delle foreste, ha rivelato che la popolazione di panda giganti selvatici (Ailuropodo melanoleuca) è cresciuta del 16,8% in dieci anni.
Questo simpatico e pacifico mammifero, simbolo ufficiale del WWF, viveva un tempo in tutta l’area sud-orientale della Cina, in Myanmar e nel Vietnam. Oggi, purtroppo, l’espansione della popolazione e delle attività umane (costruzione di strade, dighe, edifici ecc.), nonché la sistematica e selvaggia deforestazione, hanno frammentato e ridotto l’habitat naturale di questo carismatico animale, classificato in minaccia d’estinzione dall’Unione internazionale conservazione della natura.
Attualmente, i panda giganti si trovano solo nelle fitte foreste di bambù e conifere dei rilievi montuosi della Cina sud-occidentale, nelle tre province di Sichuan, Shaanxi e Gansu. Pensate, ogni giorno questo grande animale mangia fino a 38 Kg di cibo, composto per il 98% da germogli e foglie di bambù. Capirete bene, quindi, il danno derivato dall’irresponsabile taglio di questi alberi, che ha finito per confinare i panda in aree sempre più ristrette, frammentate e non comunicanti.

Continua la lettura su TuttoGreen

Fonte: TuttoGreen


Autore: Marco Grilli


Licenza: Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.


Articolo tratto interamente da TuttoGreen

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.