domenica 31 ottobre 2010

Scegli il tuo film da guardare nel giorno di Halloween

HDR - Chiesa gotica?

Certo che molta programmazione in tv ;in questi giorni è dedicata ad Halloween.Per l'occasione voglio fare una lista di film che hanno fatto la storia del genere horror e vi invito a scegliere quale film vi ha fatto perdere i vostri sogni.Su ogni film che cliccate trovate un link con la trama tratta da Wikipedia



  1. Shining



  2. L'esorcista



  3. Nightmare



  4. Non aprite quella porta



  5. The Ring



  6. Scream



  7. Profondo rosso



  8. Halloween (saga)



  9. Venerdì 13



  10. La casa dalle finestre che ridono



  11. La notte dei morti viventi



  12. Dracula di Bram Stoker



  13. Un lupo mannaro americano a Londra



  14. La casa(trilogia)



  15. Saw - L'enigmista



  16. Suspiria



  17. Poltergeist



  18. Silent Hill



  19. Jeepers Creepers



  20. Carrie - Lo sguardo di Satana


Questa è una piccola lista di film,se volete aggiungerne e suggerirne altri;inseriteli nei commenti.

Photo credit -MandarX caricato su Flickr Licenza foto:Creative Commons

Preleva la tua gif di Halloween free




Qualche giorno fa ,vi ho segnalato tanti link su varie risorse dedicate ad Halloween.Oggi vi voglio segnalare alcune gif prelevabili gratuitamente per abbellire i vostri siti/blog.Queste gif sono realizzate da Azzurra e si possono facilmente inserire, prelevando il codice nel blog GraficScribbles.

Una di queste gif è quella che vi mostro in questo post.

Link: Grafic Scribbles

Grandi opere:Halloween in a Suburb di Howard Phillips Lovecraft


Halloween in a Suburb

Nel livido, triste chiarore lunare
svettano bianchi i campanili,
gli alberi si ricoprono d'argento
e sui comignoli volano i vampiri.
Guarda: le arpie del cielo profondo batton le ali,
ridono ed osservano.
Sul morto villaggio sotto la luna
mai ha brillato il sole al tramonto:
è emerso dal buio di ere perdute,
là dove scorrono fiumi di follia
lungo abissi di sogno senza fondo.
Un vento gelido striscia fra i covoni
sui campi splendenti di pallida luce
e s'aggroviglia attorno alle lapidi nel cimitero
dove i ghoul ricercano l'orrida preda per la loro fame.
Neppure il soffio degli strani Dèi del mutamento
giunti al passato a reclamare

ciò che gli appartenne
può rendere quest'ora meno immota:
una forza spettrale copre tutto,
diffonde il sonno dal suo seggio antico
e libera l'ignoto senza fine.
Si estendono di nuovo la valle e la pianura

che videro lune scordate ormai da tempo,
ebbri danzano i mostri sotto i fiochi raggi,
sorgendo dalle fauci del sepolcro
per scuotere il mondo col terrore.
Le cose che il mattino aspro rivela,
l'orrore e la miseria di campi desolati irti di sassi
si aggiungeranno un giorno a tutto il resto
tramando con le ombre maledette.
S'alzi pure nel buio il gemito dei lemuri,
guglie rose di lebbra giungan fino al cielo...non cambia nulla:
chè l'antico e il nuovo insieme
son ravvolti nelle pieghe del costume destino, morte e orrore.
I Segugi del Tempo sono pronti le carni d'entrambi a dilaniare.


