lunedì 23 febbraio 2015

Commenti liberi sul Jobs Act

manifestazione nazionale CGIL 25 ottobre 2014

In questi giorni sono stati approvati i decreti attuativi del Jobs Act. Io non ho mai visto di buon occhio questa legge, i lavoratori erano già ricattati con le vecchie leggi e adesso sarà sicuramente peggio. La cosa più brutta che vedo in giro è la totale indifferenza di molti e possibile che a nessuno frega il proprio presente e futuro, compreso quello dei figli?

Aspetto una vostra opinione in merito

Photo credit Lorenzo Gaudenzi caricata su Flickr - licenza foto: Creative Commons

7 commenti:

  1. ...in attesa che arrivi il momento in cui sarà impossibile rimanere indifferenti.
    La modalità "guardo prima al mio orticello" è connaturata da noi, purtroppo.

    RispondiElimina
  2. Ci troviamo ,molto male in Italia e a quanto pare sembra che lo vogliono peggiorare, ancora di più.
    Ciao e buona settimana caro Vincenzo.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Tutti dicono che Renzi è di "Sinistra" ma da quando è al governo ha fatto solo leggi a favore dei grandi Imprenditori, Banche & C.
    Questa cosa del Jobs Act dimostra un'altra volta questo mio punto di vista. Hanno tolto di mezzo una serie di contratti sotto pagati del cavolo con cui però molta gente lavorava (senza averli sostituiti con forme alternative) per cui coloro che lavoravano così non saranno assunti - quasi nessuno nonostante gli incentivi miseri che hanno messo in essere, per cui saranno quasi tutti nuovi disoccupati, come se non ce ne fossero già abbastanza !
    Purtroppo non importa nulla a nessuno - delle condizioni in cui le persone vivono - non a coloro che hanno un lavoro normale (a libro) ne tanto meno agli uomini politici. Tra le mega cazzate di Renzi c'era l'imposta da pagare sui versamenti in c/c di contanti che superano i 2.000 euro - Non hanno ancora fatto nulla perchè ovviamene ci sono state un mare di proteste dei commercianti ...... Ma non so come finirà. Comunque per ora Renzi ha aiutato solo i Grandi Ricchi e le Banche, Assicurazioni & C. non certo i cittadini. Che Tristezza.
    Un saluto Cavaliere - Buona settimana a te ed a presto

    RispondiElimina
  4. Forse più che indifferenza, c'è la triste consapevolezza di non riuscire in alcun modo a modificare lo strapotere e l'indifferenza - questa si - di chi ci governa.

    RispondiElimina
  5. Buongiorno Vincenzo. Il lavoro non è più tutelato come risorsa. Sembra che vi siano troppi decreti a misura di interessi. Chi arbitra i contratti di lavoro come fossero opzioni di un gioco da tavolo, dimentica che l'economia si muove grazie ai consumatori. Ma se partiamo da uno stato di precariato, dove il cittadino fatica a far quadrare i conti fra mutuo/affitto e bollette ( spese fisse, non rinviabili, come può un titolare di Azienda organizzare una produttività continuativa con favore nel mercato,, tutelare operaio e azienda senza il baratro del fisco che ne impedisce un equo guadagno senza violare quel Diritto insindacabile che è la dignità di un lavoro onesto e giustamente retribuito e preservato?

    RispondiElimina
  6. C'è molta indifferenza, perché quello che non è riuscito a Belrusconi è riuscito ad un uomo del Pd, un partito che di sinistra non ha più nulla. Questa è una cosa vergognosa, e chi l'ha votato dovrebbe prenderne atto, ma non rassegnandosi, astenendosi, facendo i fatalisti, ma cercando alternative credibili.

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.