giovedì 31 marzo 2011

Sabato 2 aprile a Roma, in Piazza Navona, alle 15.00;manifestazione contro la guerra

Ancora una volta i governanti hanno scelto la guerra. Gheddafi ha scelto la guerra contro i propri cittadini e i migranti che attraversano la Libia. E il nostro Paese ha scelto la guerra "contro Gheddafi": ci viene presentata, ancora una volta, come umanitaria, inevitabile, necessaria.
Nessuna guerra può essere umanitaria. La guerra è sempre stata distruzione di pezzi di umanità, uccisione di nostri simili. Ogni "guerra umanitaria" è in realtà un crimine contro l'umanità.
Se si vuole difendere i diritti umani, l'unica strada per farlo è che tutte le parti si impegnino a cessare il fuoco, a fermare la guerra, la violenza, la repressione.
Nessuna guerra è inevitabile. Le guerre appaiono a un certo punto inevitabili solo quando non si è fatto nulla per prevenirle. Appaiono inevitabili a chi per anni ha ignorato le violazioni dei diritti, a chi si è arricchito sul traffico di armi, a chi ha negato la dignità dei popoli e la giustizia sociale. Appaiono inevitabili a chi le guerre le ha preparate.
Nessuna guerra è necessaria. La guerra è sempre una scelta, non una necessità. E' la scelta assurda di uccidere, che esalta la violenza, la diffonde, la amplifica, che genera "cultura di guerra".
“Questa é dunque la domanda che vi poniamo, chiara, terribile, alla quale non ci si può sottrarre: dobbiamo porre fine alla razza umana o deve l'umanità rinunciare alla guerra?”
Dal Manifesto di Russell-Einstein, 1955
Perché l'utopia diventi progetto, dobbiamo innanzitutto imparare a pensare escludendo la guerra dal nostro orizzonte culturale e politico. Insieme a tutti i cittadini vittime della guerra, della violenza, della repressione, che lottano per i diritti e la democrazia.
“La guerra non si può umanizzare, si può solo abolire.”
Albert Einstein

Primi firmatari:

Gino Strada, Carlo Rubbia, Luigi Ciotti, Renzo Piano, Maurizio Landini, Massimiliano Fuksas, Luisa Morgantini, Lella Costa, Riccardo Scamarcio, Valeria Solarino, Vittorio Agnoletto, Paolo Beni, Alex Zanotelli.

Per informazioni e firmare l'appello:http://www.dueaprile.it

Appello tratto interamente dal blog ufficiale http://www.dueaprile.it/appello.php

Fonte:http://www.dueaprile.it/

Cinque nuovi modelli dinamici presto su Blogger

Qualche settimana fa ,vi avevo parlato della grande rivoluzione, che tra poco partirà sulla piattaforma Blogger.Oggi nel blog ufficiale è stato pubblicato un anteprima di cinque nuovi modelli in arrivo,basati sui  recenti sviluppi  web tra cui: AJAX, HTML5 e CSS3.

Tra le nuove caratteristiche di questi modelli troviamo:
  • Layout completamente rivoluzionari,adatti a determinati tipi di blog
  • Uno scrolling infinito ,dove si potranno leggere i vari commenti senza ricaricare la pagina
  • Maggiore velocità di visualizzazione delle immagini
  • Maggiore interattività con il blog
Ecco un anteprima video:



Se volete vedere una anteprima di prova del vostro blog con un nuovo modello,aggiungete /view dopo l'indirizzo URL (esempio:http://websulblog.blogspot.com/view).Si raccomanda di usare un browser aggiornato ,che supporta i recenti linguaggi di programmazione.

Fonte:Blogger Buzz

Video credit Google caricato su Youtube

Proverbio del giorno


Se vuoi arrivare primo, corri da solo. Se vuoi arrivare lontano, cammina insieme.

                                                       Proverbio keniota

Accadde oggi:31 marzo 1889-Viene inaugurata a Parigi la Torre Eiffel

Tour Eiffel Wikimedia CommonsLa Torre Eiffel (in lingua francese Tour Eiffel) è il monumento più famoso di Parigi ed è conosciuta in tutto il mondo come simbolo della città stessa e della Francia. Fu chiamata così dal nome del suo progettista, l'ingegnere Gustave Eiffel, che costruì anche la struttura interna della Statua della libertà. È visitata mediamente ogni anno da oltre cinque milioni e mezzo di turisti. Nel 2006 è stato al nono posto tra i siti più visitati della Francia, ed è il monumento a pagamento più frequentato del mondo con 6.893.000 visitatori nel 2007.
La sua manutenzione, dal 1981 al 2005, è stata curata dalla Societé Nouvelle d'Exploitation de la Tour Eiffel (SNTE). Dal 2006 al 2015 essa è affidata alla Société d'exploitation de la tour Eiffel (SETE).
La struttura, che con i suoi 324 metri di altezza è la più alta di Parigi, venne costruita in meno di due anni, dal 1887 al 1889; sarebbe dovuta servire da entrata all'Esposizione Universale del 1889, una Fiera Mondiale organizzata per celebrare il centenario della Rivoluzione francese. Inaugurata il 31 marzo del 1889, fu aperta ufficialmente il 6 maggio dello stesso anno dopo appena 2 anni, 2 mesi e 5 giorni di lavori.
Trecento metalmeccanici assemblarono i 18.038 pezzi di ferro forgiato, utilizzando mezzo milione di bulloni (che furono sostituiti, durante la costruzione stessa, con rivetti incandescenti). Considerate le condizioni di sicurezza esistenti a quell'epoca, è sorprendente osservare che solo un operaio abbia perso la vita durante i lavori del cantiere (durante l'installazione degli ascensori).

Anche la BBC celebra i 150 anni dell'Unità d'Italia

Il 16 marzo scorso, in prima serata, vigilia della festa per i 150 anni dell’Unità d’Italia la BBC News, il più seguito dei programmi della televisione pubblica inglese, ha trasmesso una inchiesta fatta all’università di Torino su come i giovani vedono gli avvenimenti che portarono 150 anni fa alla proclamazione del Regno d’Italia.
L’Inghilterra allora fu una delle poche nazioni che si proclamarono favorevoli all’Unità d’Italia La BBC, molto critica sulla situazione dell’Italia presente, compie l’operazione culturale di ricordare gli antichi legami, e ha fatto anche coincidere con il 17 di marzo l’uscita del primo numero in lingua italiana della sua rivista cartacea e digitale BBC History.
Due illustri accademici inglesi spiegano un Garibaldi bipartisan visto da Londra e ci raccontano delle folle in delirio per la sua visita in Inghilterra del 1864, in un clima in cui l’esule di Caprera si trovava addirittura spaesato.
In copertina il primo numero della rivista pubblica un inusuale ritratto di Giuseppe Garibaldi e con il sottotitolo l’altra faccia di un eroe sono raccolti gli altri articoli sul marinaio diventato stratega militare, sulla morte di Anita, con aspetti ancora misteriosi o controversi, sulle nozze lampo (e immediato ripudio) con la marchesina Raimondi.
Di contorno un articolo sulla malattia che portò alla morte Cavour. Non sarebbe stata malaria, come accreditato dalla storiografia ufficiale, ma da una rara infezione la Porpora trombotica
La BBC, forte dell’autorevolezza conseguita compie questa operazione che è di carattere divulgativo ma che può disporre del suo immenso archivio e dell'apporto di giornalisti e di storici qualificati.

