domenica 10 aprile 2011

Accadde oggi:10 aprile 1991- Il Moby Prince, si scontra con una petroliera per cause incerte, provocando 140 morti


Al nome della nave traghetto Moby Prince, della compagnia di navigazione privata Nav.Ar.Ma, è legata la più grave tragedia che abbia colpito la Marina mercantile italiana dal secondo dopoguerra.
La tragedia, avvenuta poco al largo del Porto di Livorno la sera del 10 aprile 1991, coinvolse lo stesso Moby Prince e la petroliera Agip Abruzzo, con la quale il traghetto entrò in collisione.
Il caso vuole che l'incidente Moby Prince - Agip Abruzzo sia anche uno dei due maggiori disastri ambientali nei mari italiani e che entrambi questi eventi si siano verificati nel mese di aprile del 1991: l'esplosione (che poi ha portato al naufragio) sulla petroliera Amoco Milford Haven al largo di Voltri si è infatti verificata la mattina del 11 aprile 1991, neanche 10 ore dall'incidente del Moby Prince.
Morirono nel rogo successivo allo scontro tra il traghetto e la petroliera Agip Abruzzo tutte le 140 persone a bordo del Moby Prince, equipaggio e passeggeri, tranne il giovane mozzo napoletano Alessio Bertrand.
Il 28 maggio 1998, la nave (posta sotto sequestro) affondò nelle acque del Porto di Livorno mentre era ormeggiata alla banchina; in seguito fu recuperata, per poi essere avviata alla demolizione in Turchia.

Continua la lettura su....Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questo articolo è pubblicato nei termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

3 commenti:

  1. Ricordo bene...tragico evento!!!

    RispondiElimina
  2. Io avevo 10 anni, ricordo solo i tg che parlavano di questo grosso incidente. Leggendo su Wikipedia, mi rendo conto che se i soccorsi fossero stati celeri, moltissime persone si sarebbero potute salvare.

    L'esplosione della petroliera la ricordo meglio, perché per anni andando in liguria ho trovato sassi sporchi di petrolio: tutto questo a Pietra Ligure, quindi nemmeno vicinissimo al luogo dell'incidente.

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.