domenica 15 febbraio 2015

15 febbraio 2013 – Un meteorite esplode sulla regione degli Urali (Russia) causando oltre 1000 feriti.

Ekaterinburg view of 2013 meteor event

Articolo da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La meteora di Čeljabinsk è un evento che si è verificato nella mattina del 15 febbraio 2013, nella regione a sud degli Urali, in Russia, alle ore 9:13 locali, UTC+6 (3:13 UTC), quando un meteoroide di circa 15 metri di diametro e una massa di 10.000 tonnellate ha colpito l'atmosfera alla velocità di 54.000 km/h, circa 44 volte la velocità del suono, e si è frantumato sopra la città di Čeljabinsk. Una parte dei frammenti ha colpito il lago Čebarkul', dal quale il 16 ottobre del 2013 è stato ripescato un grosso pezzo di circa 300 kg di peso.

Anche se le prime notizie circolate su Internet e riprese dai mass media di tutto il mondo riportavano di una pioggia di meteoriti e di cristalli di meteorite che avevano causato il ferimento di centinaia di persone, in realtà non sono caduti meteoriti sui centri abitati. Si è trattato di un fraintendimento legato all'alto numero di feriti per le schegge delle finestre andate in frantumi per l'onda d'urto. L'esplosione, di energia pari a circa 500 chilotoni, ha prodotto un'onda d'urto che ha distrutto 200.000 m² di finestre (i cui frammenti hanno colpito e ferito oltre 1000 persone), e causato, probabilmente, il collasso della copertura di una fabbrica di zinco. Essendo il bolide esploso direttamente alcune decine di km sopra la città, si ritiene che nessun grosso frammento sia caduto sopra il centro urbano stesso, data l'enorme velocità orizzontale dell'oggetto al momento della frammentazione.

L'Accademia Russa delle Scienze ha stimato che il meteoroide, chiamato KEF-2013, avesse una massa di 10 000 tonnellate e che l'esplosione sia avvenuta ad un'altitudine compresa tra i 30 e 50 km dal suolo. Il meteoroide non era stato individuato dagli apparati radar. Secondo una prima stima dell'Agenzia Spaziale Russa, il meteoroide stava viaggiando ad una velocità di 30 km/s.

Nonostante questo impatto sia accaduto 15 ore prima dell'avvicinamento dell'asteroide 2012 DA14, gli astronomi hanno concluso che i due eventi non sono da considersi correlati.

Nell'evento (secondo le prime stime), all'incirca 900-1000 persone sono rimaste ferite, di cui 2 gravi, principalmente a causa della rottura delle finestre. Costruzioni in sei città nella regione, hanno riportato danni a causa dell'esplosione. La frantumazione del meteoroide ha lasciato una scia nel cielo, visibile dalle città di Celjabinsk, Orenburg, Kurgan, Ekaterinburg, Tjumen' e nella parte settentrionale del Kazakistan. L'evento meteorico ha colpito il territorio delle oblast' russe di Čeljabinsk, Kurgan, Orenburg, Sverdlovsk e Tjumen' e le oblys kazake di Aqtöbe e di Qostanaj.

Continua la lettura su Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questo articolo è pubblicato nei termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Photo credit Svetlana Korzhova ([1] (WebCite copy)) [CC BY-SA 3.0], attraverso Wikimedia Commons

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.