Fonte: Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Autori:Vari

Licenza:Creative Commons Attribution 2.5

Solo per oggi gratis su Giveaway of the Day -WinUtilities Pro 9.98

Oggi il sito Giveaway of the Day per 24 ore ,offre gratis un programma per ottimizzare il sistema.Vi ricordo sempre di leggere le condizioni e l'uso nel sito oltre alla modalità per l'attivazione.

Note sul software dal sito Giveaway of the Day :

WinUtilities è una collezione di strumenti per ottimizzare e velocizzare le performance del sistema che ha già ricevuto numerosi riconoscimenti. Questa suite contiene utility per pulire il registro di sistema, cancellare i file temporanei dal disco fisso, cancellare la cronologia di applicazioni e browser, cache e cookie.
Permette inoltre di gestire i programmi impostati per l’avvio automatico, trovare file doppioni, correggere link corrotti e disinstallare software indesiderati. Altre funzioni prevedono la cancellazione sicura dei file, lo shredding del cestino, la pulizia delle operazioni pianificate, ed il recupero di file cancellati.

Sito web: Giveaway of the Day

Pagina download qui

mercoledì 30 marzo 2011

A volte ritornano...(vecchi post riproposti):Scopri il ranking di un sito internet su Rankopia

Oggi vi presento un servizio web molto utile per tutti i webmaster ;che consente di avere un rapporto abbastanza completo, sul ranking in rete di un determinato sito web.
Infatti questo sito raccoglie dati su Alexa ,il Page Rank di Google,sull’indicizzazione nei maggiori motori di ricerca,sulle varie citazioni nelle rete sociali e tanti altri dati tecnici.Basta inserire un dominio nella casella di ricerca e in pochi secondi,vengono visualizzati dati e grafici.
Rankopia è gratuito e non richiede alcuna registrazione.
Link:Rankopia

Link post originale pubblicato il 29 agosto 2010 qui

Grandi opere:Canto di marzo di Giosuè Carducci

Canto di marzo

Quale una incinta, su cui scende languida
languida l'ombra del sopore e l'occupa,
disciolta giace e palpita su 'l talamo,
sospiri al labbro e rotti accenti vengono
e súbiti rossor la faccia corrono,

tale è la terra: l'ombra de le nuvole
passa a sprazzi su 'l verde tra il sol pallido:
umido vento scuote i pèschi e i mandorli
bianco e rosso fioriti, ed i fior cadono:
spira da i pori de la glebe un cantico.

- O salïenti da' marini pascoli
vacche del cielo, grigie e bianche nuvole,
versate il latte da le mamme tumide
al piano e al colle che sorride e verzica,
a la selva che mette i primi palpiti -.

Cosí cantano i fior che si risvegliano:
cosí cantano i germi che si movono
e le radici che bramose stendonsi:
cosí da l'ossa dei sepolti cantano
i germi de la vita e de gli spiriti.

Ecco l'acqua che scroscia e il tuon che brontola:
porge il capo il vitel da la stalla umida,
la gallina scotendo l'ali strepita,
profondo nel verzier sospira il cúculo
ed i bambini sopra l'aia saltano.

Chinatevi al lavoro, o validi omeri;
schiudetevi a gli amori, o cuori giovani;
impennatevi a i sogni, ali de l'anime;
irrompete a la guerra, o desii torbidi:
ciò che fu torna e tornerà ne i secoli.

Giosuè Carducci

Incipit del giorno

Barrabás arrivò in famiglia per via mare, annotò la piccola Clara con la sua delicata calligrafia. Già allora aveva l'abitudine di scrivere le cose importanti e più tardi, quando rimase muta, scriveva anche le banalità, senza sospettare che, cinquant'anni dopo, i suoi quaderni mi sarebbero serviti per riscattare la memoria del passato, e per sopravvivere al mio stesso terrore. Il giorno in cui arrivò Barrabás era Giovedí Santo. Stava in una gabbia lercia, coperto dei suoi stessi escrementi e della sua stessa orina, con uno sguardo smarrito di prigioniero miserabile e indifeso, ma già si intuiva – dal portamento regale della sua testa e dalla dimensione del suo scheletro – il gigante leggendario che sarebbe diventato. Era quello un giorno noioso e autunnale, che in nulla faceva presagire gli eventi che la bimba scrisse perché fossero ricordati e che accaddero durante la messa delle dodici, nella parrocchia di San Sebastián, alla quale assistette con tutta la famiglia.

Tratto da:La casa degli spiriti di Isabel Allende

Citazione del giorno


"Prima o poi arriva l'ora in cui bisogna prendere una posizione che non è né sicura, né conveniente, né popolare; ma bisogna prenderla, perché la Coscienza dice che è giusta."

Martin Luther King

martedì 29 marzo 2011

Vi segnalo(post interessanti da altri blog)


Oggi vi consiglio:

Interessante intervista al Prof. Rubbia: " Il futuro è dei giovani. Occorre una alternativa al nucleare:"

Tratto dal blog  Essere "Niente"

Un intervista sul nucleare al prof.Rubbia

Attenzione ai bambini!  Tratto dal blog   Le lucertole mi fanno il solletico

Nel post l'autrice, vuole portare l'attenzione su un film  in giro nelle sale da sconsigliare ad un pubblico più piccolo

IL MIO TERZO ANNO DI BLOG  Tratto dal  blog Mondo di Paola

Oggi il blog dell'amica Paola compie 3 anni.In questo post ci racconta questa giornata e la vita del suo blog

L’unica razza che conosco e’ quella umana....

La scena che segue si è svolta sul volo della compagnia British Airways tra Johannersburg e Londra.
Una donna bianca, di circa 50 anni, prende posto in classe economica di fianco a un nero. Visibilmente turbata, chiama l'hostess. «Che problema c'è signora? » chiede l'hostess. «Ma non lo vede? - risponde la signora - mi avete messo a fianco di un nero. Non sopporto di rimanere qui. Assegnatemi un altro posto».
«Per favore, si calmi - dice l'hostess - perché tutti i posti sono occupati. Vado a vedere se ce n'è uno disponibile».
L'hostess si allontana e ritorna qualche minuto più tardi.
«Signora, come pensavo, non c'è nessun altro posto libero in classe economica. Ho parlato col comandante e mi ha confermato che non c'è nessun posto neanche in classe executive. Ci è rimasto libero soltanto un posto in prima classe».
E, prima che la donna avesse modo di commentare la cosa, l'hostess continua: «Vede, è insolito per la nostra compagnia permettere a una persona con biglietto di classe economica di sedersi in prima classe. Ma, viste le circostanze, il comandante pensa che sarebbe scandaloso obbligare qualcuno a sedersi a fianco di una persona sgradevole».
E, rivolgendosi al nero, l'hostess prosegue: «Quindi, signore, se lo desidera, prenda il suo bagaglio a mano, che un posto in prima classe la attende... ».
E tutti i passeggeri vicini che, allibiti, avevano assistito alla scenata della signora, si sono alzati applaudendo.

"L'unica razza che conosco è quella umana" (Albert Einstein)

Autore:Testo trovato sul web da varie fonti e senza segnalazioni sull'autore

Citazione del giorno

"Che cos'è che spinge una persona a detestarsi? Forse la vigliaccheria. Oppure l'eterna paura di vivere nell'errore, di non fare ciò che gli altri si aspettano"

Paulo Coelho

lunedì 28 marzo 2011

Sondaggio:Il tuo pensiero sui referendum di giugno 2011


Come molti di voi conoscono ;il 12 e 13 giugno 2011 si terranno in Italia dei referendum abrogativi,su importanti temi.

