mercoledì 20 aprile 2011

Attacco alla Costituzione,vogliono cambiare l'Articolo 1


Quanto vorrei non parlare sempre di politica;ma ogni giorno arrivano sempre provocazioni antidemocratiche dell'attuale governo.Dopo i manifesti contro i magistrati a mio parere non degni di un Paese civile ;oggi è arrivata una proposta  di legge per cambiare l'articolo 1 della Costituzione. La modifica proposta dal  deputato del Pdl Remigio Ceroni recita:
"L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro e sulla centralità del Parlamento quale titolare supremo della rappresentanza politica della volontà popolare espressa mediante procedimento elettorale".
In poche parole si vogliono dare i poteri al Parlamento ed escludere il  presidente della Repubblica e la Corte Costituzionale, che vigila per far rispettare la Costituzione.
Voglio ricordare anche l'attuale articolo 1:
 "L'Italia è una repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione".

Sono molto curioso di vedere le prossime provocazioni quali saranno.Ricordo solo che il 25 aprile si festeggia la liberazione e molte persone sono morte ,per quei diritti che oggi abbiamo.I miei nonni quando erano in vita, mi hanno raccontato di quei duri anni e quando squadre fasciste  toglievano e sequestravano tutto; e a chi si opponeva l'attendeva solo la morte.Io non amo le dittature e molte volte anche le democrazie, nascondono quella stessa radice nefasta,che ha caratterizzato la storia negativa dell'umanità.L'unica soluzione per il bene del nostro Paese è tornare a votare;scegliendo nuovamente il Parlamento.Chi non crede nei valori della nostra storia ,non  è degno di sedersi e decidere per tutti.

18 commenti:

  1. Anche i miei nonni raccontavano di quei tempi di miseria e di limitata libertà.

    RispondiElimina
  2. Ci è venuta tanta rabbia quando abbiamo sentito la notizia, ormai siamo al delirio, ma vorremmo sentire dall'opposizione risposte più forti, invece ci sembra che gli unici veramente ad adirarci siamo noi, il popolo!
    Bacioni
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  3. Allora in bocca al lupo, aspettiamo la bella notizia!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  4. non so cosa postare! a parte lo sdegno e l'indignazione!
    strisciano come serpi, ci stanno succhiando l'anima...............
    mi dico sempre: ma i giovani degli anni 70, che figli hanno fatto? e che nipoti?
    scusate le sfogo!...............

    RispondiElimina
  5. se questa e' far polica!!!
    che nausea!

    Buona Pasqua
    ciao Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  6. I miei nonni mi dicevano che quando c'era il fascismo potevano dormire con la porta aperta che tanto nessuno entrava a rubare...
    Sinceramente anch'io non sono d'acccordo con le dittature ma sogno un paese di gente seria e onesta.
    Ciao, cavaliere, buona giornata

    RispondiElimina
  7. Ogni giorno una nuova sparata che ci lascia allibiti. Dagli esponenti della maggioranza un apprarente dissociarsi, ma intanto quel sasso lanciato dal protagonista di turno smuove le acque, comincia a far risuonare le parole, e come un verme piano piano corrode dal di dentro le istituzioni e le coscienze.
    Quando sarà ripresentata, magari con qualche ritocco, suonerà già meno dissonante...
    Non credo che sia l'iniziativa di un singolo, penso che siano ben organici alle mire di questo governo sia i manifesti sulla procura che questa proposta anticostituzionale.
    Quello che mi fa impazziere è: Ma gli italiani, cos'altro devono vedere prima di reagire e liberarsi da questa banda di farabutti?
    NON SE NE PUO' PIU'
    un abbraccio Nina

    RispondiElimina
  8. Hai proprio ragione Cavaliere! Come sarebbe bello poter vivere un po' in pace, ma qui ogni giorno c'è un attacco alla democrazia (anche se credo che ormai sia parola vuota).
    Con la Costituzione poi, ci provano di continuo.
    E non esiste più opposizione.
    Ti saluto caramente,
    Lara

    RispondiElimina
  9. io ribadisco che serve un maggiore intervento del capo dello stato e un'opposizione che si renda conto della situazione

    RispondiElimina
  10. ...ormai potremmo anche togliere democratica e fondata sul lavoro :-( sigh!
    http://presanellarete.weebly.com

    RispondiElimina
  11. Si inizierà con l'articolo 1... e poi...
    http://notiziedelfuturo.blogspot.com/2011/04/ricomincio-da-uno.html

    RispondiElimina
  12. Buongiorno Cavaliere, i miei migliori auguri per una serena e solare Pasqua a te e famiglia.

    RispondiElimina
  13. I tuoi post sono sempre molto belli, scritti bene, e poi affronti argomenti che a tutti noi interessano tanto. Io ormai sono indignata, non valiamo più niente nelle decisioni, come persone, come popolo.
    E non ho parole.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  14. poco fa ho inserito anch'io sul mio blog un pezzo sul Remigio riformatore della Costituzione. Abbiamo scelto la stessa foto. Il Remigio forse è stato usato come l'Ariete (per sfondamento)poi faranno altro ma della stessa natura e pasta.
    ciao

    RispondiElimina
  15. Non si vive più.
    Intanto ti auguro buona Pasqua.

    RispondiElimina
  16. Io credo che dietro queste sparate ci sia un metodo.
    Ogni uscita come questa serve a testare la reazione della gente e del mondo politico. Ogni volta si prova a dare una spallata per capire quanto l'opinione pubblica reagisce cercando di spostare sempre un po' più in là l'asticella della democrazia.

    @ernest...perdonami ma abbiamo un capo dello stato (scritto tutto minuscolo) che si indigna, borbotta, firma ma non è convinto, richiama....
    ma per favore !

    Un Presidente della Repubblica con i cogl....con il coraggio scenderebbe in Parlamento e prenderebbe a schiaffoni il Remigio di turno, per Giunone !

    RispondiElimina
  17. Come non essere d'accordo con te?

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.