Howard Phillips Lovecraft

Superenalotto: centrato il sei da 177,8 milioni di euro

È stato centrato ieri sera l'ambito «sei» al Superenalotto. Dopo 113 concorsi e quasi nove mesi di attesa, il fortunato montepremi, lievitato fino alla cifra di 177,8 milioni di euro, è stato finalmente assegnato: fortunati vincitori i partecipanti ad un sistema di 70 quote da 24 euro ciascuna. La combinazione vincente: 4 - 26 - 40 - 54 - 55 - 67. Numero jolly: 41. Numero Superstar: 78.
Non c'è, come spesso accaduto negli ultimi anni, una ricevitoria unica in cui la combinazione è stata giocata. Il sistema è stato infatti realizzato sulla Bacheca Sisal per i ricevitori: un sistema a caratura (per la precisione "a lunghezza 9", ovvero con una colonna a 9 numeri) suddiviso in più quote acquistate da ricevitori sparsi in tutto il Paese. Venticinque quote su 70, comunque, sono state giocate a Sperlonga, in provincia di Latina, al tabacchi Ilario di via Cristoforo Colombo 3.
Lo stesso sistema ha prodotto ulteriori vincite: diciotto «5», quarantacinque «4» e venti «3» per un totale di altri 413 mila euro. Il prossimo jackpot del «6», martedì prossimo, sarà di 45,5 milioni di euro: questo grazie al nuovo regolamento in vigore dal giugno 2008, secondo cui il montepremi del «5+1» non estratto va ad aggiungersi per metà a quello del «sei» e per metà al montepremi di partenza.


Fonte:Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Autori:Vari

Licenza: Creative Commons Attribution 2.5

Solo per oggi gratis su Giveaway of the Day -WinX DVD Ripper Platinum 6.0


Oggi il sito Giveaway of the Day per 24 ore ,offre gratis un top software per il ripping dei dvd.Vi ricordo sempre di leggere le condizioni e l'uso nel sito oltre alla modalità per l'attivazione.

Note sul software dal sito Giveaway of the Day :

WinX DVD Ripper Platinum è in grado di “rippare” tutti i DVD e trasformarli in video in formato AVI, MP4, MPEG, WMV, MOV, FLV e 3GP, così come in filmati compatibili con iPhone, iPod, iPad, iTouch, Apple TV, Zune, Cellulari e Sony PSP con oltre 50 profili preconfigurati. La rivoluzionaria funzionalità di backup integrata permette di effettuare delle copie di sicurezza dei DVD su hard disk mantenendo il video e l’audio originale AC3/DTS Dolby con 5.1 canali in non più di 5 minuti. Con il supporto alle CPU Multi-core, all’Hyper-threading e il nuovissimo CUDA, si tratta della No.1 delle soluzioni per il DVD ripping attualmente sul mercato.

Sito web:Giveaway of the Day

Pagina download qui

venerdì 29 ottobre 2010

Halloween ;ecco tanti link utili e risorse gratuite

In questi giorni molti post sono dedicati a questo tema.Oggi voglio fare una lista di servizi,link e risorse gratuite su Halloween.

Il primo sito che voglio parlarvi è un punto di riferimento per questa festa.Oltre a parlare delle origini;offre tante curiosità e notizie riguardanti.
Link:Halloweenight.it

Se volete inviare una cartolina elettronica ai vostri amici;vi consiglio di visitare questo sito.

Link:123halloween.com

Se invece vi servono font in stile horror;ecco un sito per voi.

Link:HalloweenFonts.com

Ecco invece alcuni set di icone.

Link:Halloween icon sets

Per gli amanti della cucina,vi propongo un sito con ricette molto originali

Link:RicetteHalloween.com

Se vuoi trasformare una tua immagine in zombie;vi segnalo questo sito per realizzare foto montaggi

Link:Make Me Zombie

Ecco invece un sito dove trovare gif animate,suoni,immagini e tanto altro

Link:Curlys Halloween

Ecco dei tutorial(sono in inglese;usate un traduttore) per realizzare immagini manipolate con Photoshop

Link:Photoshop tutorial

Per il vostro desktop ,vi segnalo questi splendidi sfondi

Link:Wallpaper Halloween

Traffico di animali;finalmente viene approvata la legge

Dopo ben 23 anni ,la Camera dei Deputati ha ratificato , la Convenzione UE contro il traffico di cuccioli e maltrattamenti sugli animali. Le pene previste da questa nuova legge sono:la reclusione da tre mesi a un anno e una multa che varia da 3.000 a 15.000 euro.Oltre a questa legge contro la tratta degli animali,sono aumentate anche le pene per chi uccide o maltratta animali,che sono:la previsione della reclusione passa “da tre mesi a diciotto mesi” a “da quattro mesi a due anni”nel primo caso, mentre nel secondo caso la pena passa “da tre mesi a un anno di reclusione o con la multa da 3.000 a 15.000 euro” a “da tre a diciotto mesi di reclusione o con la multa da 5.000 a 30.000 euro”.
Questo deve essere solo un primo passo verso altre leggi che favoriscono la protezione degli animali e il loro sacrosanto diritto a vivere.