Ecco i quattro quesiti (tratti da Wikipedia):

Fukushima:livelli di radioattività elevati ,secondo Greenpeace è un incidente di livello 7


Secondo uno studio, reso pubblico due giorni fa, dell'organizzazione ambientalista Greenpeace, l'incidente alla centrale nucleare di Fukushima andrebbe classificato come livello 7 della scala INES. Sia le autorità giapponesi che l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) hanno invece classificato gli incidenti ai reattori 1, 2 e 3 della centrale come livello 5, e quelli dei reattori dal 4 al 6 come livello 3. Greenpeace, al contrario, ha affermato che l'incidente di Fukushima ha la stessa gravità di quello di Černobyl'.
Oggi(domenica 27), la TEPCO, società che gestisce la centrale, ha riferito che il livello di radioattività nell'acqua del reattore n° 2 è di 1000 mSv/h, 10 milioni di volte superiore alla norma. I tecnici al lavoro presso il reattore sono stati tutti evacuati. Non è stata individuata con certezza la fonte di questa radioattività, ma potrebbe esserci una perdita di materiale radioattivo. Nella zona di mare vicino alla centrale sono state misurate concentrazioni di iodio radioattivo 1850 volte superiori al limite.
Il direttore generale dell'AIEA Yukiya Amano, intervistato dal New York Times ha affermato che potrebbero passare settimane, se non mesi, prima che l'incidente alla centrale venga risolto.
Il livello di radiazioni è stato in seguito rettificato dalla TEPCO. Un valore di 1000 milliSievert/ora è 100.000 volte superiore al normale, e non 10 milioni di volte, come era stato invece affermato dalla società stessa inizialmente.

Fonte: Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Autori:Vari

Licenza:Creative Commons Attribution 2.5

domenica 27 marzo 2011

Grande successo nella manifestazione contro il nucleare e per l'acqua pubblica

l'Acqua non si vendeGrande partecipazione con oltre 300mila partecipanti secondo gli organizzatori,alla manifestazione che si è svolta ieri nelle strade di Roma,contro la privatizzazione dell'acqua e contro il nucleare.Durante il corteo pacifico e civile,si sono uditi anche cori e slogan contro la guerra in Libia.Vi ricordo che il referendum abrogativo è in programma il 12 e 13 giugno;si poteva accorparlo con le amministrative del 15 e 16 maggio,con un risparmio di ben 400 milioni di euro;ma l'attuale governo non ha voluto e qui ci vuole una bella riflessione,quando si parla di tagli e spreco di soldi.La parola passa alle urne e speriamo in una grande partecipazione.

Photo credit Max Vario caricata su Flickr Licenza foto:Creative Commons

Proverbio del giorno

Accetta mille consigli, ma il tuo portalo avanti. "

Grandi opere:Primavera di Giuseppe Fanciulli

at last - first bee at flowering quince
Primavera

La primavera è il tempo degli arrivi. Al torrente è arrivata tanta
acqua nuova dai nevai che si sfanno, e la sua voce canta più alta
tra i ciottoli, parla più tenera tra i salici.

I meli e i peri hanno già ricevuto la fioritura rosea e bianca,
e tremando la innalzano nell'azzurro.

Sotto ogni mazzolino di fiori, fa capolino il cartoccetto delle foglie;
fra poco la buccia si romperà e le foglie si apriranno piccine, tenere, lustre.

Alla grondaia sono arrivate le rondini e rattoppano i buchi dei vecchi nidi; volano, svolano, ancora portando intorno un riflesso del gran mare
che hanno attraversato.

Sui, ramoscelli più nuovi della macchia si posano le capinere,
attillate e svelte, attente ad esplorare l'orto.

Dinanzi alla casa tubano le tortore,...pensando al nido.
Per tutta la valle scende un vento fresco, e spazza, spolvera,
scioglie gli ultimi nodi dell'inverno; porta nel sole il fumo dei camini,
il suono delle campane, le prime libere canzoni.

sabato 26 marzo 2011

Vi segnalo(post interessanti da altri blog)


Oggi vi consiglio:

La volontà del volontario  Tratto dal blog Tra sogni e realtà

Il volontariato una parte importante della nostra società

I discorsi della Guerra e la Guerra dei discorsi  Tratto dal blog L'Upupa

Le guerre portano solo morte e distruzione;ecco un post di approfondimento

Centrare e fissare lo sfondo in Blogger in Draft  Tratto dal blog  Grafic Scribbles

Un ottimo tutorial che ci spiega, come centrare uno sfondo personale nel "Design Modelli "di Blogger




Citazione del giorno

"L’uomo è nato libero, ma dovunque è in catene. "
 
                                           Jean Jacques Rousseau

Disastro di Chernobyl: un pò di memoria

Chernobyl HDR
Oggi voglio pubblicare un po' di storia sul disastro di Chernobyl. Mi ricordo quei maledetti giorni e ancora per anni pagheremo le conseguenze .
Il disastro di Černobyl' (in ucraino: Чорнобильська катастрофа, Čornobyl's'ka katastrofa, in russo: Чернобыльская авария, Černobyl'skaja avarija) è stato il più grave incidente nucleare della storia, l'unico al livello 7 (il massimo) della scala INES dell'IAEA.

Avvenne il 26 aprile 1986 alle ore 1:23:45 presso la Centrale nucleare V.I. Lenin di Černobyl' (Russo: Чернобыльская АЭС им. В.И.Ленина, Ucraino: Чорнобильська АЕС), in Ucraina vicino al confine con la Bielorussia, allora repubbliche dell'Unione Sovietica. Nel corso di un test definito "di sicurezza" (già eseguito senza problemi di sorta sul reattore n°3), furono paradossalmente violate tutte le regole di sicurezza e di buon senso portando ad un brusco e incontrollato aumento della potenza (e quindi della temperatura) del nocciolo del reattore numero 4 della centrale: si determinò la scissione dell'acqua di refrigerazione in idrogeno ed ossigeno a così elevate pressioni da provocare la rottura delle tubazioni di raffreddamento. Il contatto dell'idrogeno e della grafite incandescente con l'aria, a sua volta, innescò una fortissima esplosione e lo scoperchiamento del reattore.
Una nube di materiali radioattivi fuoriuscì dal reattore e ricadde su vaste aree intorno alla centrale che furono pesantemente contaminate, rendendo necessaria l'evacuazione e il reinsediamento in altre zone di circa 336.000 persone. Nubi radioattive raggiunsero anche l'Europa orientale, la Finlandia e la Scandinavia con livelli di contaminazione via via minori, raggiungendo anche l'Italia, la Francia, la Germania, la Svizzera, l'Austria e i Balcani, fino anche a porzioni della costa orientale del Nord America.

venerdì 25 marzo 2011

Intervistando altri blogger: Paolo del blog "Paòloblog"

Ritorna il mio spazio interviste e stavolta tocca a Paolo del blog "Paòloblog". Uno spazio molto simile a questo blog, che tratta vari argomenti e su molti temi.

Domandona classica: da quanto tempo gestisci un blog?

Ho iniziato col mio primo blog, Paòloblog appunto, dal dicembre 2007. Il dominio era stato registrato già un anno prima, perché avevo voglia di scrivere i miei pensieri su uno spazio web. Poi però mi ci volle un anno per trovare lo stimolo e l'ispirazione per iniziare. All'inizio fa strano vedere i propri pensieri su un "muro elettronico", oltretutto quando hai tanto da dire, paradossalmente non sai neanche da dove partire. Il blog ha raggiunto una sua dimensione proprio quando rischiava di essere abbandonato.
Oltre a Paòloblog ho provato altre esperienze, tra cui l'altro blog dedicato alla mia passione, la musica. Doremifan è un blog nato nel settembre 2010 per parlare di musica, secondo il parere del semplice appassionato. Infine ultimamente ho potuto cimentarmi in un'esperienza di blog di gruppo; aprovadicrash è la mia nuova esperienza in cui collaboro con diversi blogger validissimi.

