sabato 30 aprile 2011

Citazioni famose sul lavoro


"Non voglio raggiungere l'immortalità con il mio lavoro. Voglio arrivarci non morendo. "
 Woody Allen
"La vera libertà individuale non può esistere senza sicurezza economica ed indipendenza. La gente affamata e senza lavoro è la pasta di cui sono fatte le dittature."
 Franklin Delano Roosevelt

"Recessione è quando il tuo vicino perde il lavoro. Depressione è quando lo perdi tu. Panico quando lo perde anche tua moglie."
Boris Makaresko

"Lavoro è vita, lo sai, e senza quello esiste solo paura e insicurezza."
John Lennon
"Una macchina è in grado di lavorare come cinquanta uomini comuni, ma nessuna macchina può svolgere il lavoro di un uomo straordinario."
Elbert Hubbard

"Nella società capitalistica si produce tempo libero per una classe mediante la trasformazione in tempo di lavoro di tutto il tempo di vita delle masse. "
Karl Marx

"La cosa più importante di tutta la vita è la scelta di un lavoro, ed è affidata al caso."
Blaise Pascal

6 commenti:

  1. Frasi molto significative, ottime segnalazioni.

    RispondiElimina
  2. Grazie Cavaliere per queste citazioni e per la poesia di Pezzani!
    Ti auguro un Buon Primo Maggio.
    Lara

    RispondiElimina
  3. Ad oggi qualcuno scambia il lavoro per schiavitù.
    Ad oggi qualcuno è schiavo per necessità
    Ad oggi qualcuno lotta perchè vuol lavorare
    Ad oggi qualcuno usufruisce delle conquiste del passato
    Oggi si è persa la dimensione dell'impegno, perchè ad oggi il lavoro non gratifica, ma è solo una necessita.
    Un saluto

    RispondiElimina
  4. ottimo cavaliere.Buon prima maggio anche a te..io l osento particolarmente.ciaooo

    RispondiElimina
  5. Il 1° Maggio di quest'anno viene in un momento molto precario (forse il più difficile di questi anni)per i lavoratori.Speriamo che sia di buon auspicio.Bellissime frasi.Ciao

    RispondiElimina
  6. le frasi che hai citato, sono belle, il lavoro è necessario per vivere e tutti dovrebbero lavorare. detto questo ho fatto il mio compitino.
    adesso posso dire una cosa tutta mia?
    io ho sempre odiato il lavoro! già la parola lavoro la trovo odiosa pesante coercitiva!
    allora? allora, ogni essere umano, come dico sempre, già dalla nascita dovrebbe avere per diritto: casa, scuola,cibo, vestiario, medicine, vacanze.
    poi ogni essere umano dovrebbe svolgere a suo piacere l'attività che più gli aggrada, ma è il lavoro che è necessario per avere tutto ciò? semplice: ogni essere umano dovrebbe dare in regalo un tot di ore per la comunità, esempio: fare il cameriere una settimana al mese. oppure fare lo spazzino, oppure il muratore, oppure l'avvocato, oppure il geometra.
    cioè tutti dovrebbe fare tutto.
    sono utopica, sono idealista, sì! però sono sicura che, non so quando, fra secoli forse, tutto ciò sarà una realtà ed allora ci saranno i robot, per i lavori sporchi ed alienanti.
    miiiiiiiiiiiiiiii come sarà bello!
    spero di non essermi incasinata......

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.