sabato 22 gennaio 2011

Grandi opere:Alla mia nazione di Pier Paolo Pasolini

Bandiera italiana
Alla mia nazione

Non popolo arabo, non popolo balcanico, non popolo antico
ma nazione vivente, ma nazione europea:
e cosa sei? Terra di infanti, affamati, corrotti,
governanti impiegati di agrari, prefetti codini,
avvocatucci unti di brillantina e i piedi sporchi,
funzionari liberali carogne come gli zii bigotti,
una caserma, un seminario, una spiaggia libera, un casino!
Milioni di piccoli borghesi come milioni di porci
pascolano sospingendosi sotto gli illesi palazzotti,
tra case coloniali scrostate ormai come chiese.
Proprio perché tu sei esistita, ora non esisti,
proprio perché fosti cosciente, sei incosciente.
E solo perché sei cattolica, non puoi pensare
che il tuo male è tutto male: colpa di ogni male.
Sprofonda in questo tuo bel mare, libera il mondo.

Pier Paolo Pasolini

Photo credit Jacopo Prisco (Own work) [GFDL, CC-BY-SA-3.0 or CC-BY-SA-2.5-2.0-1.0], via Wikimedia Commons

6 commenti:

  1. sono passata solo per un veloce saluto e per augurarti un buon fine settimana,sono un po di fretta...a presto
    lu

    RispondiElimina
  2. Sarebbe meglio rifare un mondo più pulito.
    Uno nuovo.
    Serena notte e dolce domenica di cuore.

    RispondiElimina
  3. Ogni volta che leggo qualcosa di quest'uomo non posso fare a meno di chiedermi cosa direbbe in questi giorni in cui l'incoscienza di questa nazione ha raggiunto abissi impensabili.

    RispondiElimina
  4. Mio Dio, com'è attuale il grande, indimenticabile Pasolini.

    RispondiElimina
  5. ciao cavaliere ti auguro una buona domenica!!

    RispondiElimina
  6. Grandi parole di un grande uomo.
    Ciao Cavaliere, buona domenica!
    Lara

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.