Esperienze precedenti nel mondo dei blog?

Paòloblog è stata la mia prima vera esperienza. Prima ho provato altre forme di scrittura. Ho ad esempio partecipato a siti in cui si scrivono opinioni sui prodotti. E' nato sull'onda del voler tirar su qualche soldino con le opinioni, ma poi invece ci ho preso gusto e ho iniziato a scrivere anche su argomenti che non c'entravano con i prodotti, ma parlavano dei vari temi d'attualità. Poi mi sono stufato e per un periodo non ho scritto più niente.

Il tuo rapporto con i social network?

"Non mi iscriverò mai a Facebook" e poi invece dopo qualche mese avevo cambiato idea. Mi sono iscritto per promuovere il blog, ma poi ho iniziato a frequentarlo per i giochini o qualche messaggio in bacheca. Non metto foto e soprattutto sto attento a cosa pubblico. Facebook è uno spazio dove chiunque potrebbe arrivare a leggere; questo sembra scontato, ma non per tutti lo è.
Si dice che serva anche a ribeccare vecchi compagni di classe: è vero io ho trovato ad esempio diversi compagni delle medie, ho pure più volte cercato ad organizzare qualche cena di classe, ma ho riscontrato sempre scarsissimo interesse.

Il tuo blog principale tratta molti argomenti e difficile coniugare svariati temi?

Forse il vantaggio è proprio questo, se domani voglio parlo di una cosa, oggi magari parlo di un'altra. La vera difficoltà sta nel mettersi in luce. I blog multiargomento fanno fatica a farsi notare, a me pare che mediamente si cerchi più il blog specializzato su un argomento.

Sei nel mondo dell'informatica; quale sistema operativo consigli?

Non esiste il sistema per tutti, ogni profilo di utente ha un suo sistema ideale. A chi usa solo internet consiglio Linux - minori rischi di virus -. A chi usa il Pc come piattaforma multimediale, consiglio Windows Seven, soprattutto le versioni che offrono applicativi per il Mediacenter. Windows Xp lo consiglio ancora a chi non ha voglia di imparare un nuovo sistema operativo, anche se prima o poi toccherà a tutti upgradare SO. Attenzione ai sistemi a 64 bit, con certi applicativi particolari, possono dare grossi problemi.

Sei pro oppure contro ai programmi open source?

Sono Pro open source, ma non sono fanatico assoluto. A volte mi rendo conto che certi software a pagamento sono superiori alle versioni gratuite. Essere pro open source sempre e comunque è sbagliato, bisogna sempre mantenere senso critico. Certo, capisco anche che bisogna a volte dare tempo all'open source di evolversi. Comunque, io penso che il futuro sarà sempre più open source oriented.

Quale futuro ci aspetta nel campo informatico?

Appunto, si va sempre verso situazioni in cui anche programmi una volta a pagamento, ora sono gratuiti. Quando ho iniziato ad usare il Pc, un simil Office freeware era impensabile, invece ora ne esistono. Stessa cosa per tanti altri applicativi per usare la mail o l'FTP. Oltre a questo, ormai la tendenza è di portare l'utente ad usare servizi online. Di sto passo, arriveremo al punto che il browser sarà l'unico applicativo - tra quelli generici - installato, mentre il resto sarà tutto online. Salveremo anche i dati online, così ovunque andremo, avremo le nostre mail e i nostri documenti. Attenti però a non farvi rubare la password, le conseguenze sarebbero disastrose.

Il tuo rapporto con il mondo della politica?

La politica non la sopporto ma non riesco a fare a meno dalla seguirla. Non c'è cosa peggiore di essere all'oscuro su quello che i nostri governanti e subirle senza nemmeno dire "Qui i conti non tornano". Per il resto, non nascondo che ho provato più o meno tutte le fazioni, ma ho preso sempre solo delusioni. Nonostante oggi dovrei essere abituato a certe cose, riesco ancora a provare quella rabbia di chi dice "Cavolo, bisogna cambiare", insomma non sono rassegnato. Oggi mi considero una persona in attesa del politico che sappia davvero cambiare le cose. Com'è il detto? Chi vive sperando.. ci siamo intesi

Può cambiare l'Italia?

Può cambiare se il popolo italiano si sveglia dal torpore e si riprende dall'ipnosi in cui è caduto. Bisogna cominciare a smetterla di far la guerra al vicino di casa e superare i vari pregiudizi tipo quelli del sud sono lavativi e quelli del nord sono freddi calcolatori. Io temo però che quando l'italiano si sveglierà, ci saranno tumulti, anche perché il marcio è troppo grosso e la pentola è troppo in pressione.

Progetti per il futuro?

Tanti, alcuni con Trainsimhobby, sito che gestisco con i miei amici. Ambisco a farlo crescere sempre più come sito riferimento della simulazione e delle ferrovie reali. Invece un mio sogno sarebbe creare e far crescere una testata online, insieme a vari blogger, che possa diventare un punto di riferimento al pari delle testate giornalistiche più famose. Una specie di giornale scritto da noi piccoli blogger. Non per fare il ruffiano, ma se riuscirò un giorno a realizzare questo sogno, potrei aver bisogno di un cavaliere come collaboratore .

Ringrazio l'amico Paolo per aver rilasciato questa intervista; mi raccomando di visitare  il suo blog e conoscere questo spazio molto ricco di contenuti.

Ricette:Paella alla valenciana

9paella
Oggi pubblico ,una ricetta famosa  tipica di Valencia e della Catalogna (Spagna) a base di riso.

Ingredienti per 6 porzioni:

 

  • 500 g riso "bomba" o rotondo

  • 1/2 pollo

  • 400 g coniglio

  • 200 g fagioli bianchi "di Spagna"

  • 300 g fagiolini verdi (piattoni)

  • 2 pomodori medio-piccoli

  • 1/4 l olio d'oliva

  • acqua o brodo di pollo

  • paprika dolce

  • spicchi d'aglio

  • zafferano o preparato per paella

  • sale

  • rametto di rosmarino

  • spicchi di limone (per guarnire)


  • Incipit del giorno

    Il signor Jones, della Fattoria Padronale, serrò a chiave il pollaio per la notte, ma, ubriaco com'era, scordò di chiudere le finestrelle. Nel cerchio di luce della sua lanterna che danzava da una parte all'altra attraversò barcollando il cortile, diede un calcio alla porta retrostante la casa, da un bariletto nel retrocucina spillò un ultimo bicchiere di birra, poi si avviò su, verso il letto, dove la signora Jones già stava russando.
    Non appena la luce nella stanza da letto si spense, tutta la fattoria fu un brusio, un'agitazione, uno sbatter d'ali. Durante il giorno era corsa voce che il Vecchio Maggiore, il verro Biancocostato premiato a tutte le esposizioni, aveva fatto la notte precedente un sogno strano che desiderava riferire a tutti gli animali. Era stato convenuto che si sarebbero riuniti nel grande granaio, non appena il signor Jones se ne fosse andato sicuramente a dormire. Il Vecchio Maggiore (così era chiamato, benché fosse stato esposto con il nome di Orgoglio di Willingdon) godeva di così alta considerazione nella fattoria che ognuno era pronto a perdere un'ora di sonno per sentire quello che egli aveva da dire.