Fonte:Lav

Torna l'Orchestra Sinfonica di YouTube

Nel mese di marzo 2011 ritornerà l'Orchestra Sinfonica di YouTube e sono iniziate le audizioni per trovare nuovi musicisti .Se volete inviare la vostra audizione e per avere maggiori informazioni ;vi invito a visitare il canale dedicato qui.

I musicisti migliori verranno selezionati come membri dell’Orchestra Sinfonica e saranno invitati a esibirsi nel mese di marzo al Teatro dell’Opera di Sydney,sotto la conduzione del grande direttore d'orchestra Michael Tilson Thomas.Il termine ultimo per le audizioni è il 28 novembre 2010.

Fonte:Symphony

Link canale video:Symphony

Citazione del giorno


"Non vivere come se tu avessi ancora diecimila anni da vivere. Il fato incombe su di te. Finché vivi, finché ti è possibile, diventa buono."

Marco Aurelio

giovedì 28 ottobre 2010

Incipit del giorno


DIARIO DI JONATHAN HARKER

3 maggio, Bistrita. Lasciata Monaco alle 20,35 del 1° maggio, giunto a Vienna il mattino dopo presto: saremmo dovuti arrivare alle 6,46, ma il treno aveva un'ora di ritardo. Stando al poco che ho potuto vederne dal treno e percorrendone brevemente le strade di Budapest mi sembra una bellissima città. Non ho osato allontanarmi troppo dalla stazione, poiché, giunti in ritardo, saremmo però ripartiti quanto più possibile in orario. Ne ho ricavato l'impressione che, abbandonato l'Occidente, stessimo entrando nell'Oriente, e infatti anche il più occidentale degli splendidi porti sul Danubio, che qui è maestosamente ampio e profondo, ci richiamava alle tradizioni della dominazione turca.

Tratto da:Dracula di Bram Stoker

Solo per oggi gratis su Giveaway of the Day - Wondershare Flash Gallery Factory Standard 4.8.0

Oggi il sito Giveaway of the Day per 24 ore ,offre gratis un programma per la gestione delle foto digitali ,veramente bello e utile;vi ricordo sempre di leggere le condizioni e l'uso nel sito oltre alla modalità per l'attivazione.
Note sul software dal sito Giveaway of the Day :

Wondershare Flash Gallery Factory Standard 4.8.0 è un software per la gestione delle foto digitali che fornisce una soluzione completa per la creazione di slideshow in flash e gallerie fotografiche per il web senza necessitare di conoscenze in ambito di programmazione. Potrete impreziosire i vostri slideshow con numerosi template, decorarli con effetti speciali strabilianti, aggiungere clip art, suoni buffi e condividerli su MySpace, Blogger e altri social network. Usatelo per inviare biglietti di auguri unici ai vostri amici nelle prossime festività, Halloween è dietro l’angolo!

Importante:
Per attivare il software, dovrete registrarvi sulla pagina del produttore (versione completa). In questo modo, riceverete il codice necessario alla registrazione.