    Tratto da:La fattoria degli animali di George Orwell

    Nuovo farmaco disponibile a breve per il trattamento della Sclerosi multipla


    In data 21 marzo 2011 la Commissione Europea, facendo seguito al parere positivo espresso in data 21 Gennaio 2011 dal comitato dell’agenzia europea del farmaco per i prodotti medicinali per uso umano (Committee for Medicinal Products for Human Use CHMP dell'EMEA), ha approvato definitivamente il farmaco Gilenya® (fingolimod) al dosaggio giornaliero di 0,5 mg come terapia della sclerosi multipla recidivante-remittente nei soggetti resistenti all'interferone-beta o nei soggetti con forme di malattia recidivante-remittente grave a rapida evoluzione.
    Il 22 settembre 2010 il fingolimod è diventato il primo farmaco orale, approvato dalla Food and Drug Administration con il nome Gilenya, capace di ridurre le recidive e la progressione della disabilità nei pazienti con forme recidivanti di sclerosi multipla.
    Il farmaco, dopo solo 3 mesi dal suo lancio negli Stati Uniti, ha realizzato vendite per 13 milioni di dollari, con più di duemila pazienti trattati e mille medici prescrittori; a conferma del fatto che il fingolimod è tra le innovazioni di maggior impatto in campo sanitario per il 2010.
    L'approvazione di questo farmaco è stata preceduta da studi e ricerche che hanno permesso di dimostrare la capacità dello stesso di modificare positivamente l'evoluzione della malattia.
    Il farmaco agirebbe sequestrando i linfociti dei linfonodi, impedendo loro di migrare nel sistema nervoso centrale per determinare le risposte autoimmuni come accade nella sclerosi multipla. Esso è stato originariamente proposto come un farmaco antirigetto indicato nel post-trapianto. Gli effetti collaterali più frequenti del farmaco sono: cefalea, incremento degli enzimi epatici, influenza, diarrea, mal di schiena e tosse. Altri effetti del fingolimod meno frequenti sono: riduzione della frequenza cardiaca e blocco atrio ventricolare transitorio e generalmente asintomatico, lieve aumento della pressione arteriosa, edema maculare e lieve broncocostrizione.

    Fonte: Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

    Autori:Vari

    Licenza:Creative Commons Attribution 2.5

    Solo per oggi gratis su Giveaway of the Day - mediAvatar Video to DVD Converter


    Oggi il sito Giveaway of the Day per 24 ore ,offre gratis un programma per creare dvd.Vi ricordo sempre di leggere le condizioni e l'uso nel sito oltre alla modalità per l'attivazione.

    Note sul software dal sito Giveaway of the Day :

    MediAvatar Video to DVD Converter è un software Professionale per creare DVD in grado di creare film in DVD partendo da qualsiasi formato di file video in definizione standard e in alta definizione. Il programma permette anche di convertire e masterizzare video su cartelle di DVD ed immagini ISO. Questo creatore di DVD vi permetterà di creare menu personalizzati, suddividere video, tagliare fotogrammi, aggiungere sottotitoli e tracce audio, imprimere watermark, aggiungere effetti artistici e creare spettacolari film in DVD personalizzati.

    Sito web: Giveaway of the Day

    Pagina download qui

    giovedì 24 marzo 2011

    Il 9 aprile mobilitazione dei precari a Roma


    Una grande manifestazione è in programma  a Roma per il 9 aprile,contro il precariato a vita.Il futuro di ogni Paese è nei  giovani ;ma in Italia spesso una classe politica cieca,dimentica questa grande risorsa.Non è facile vivere con un lavoro precario e senza un assicurazione per il futuro;troppo comodo parlare di flessibilità a senso unico sulle spalle di milioni di persone,mentre  molti politici rimangono incollati alle loro poltrone per anni.Vi lascio l'appello dei promotori di questa manifestazione:

    Perle di saggezza: Gratitudine alla Madre Terra

    Albert Bierstadt's Classic Yosemite Valley - Haggin Museum Stockton California
    Gratitudine sia alla Madre Terra, che naviga attraverso
    notte e giorno e al suo terreno:
    ricco, dolce, e raro
    che nella nostra mente sia così.

    Gratitudine alle Piante, la foglia che guarda nel sole e trasforma
    la luce e i peli esili delle radici; salde e ferme al vento e all’acqua;
    la loro danza è dentro la spirale, nella grana che scorre

    Gratitudine all’Aria, portatrice del volo del Rondone e del tacito
    Gufo all’aurora. Respiro della nostra canzone
    brezza di spirito chiaro

    Gratitudine agli Esseri selvatici, nostri fratelli, maestri
    che ci insegnano i segreti, le libertà, le vie; che fanno parte a noi
    del loro latte; in sé compiuti, coraggiosi e vigili

    Gratitudine all’Acqua, nuvole, laghi, fiumi e ghiacciai;
    trattenuta o fluente; che in tutti i nostri corpi fa trascorrere
    mari che sanno di sale

    Gratitudine al Sole, che acceca, che palpita luce attraverso
    i tronchi degli alberi, attraverso foschie, scaldando le caverne
    dove dormono orsi e serpenti – colui che ci sveglia –

    Gratitudine sia all’Immenso Cielo
    che contiene miliardi di stelle – e va ancora al di là –
    di là da qualsiasi potere e pensiero
    eppure è dentro di noi –
    nostro Avo lo Spazio
    La Mente è sua Moglie.

    Preghiera dei  nativi  americani

    Photo credit   Darvin Atkeson  caricata su Flickr Licenza foto:Creative Commons

    Proverbio del giorno


    "Quello che hai visto ricordalo perché quello che non hai visto ritorna a volare nel vento."
     
    Proverbio dei nativi americani

    mercoledì 23 marzo 2011

    Intervistando altri blogger: vuoi essere il prossimo?


    Dopo una breve pausa presto tornerò a intervistare altri blogger, per conoscerci meglio. Se qualcuno di voi, vuole essere tra i candidati delle mie prossime interviste; basta lasciare una richiesta in questo post oppure via e-mail. Grazie mille a tutti, per la vostra fiducia nel seguire questo blog.

    Citazione del giorno


    "Occhio per occhio... e il mondo diventa cieco."

    Mahatma Gandhi

    Si è spenta Liz Taylor


    Si è spenta all'età di 79 anni,Elizabeth Taylor;attrice molto famosa e protagonista di tanti film.Uno scompenso cardiaco ha causato la sua morte;ma già da anni aveva dovuto fare i conti con gravi problemi di salute;tra cui un cancro.Ecco la sua biografia tratta da Wikipedia:

    Elizabeth Rosemond Taylor, nota come Liz Taylor, DBE (Hampstead, 27 febbraio1932 – Los Angeles, 23 marzo 2011), è stata un'attrice inglese,considerata l'ultima grande diva dell'era d'oro di Hollywood per le sue doti recitative e la singolare avvenenza.
    Elizabeth Taylor nasce ad Hampstead, Londra, seconda figlia dello storico Francis Lenn Taylor (28 dicembre 1897 - 20 novembre 1968) e di Sara Viola Warmbrodt (21 agosto 1895 - 11 settembre 1994), due statunitensi residenti in Gran Bretagna.

    martedì 22 marzo 2011

    Timelapse:L'aurora


    The Aurora from Terje Sorgjerd on Vimeo.
    Voglio proporvi uno splendido timelapse ,su un evento naturale veramente straordinario come l’Aurora Boreale .Le immagini provengono da Kirkenes al confine con la Russia,con una temperatura  esterna di -25.Vi consiglio la visione a schermo intero e in HD.

    Photo e video credit Sorgjerd Terje caricato su Vimeo  Licenza:Creative Commons

    Firefox 4: release finale disponibile

    Finalmente Mozilla, ha rilasciato ufficialmente la versione finale di Firefox 4.Non mancano le novità nel famoso browser del panda rosso,tra cui:
    • Schede nella parte superiore
    • Nuovi pulsanti:Firefox ,Segnalibri,Ricarica/Stop semplificato,Pagina iniziale
    • Nuova navigazione schede
    • Sincronizzazione costante
    • Filtro Do not Track,per non essere tracciati dalla pubblicità
    • Nuovo gestore addon / plugin
    • Velocità superiore e integrazione con gli ultimi standard
    • Nuove voci "Incolla e vai" e "Incolla e cerca"
    Queste sono solo alcune delle tante novità proposte.La risposta di Mozilla a Microsoft ,non si è fatta attendere;adesso tocca agli internauti giudicare.

    Fonte:Mozilla Europe

    Download Firefox 4 qui

    Human Rights Watch:”Italia non fa nulla per contrastare il razzismo”

    Articolo tratto da Human Rights

    Il governo italiano non sta prendendo le giuste misure atte a prevenire e perseguire la violenza razzista e xenofoba, afferma Human Rights Watch in un rapporto pubblicato oggi. Gli immigrati, gli italiani di origine straniera e i Rom sono stati vittime di brutali attacchi occorsi in Italia negli ultimi anni.
    Il rapporto "L'intolleranza quotidiana: la violenza razzista e xenofoba in Italia" documenta in 81 pagine le mancanze dello Stato italiano nel prendere misure efficaci contro i crimini imputabili a odio discriminatorio. Sono rari i casi in cui l'aggravante razzista venga contestata nelle azioni penali per violenze, e le autorità italiane tendono a sminuire la portata del problema e non condannano con la necessaria forza gli attacchi. La inadeguata formazione delle forze dell'ordine e del personale giudiziario e la incompletezza della raccolta di dati aggravano la situazione. Allo stesso tempo, la retorica dei politici, le misure del governo e la cronaca mediatica collegano gli immigrati e i Rom alla criminalità e contribuiscono ad alimentare un clima di intolleranza.

    lunedì 21 marzo 2011

    Vi segnalo(post interessanti da altri blog)

    Oggi faccio partire un altro servizio molto utile.Ogni tanto segnalerò alcuni post interessanti da altri blog/siti/profili sociali.


    Oggi vi consiglio :

    Se domattina scoppia la guerra e se nessuno ci va...   Tratto dal  blog I diari dello scooter

    Post molto interessante sulla guerra in Libia

    Essere "Niente": COSA STANNO SPRUZZANDO NEI CIELI DI TUTTO IL MONDO...: "Questo video tradotto da Rivoluzioniamo ha i sottotitoli in italiano. Tratta delle scie chimiche e., della geoingegneria . Se volete sapere c..." Tratto dal blog Essere "Niente"

    Si parla di scie chimiche,un fenomeno molto diffuso

    cristiana2011: Achtung banditi!: http://www.avaaz.org/it/it_internet_bavaglio/?copy Qui trovate la lettera da inviare all'Agcom. Dobbiamo inondarli di proteste p... Tratto dal blog cristiana2011

    Leggete con attenzione;la rete in Italia rischia la censura

    lasandramacca: ECCOLA DI NUOVO: "'Sono nata il ventuno a primavera ma non sapevo che nascere folle aprire le zolle potesse scatenar tempesta' Alda Merini" Tratto dal blog lasandramacca

    Oggi primo giorno di  primavera e un bentornata all'amica Sandra

    A volte ritornano...(vecchi post riproposti): Joliprint, un nuovo servizio per convertire pagine web in PDF


    Joliprint è un servizio web molto comodo per trasformare intere pagine web in file PDF. Questo servizio on line; gratis e senza registrazione, permette di scaricare in file PDF una pagina web, inserendo l'indirizzo web della pagina da salvare. Dopo fatto tutto questo, il file della pagina sarà disponibile per essere salvato sul nostro PC; ma per essere ancora più rapido esiste un comodo bookmarklet da installare nel browser usato. Un altro widget a disposizione è per i webmaster, infatti, copiando un codice embed si rende disponibile questo servizio per i propri visitatori. Sicuramente questo servizio e da salvare tra i preferiti; veramente molto utile.

    Link: Joliprint

    Link post originale pubblicato il 20 ottobre 2010 qui

    Citazione del giorno

    "Per quanto ognuno veda l'autunno come una stagione già vissuta, la primavera è sempre, a tutti, una rinascita."

    Theodore Francis Powys

    Twitter festeggia il quinto compleanno

    Il 21 marzo del 2006,Jack Dorsey (ideatore e fondatore di Twitter) lanciava il primo tweet della storia.In questi anni la crescita di Twitter è costante e con un miliardo di tweet alla settimana .Ricordiamo che Twitter è stato influente in molti eventi e con i suoi messaggi di 140 caratteri ,rende accessibile questa piattaforma a  tutti.Questo social network, oggi conta più 200 milioni di utenti registrati ;sicuramente è destinato a crescere in futuro e con nuovi progetti.

    Un prato in fiore


    Quale innumerevole famiglia! Steli, foglie, fiori che sembrano messi lì a far folla, hanno ciascuno un disegno, un’armonia di colore.

    Dalle umili foglioline, sugli steli piegati, emergono infiniti fiori; sono pezzetti di cielo azzurro e in mezzo a ognuno splende un grano d’oro.

    Sulla ripa fioriscono le primule.

    Dal cespo verde, tondo, si alzano le delicate corolle gialle, pallide e trasparenti.

    Gli anemoni tutti hanno le foglie a ventaglietto e i gambi rosso-bruni, un po’ contorti.

    Ma le corolle dei petali, riuniti, mostrano i colori più diversi e sembra un arcobaleno il giardino.

    Giuseppe Fanciulli

    La primavera sorrideva di Antonio Machado


    La primavera sorrideva

    ...Un giorno

    mi sorprese la primavera

    che In tutti i campi intorno

    sorrideva.

    Verdi foglie in germoglio

    gialle rigonfie gemme delle fronde,

    fiori gialli, bianchi e rossi davano

    varietà di toni al paesaggio.

    E il sole

    sulle fronde tenere

    era una pioggia

    di raggi d'oro;

    nel sonoro scorrere

    del fiume ampio

    si specchiavano

    argentei e sottili i pioppi.

                                                                                             Antonio Machado

    domenica 20 marzo 2011

    Sondaggio:Intervento militare in Libia,favorevoli oppure contrari?


    Visualizzazione ingrandita della mappa
    Non si è fatto attendere l'intervento militare in Libia,dopo il via libera dal Consiglio di sicurezza dell’Onu .Ieri è partita l’operazione militare della coalizione internazionale,dal nome "Odyssey Dawn";in queste ore ci sono stati bombardamenti  e anche vittime.Stamattina tra l'altro Gheddafi ,ha minacciato ritorsioni anche contro civili nel Mediterraneo e dichiarando l'Italia,un Paese traditore.Oggi voglio chiedervi una vostra opinione in merito:
    1. Intervento militare in Libia:favorevoli oppure contrari?
    2. Si  doveva usare più diplomazia?
    3. Come mai,oggi molti Paesi che amavano il rais,non si sono interessati prima alla questione?
    4. Pensi che questa guerra è per ragioni economiche(vedi petrolio e interessi commerciali)
    5. Il conflitto avrà ripercussioni serie?
    6. Perché la rivolta in Bahrain e  Yemen,sono state dimenticate?
    7. Cosa può fare l'Italia?
    8. Quando ci sarà un  futuro di pace e il rispetto dei diritti umani,nel mondo?
    Aspetto una vostra opinione in merito ; usando i pulsanti di condivisione,segnalate questo sondaggio.