Sito web:Giveaway of the Day

Pagina download qui

mercoledì 27 ottobre 2010

Il walkman va in pensione

Dopo ben 30 anni e milioni di esemplari venduti, anche il walkman va in pensione.Infatti la Sony ha reso noto della cessazione della produzione del dispositivo,ormai superati dalla nuova tecnologia.Quandi ricordi di gioventù con questi famosi lettori di musicassette;si mettevano legati alla cintura dei pantaloni e accompagnava negli anni, le passeggiate di molti di noi.
Ecco un po' di storia tratta da Wikipedia:
Il Sony Walkman originariamente era un lettore di musicassette creato da Akio Morita, Masaru Ibuka e Kozo Ohsone, e prodotto dalla Sony. Il primo Sony Walkman è stato venduto il primo luglio del 1979. Gradualmente il Walkman di Sony si diffonde in modo tanto capillare che, nel linguaggio comune, il termine Walkman rappresenterà qualsiasi lettore di audiocassette portatile, anche se non prodotto dalla Sony. In ogni caso la parola Walkman è un marchio registrato di Sony. Più recentemente Sony ha deciso di sfruttare la popolarità del marchio, attribuendolo a molti altri suoi prodotti in grado di riprodurre musica, indipendentemente dal fatto che il supporto fosse un'audiocassetta o altro.
Un inventore tedesco, Andreas Pavel, ha rivendicato di essere il vero padre del Walkman, dato che nel 1977 avrebbe creato un oggetto molto simile, chiamandolo stereobelt. Dopo varie battaglie in tribunale nel 1999 Sony e Pavel hanno raggiunto un accordo extragiudiziale.
Il 22 ottobre 2010 la Sony ha annunciato il termine della produzione e distribuzione del dispositivo.
Continua la lettura su....Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Questo articolo è pubblicato nei termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Addio a Paul, il polpo "indovino" del mondiale in Sudafrica

Paul the Octopus 1
La notizia battuta quest'oggi(ieri per chi legge oggi) dalle agenzie metterà sicuramente un pizzico di malinconia negli appassionati di sport e di calcio in particolare: è stato infatti trovato morto questa mattina nell'acquario "Sea Life" di Oberhausen, in Nordreno-Westfalia (Germania), il polpo Paul, salito alla ribalta mediatica e al rango di "star" durante i mondiali di calcio disputatisi lo scorso giugno in Sudafrica.
Il cefalopode era divenuto famoso in tutto il mondo per i suoi "pronostici", tutti azzeccati, sui risultati delle sette partite disputate nel torneo dalla nazionale tedesca (le vittorie con Australia e Ghana nella prima fase, con l'Inghilterra agli ottavi, l'Argentina ai quarti e con l'Uruguay nelle finale per il 3° posto e le sconfitte con la Serbia nella prima fase e con la Spagna in semifinale) e della finalissima tra Olanda e Spagna. Il "gioco" consisteva nel far scegliere all'animale tra due vaschette su cui era stata apposta la bandiera delle contendenti.
Con il passare delle partite del mondiale, tifosi e scommettitori iniziarono ad appassionarsi sempre più e a confidare nel pronostico di Paul, tanto che in Spagna avevano persino "minacciato" l'animale, prospettandogli una brutta fine, comune a tanti suoi simili (ovvero sarebbe finito in padella, o meglio in una paella), in caso di pronostico contrario alla propria nazionale. Si verificarono persino casi di "emulazione", con altri animali rinchiusi negli zoo interpellati sui risultati delle partite.
La notizia della morte del celebre animale, avvenuta per cause naturali (normalmente questa specie non supera l'anno di vital e quella soglia era già stata abbondantemente superata da Paul, che aveva due anni e mezzo), è stata data da Tanja Munzig, direttrice del marketing dell'acquario "Sea Life" di Oberhausen. Tutti i componenti dello staff dell'acquario si sono detti rattristati dall'avvenimento, avvenimento che tuttavia - come ha riferito la stessa Munzig - non li ha sorpresi più di tanto, dato che negli ultimi giorni il polpo era apparso non essere più vivace come nei tempi migliori.
I responsabili dell'acquario hanno fatto sapere che il corpo di Paul verrà cremato e che l'urna contenente le sue ceneri sarà esposta ai visitatori.
Con la sua morte, il polpo si porta con sé tutte le "leggende" e i dubbi nati attorno alla sua "biografia": c'è infatti chi dice che provenisse dall'Inghilterra, mentre la sua addestratrice giurò di averlo pescato con le sue mani al largo dell'Isola d'Elba, tanto che in seguito era stato conferito a Paul un certificato di cittadinanza italiana.Comunque, che fosse suddito di sua maestà britannica oppure tedesco (tanto che persino le pronunce dei telecronisti e radiocronisti sono rimaste discordanti e l'animale è stato chiamato talvolta "pól" all'inglese, talvolta "pàul" alla tedesca, anche se si tratta forse semplicemente dell'abitudine di anglicizzare i nomi tedeschi da parte di coloro che non hanno troppa dimestichezza con la lingua di Goethe, come nel caso del pilota Michael Schumacher, chiamato spesso "màjkol" anziché "mìhael") o italiano, quel che è certo è che il polpo Paul era divenuto un fenomeno mondiale (persino una località della Galizia, in Spagna, lo aveva fatto cittadino onorario) e che non passerà molto tempo perché spuntino degli "eredi", pronti a prendere il suo posto nel cuore dei tifosi di calcio. Si parla già infatti di un suo successore, che avrà lo stesso nome dell'"originale".
In ogni caso, addio, polpo Paul!