    Recensioni film:Nell'anno del Signore di Luigi Magni

    Ecco un altro film ,dedicato al periodo storico del Risorgimento.Nell'anno del Signore è un film del 1969, diretto da Luigi Magni e basato su un fatto realmente accaduto, l'esecuzione capitale di due carbonari nella Roma papalina.

    La recensione è tratta da Wikipedia:

    Trama
    Roma, 1825. Due carbonari, Leonida Montanari, romano, e Angelo Targhini, modenese, hanno accoltellato un loro adepto di famiglia nobile che minacciava di svelare i segreti della Carboneria e alla fine, dopo un processo sommario, sono ghigliottinati in Piazza del Popolo dal boia di allora Mastro Titta. "Siete l'omo più moderno de Roma" gli dirà ironicamente Montanari sul patibolo. La loro storia autentica va di pari passo con un'altra tutta di fantasia che propone, in chiave serio-faceta, le vicende sentimentali e politiche di un ciabattino da tutti ritenuto analfabeta e che si rivela invece essere Pasquino, autore di quelle satire anonime in cui si riassumeva da anni il malcontento del popolo romano. Nel film viene sottolineato l'atteggiamento della Santa Sede nei confronti delle comunità ebraiche, e si mostra come per impedire rivolte si istituisse il coprifuoco.

    Curiosità sul film:

    È il primo di una trilogia di film di Magni dedicati alla Roma papalina del periodo risorgimentale. A questo film seguiranno infatti In nome del Papa Re (1977) e In nome del popolo sovrano (1990), che proseguono sullo stesso solco. In Nell'anno del Signore, come negli altri due film, viene raffigurata una Roma sottomessa e assuefatta al potere temporale della Chiesa, in un graffiante alternarsi di situazioni farsesche e drammatiche, che smascherano le ipocrisie del potere. Un film che, attraverso la falsariga della commedia, vuole far luce sugli aspetti meno edificanti del potere pontificio nel secolo XIX disegnando sarcasticamente una amara parabola sul potere più in generale.
    Il film, che consacrò Luigi Magni come uno dei migliori registi italiani, ebbe grande successo in Italia grazie anche alla contemporanea presenza di molti dei migliori attori della commedia all'italiana, che all'epoca erano ancora tutti nel pieno della loro carriera e maturità artistica, come Ugo Tognazzi, Alberto Sordi, Nino Manfredi, Claudia Cardinale, Enrico Maria Salerno.
    In Piazza del Popolo, addossata alla caserma e postavi all'inizio del Novecento da un'associazione libertaria, c'è una targa alla memoria di Targhini e Montanari che vi furono decapitati nel 1825. All'uscita dalle sale il pubblico romano faceva la fila per andare a vedere questa targa.
    Il successo del film fu tale che i cinema di Roma provarono per la prima volta le proiezioni all'una del mattino, con grande successo.
    La scelta del cast fu più complessa di quanto possa sembrare. Il regista avrebbe voluto scegliere attori semisconosciuti ma la produzione, preoccupata per i contenuti anticlericali del film, gli chiese di inserire almeno un nome noto. La scelta era caduta su Nino Manfredi ma non sembrava sensato inserire un unico attore noto in un film con tanti ruoli di primo piano. Si decise così di scritturare attori noti per tutti i ruoli di spicco.

    Questo articolo è pubblicato nei termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

    Photo credit:Fotogramma dal film "Nell'anno del Signore" 1970. Questa immagine viene considerato in Italia di pubblico dominio , essendo fotogramma di una pellicola cinematografica prodotta in Italia oltre 20 anni fa.Immagine tratta da Wikipedia

    Matthew Goss vince la Milano-Sanremo 2011

    Goss GW2010
    È l'australiano Matthew Goss il vincitore della Milano-Sanremo 2011, la "Classicissima" ciclistica tenutasi oggi e giunta quest'anno alla 102ª edizione. Goss, velocista in forza al team HTC-Highroad, ha a sorpresa preceduto, in uno sprint a otto, lo svizzero Fabian Cancellara e il belga Philippe Gilbert, due dei favoriti; battuti e giù dal podio gli italiani Alessandro Ballan, Filippo Pozzato e Michele Scarponi. A seguire il francese Yoann Offredo, poi Vincenzo Nibali.

    La spettacolare Luna "gigante"

    Uno spettacolare evento si è registrato stanotte;la Luna si trovava a una distanza  di 356.577 chilometri dalla Terra.Non sono stato molto  fortunato nell'osservazione,visto la copertura del cielo nella mia zona.Vi lascio qualche video dalla rete.


    Video credit marianna caricato su Youreporter.it

    Accadde oggi: 20 marzo 1994-A Mogadiscio, in Somalia vengono uccisi Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

    pictures from an armed convoy trip in Mogadishu
    Ilaria Alpi fu uccisa mentre si trovava a Mogadiscio come inviata del TG3 per seguire la guerra civile somala e per indagare su un traffico d'armi e di rifiuti tossici illegali in cui probabilmente la stessa Alpi aveva scoperto che erano coinvolti anche l'esercito ed altre istituzioni italiane. Nel novembre precedente era stato ucciso sempre in Somalia, in circostanze misteriose il sottufficiale del SISMI Vincenzo Li Causi, informatore della stessa Alpi sul traffico illecito di scorie tossiche nel paese africano
    La perizia della polizia scientifica ricostruì la dinamica dell'azione criminale, stabilendo che i colpi sparati dai kalashnikov erano indirizzati alle vittime, poiché l'autista e la guardia del corpo rimasero indenni.
    Secondo alcune interpretazioni, i due giornalisti avrebbero scoperto un traffico internazionale di veleni, rifiuti tossici e radioattivi prodotti nei Paesi industrializzati e stivati nei Paesi poveri dell'Africa, in cambio di tangenti e armi scambiate coi gruppi politici locali. La commissione non ha però approfondito la possibilità che l'omicidio possa essere stato commesso per le informazioni raccolte dalla Alpi sui traffici di armi e di rifiuti tossici, che avrebbero coinvolto anche personalità dell'economia italiana.
    Sulla "scena del delitto" erano presenti due troupes televisive: quella della Svizzera italiana (RTSI) ed una americana (ABC).
    Le immagini che ci sono giunte, di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin colpiti ed accasciati nell'abitacolo del loro fuoristrada, sono state girate dall'operatore dell'Abc, di origine greca, trovato ucciso qualche mese dopo a Kabul in una stanza d'albergo. Vittorio Lenzi, operatore della troupe svizzera-italiana è rimasto vittima di un incidente stradale sul lungolago di Lugano (mai chiarito del tutto nella dinamica).

    Continua la lettura su...Wikipedia, l'enciclopedia libera.


    Questo articolo è pubblicato nei termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
     
    Photo credit ctsnow caricata su Flickr Licenza foto:Creative Commons

    Incipit del giorno


    Nei dieci mesi che volsero dalla pace di Villafranca alla spedizione dei Mille, l'Italia di mezzo diede prove di virtù civili meravigliose, ma col Piemonte corse dei pericoli gravi forse quanto quelli che il Piemonte stesso aveva corsi, prima della guerra del 1859. I duchi, gli arciduchi, i legati pontifici fuggiti dalle loro sedi, fin da prima di quella guerra, non avevano più osato tornarvi; e allora Parma, Modena, Bologna con la Romagna fino alla Cattolica, si strinsero in un solo Stato, che nel bel ricordo della gran via romana da Piacenza a Rimini, chiamarono l'Emilia.

    Tratto da:Storia dei Mille di Giuseppe Cesare Abba

    Proverbio del giorno


    "Non giudicare il tuo vicino finché non avrai camminato per due lune nelle sue scarpe."
     
    Proverbio dei nativi americani

    sabato 19 marzo 2011

    Grandi opere:Il padre operaio di Vasco Pratolini


    Il padre operaio

    Mio padre era un uomo che aveva delle grosse mani

    di operaio, leggeva il suo giornale, la sua camicia era

    unta di grasso; passava le sue giornate al chiuso di

    un'officina; i suoi capelli erano castani,

    fuligginosi. La domenica spariva come andasse di

    nuovo a lavorare.

    Io gli volevo bene

    Vasco Pratolini

    venerdì 18 marzo 2011

    Earth Hour 2011



     Sabato 26 marzo,torna l'appuntamento annuale con  "l'ora della Terra".Questa iniziativa promossa dal WWF,serve a  sensibilizzare l'opinione pubblica su un tema importante come la salvarguardia e la sostenibilità del nostro pianeta.

    Per maggiori informazioni ,andate sul sito ufficiale qui

    Fonte:http://www.wwf.it/oradellaterra/index.aspx

    Video credit   caricato su Youtube

    Amico mio


    Amico mio, io non sono ciò che sembro.

    L’apparenza è come un abito che indosso,

    un abito che protegge me dai tuoi interrogativi

    e te dalle mie negligenze.

    Amico mio, l’ ”Io” dimora in me nella casa del silenzio

    E li rimarrà per sempre,

    impercettibile e inavvicinabile.

    Non voglio che tu creda ciecamente in ciò

    che dico o faccio, le mie parole e azioni, infatti

    non sono altro che i tuoi pensieri e le tue speranze

    rese tangibili.

    Quando tu dici “Il vento spira da est”,

    io confermo “Si, spira proprio in quella direzione”;

    perché non voglio che tu sappia che la mia mente non dimora

    nel vento, ma nel mare.

    Tu no puoi capire i miei pensieri trasportati dalle onde,

    ne voglio che tu lo faccia.

    Preferisco navigare da solo.

    Quando da te è giorno, da me è notte;

    e pure descrivo il mezzogiorno che danza sulle colline e la furtiva

    ombra che purpurea attraversa la valle;

    perché tu non puoi udire il canto della mia oscurità

    ne vedere il battito delle mie ali contro le stelle;

    del resto meglio così.

    Rimarrò solo con la mia notte.

    Quando tu ascendi al Paradiso, io scendo dall’Inferno;

    e quando dalla riva opposta che ci separa, mi chiami:

    “Compagno, amico”, a mia volta rispondo:

    “Compagno, amico” poiché io non voglio

    Che tu veda il mio Inferno.

    La fiamma ti brucerebbe gli occhi

    E il fumo ti invaderebbe le narici.

    E io amo troppo il mio Inferno per fartelo visitare.

    Resterò all’Inferno da solo.

    Tu ami la Verità

    La Bellezza,

    La Giustizia

    E io per amor tuo dico che amare è giusto e decoroso,

    anche se dentro di me rido del tuo amore.

    Ma non voglio che tu lo veda,

    riderò da solo.

    Amico mio, tu sei buon, cauto e saggio,

    certo, sei perfetto

    Anch’io, benché sia pazzo, quando parlo

    Con te lo faccio con saggezza e cautela,

    mascherando la mia pazzia.

    Sarò pazzo da solo.

    Amico o Nemico che tu sia,

    come posso fare per farti capire?

    Anche se camminiamo insieme,

    mano nella mano, la mia strada non è la tua.


    Khalil Gibran

    Tratto da: "IL FOLLE" di K.Gibran

    Citazione del giorno

    "Devoto: Fra 30 anni l'Italia sarà non come l'avranno fatta i governi, ma come l'avrà fatta la televisione."

    Ennio Flaiano

    giovedì 17 marzo 2011

    Buon compleanno Italia

    Il 17 marzo 1861,nasce ufficialmente l'Italia;dopo secoli di divisioni,finalmente il Paese era diventato unito. Sono passati molti anni e precisamente 150 da quella fatidica data  e ancora oggi ci sono troppe divisioni ,nella nostra cara bella Italia.Per l'occasione voglio scrivere alcuni miei pensieri sull'amore verso il Paese che mi ha dato i natali:

    Amare l'Italia vuol dire, essere in primis cittadino del mondo e rispettare le altre culture

    Amare l'Italia vuol dire ,aiutare il prossimo

    Amare l'Italia vuol dire, difendere la scuola pubblica e la cultura del nostro Paese

    Amare l'Italia vuol dire, rispettare l'opinione di tutti

    Amare l'Italia vuol dire,non essere razzisti;ma ricordarsi che anche noi  siamo stati emigranti

    Amare l'Italia vuol dire,credere nella libertà di parola e nel rispetto dei diritti umani

    Amare l'Italia vuol dire,dare un futuro ai nostri giovani

    Amare l'Italia vuol dire, fare gli interessi di tutti e non i propri

    Amare l'Italia vuol dire, credere in un Italia unita

    Amare l'Italia vuol dire, un futuro ecosostenibile e il rispetto dell'ambiente

    Amare l'Italia  vuol dire,credere nella parola amore

    Rinnovo il mio augurio al nostro Paese,nella speranza di un futuro roseo.

    mercoledì 16 marzo 2011

    150 anni insieme:Storia del tricolore

    Flags ontop Palazzo del Quirinale (Rome)
    La bandiera italiana è il Tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni, così definita dall'articolo 12 della Costituzione della Repubblica Italiana del 27 dicembre 1947, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana nº 298, edizione straordinaria, del 27 dicembre 1947.

    Il 7 gennaio di ogni anno la bandiera italiana è protagonista della giornata nazionale della bandiera, istituita dalla legge nº 671 del 31 dicembre 1996.
    Il bianco, il verde e il rosso erano presenti nelle bandiere di tutti gli antichi Stati Italiani (simboleggiando quindi il passato storico e culturale dell'Italia) e in particolare furono adottati nella bandiera nazionale poiché già simboli delle truppe italiane costituite nel 1796 per affiancare Napoleone.

    Queste, a loro volta, li avevano presi dall'antica bandiera di Bologna (croce rossa su campo bianco) e dalle uniformi della guardia civica Bolognese (verdi, bianche e rosse).
    L'azzurro, invece, fu inserito nella bandiera del Regno d'Italia sul contorno dello stemma di casa Savoia per evitare che la croce e il campo dello scudo si confondessero con il bianco e il rosso delle bande del vessillo; da allora divenne uno dei simboli dell'Italia, pur non comparendo più nella bandiera della Repubblica Italiana.
    Questi quattro colori divennero presto i simboli di una rivolta che animava e univa ormai tutta l'Italia, il Risorgimento: il verde assunse quindi anche il significato della speranza in un'Italia unita e prospera e il rosso quello del sangue dei caduti.
    Infine il bianco, il verde e il rosso vennero disposti sulla bandiera italiana a tre bande verticali di eguali dimensioni (come recita l'articolo 12 della Costituzione) ispirandosi al modello della bandiera della Francia, divenuto dopo la Rivoluzione Francese simbolo di libertà, uguaglianza e fraternità.
    Questi colori erano già noti ai tempi di Dante Alighieri, nella sua Commedia sono i come simboli delle tre virtù teologali: verde-speranza; bianco-fede; rosso-carità (Purg. canto XXX, v.30-33): di conseguenza rappresentano anche l'arte e la letteratura italiana

    Continua la lettura su...Wikipedia, l'enciclopedia libera.
     
    Questo articolo è pubblicato nei termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
     
    Photo credit By User:Mattes (Own work) [CC-BY-SA-3.0], via Wikimedia Commons