Fonte:Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Autori:Vari

Licenza: Creative Commons Attribution 2.5

Photo creditBy :WM-Behälter_des_Oktopus-Orakels_Paul.JPG: TillaOktopus-Orakel_Paul.JPG: Tilladerivative work: Mbz1 [CC-BY-SA-3.0], via Wikimedia Commons

Parolecrociate;un sito per gli amanti dell'enigmistica

Per tutti gli amanti dell'enigmistica;oggi vi voglio presentare un sito tutto per voi.
Parolecrociate ,questo è il nome del sito ;propone diversi giochi gratuiti online come :cruciverba,rebus,anagrammi,sudoku e tanti altri.Inoltre oltre a giocare si possono inviare anche i vostri cruciverbi ed altro.Un vero punto di riferimento per gli amanti del genere.

Link: Parolecrociate

Racconti:L'amore e la vita di François De La Rochefoucauld


L'amore e la vita

L'amore è l'immagine della nostra vita: entrambi sono soggetti alle stesse rivoluzioni e agli stessi cambiamenti. La loro giovinezza è piena di gioia e di speranza: ci si sente felici di essere giovani come ci si sente felici di amare. Questa condizione così bella e importante ci porta a desiderare, sempre di più; non ci si accontenta di esistere, si vogliono fare dei progressi, si cerca il modo di migliorare e di consolidare la propria fortuna; non si sopporta l'idea che altri pretendano quello che noi pretendiamo. Nonostante le mille preoccupazioni che vengono cancellate dal piacere di avere raggiunto una meta e soddisfatte tutte le passioni, non prevediamo che la nostra felicità possa avere fine.
Ma raramente questa felicità è di lunga durata e non può conservare per molto il fascino della novità. Anche se abbiamo esauditi i nostri desideri, non smettiamo di desiderare ancora. Ci abituiamo a ciò che ci appartiene; gli stessi beni non conservano lo stesso valore e non ci attraggono più come prima; cambiamo impercettibilmente, senza che ce ne accorgiamo; ciò che abbiamo ottenuto diventa una parte di noi stessi: saremmo crudelmente colpiti se lo perdessimo, ma non siamo più sensibili al piacere di conservarlo; la gioia non è più viva e cerchiamo cose diverse da quelle che abbiamo tanto desiderato. Questa involontaria incostanza è un effetto del tempo, che, nostro malgrado, opera sull'amore come sulla nostra vita, giorno per giorno cancella insensibilmente una certa aria di spensieratezza, distrugge le attrattive più vere; si assumono modi più seri, si mescolano gli affari alla passione; l'amore non sopravvive più per se stesso e cerca nuove esperienze. Questo momento dell'amore assomiglia al primo declinare degli anni, quando non si ha più l'entusiasmo della giovinezza.
La gelosia, la diffidenza, la paura di stancare, il timore di essere abbandonati sono le ansie che si fanno avanti con la vecchiaia dell'amore, così come i malanni sono legati alla durata della vita. Di tutto questo sarebbe bene tenerne conto, poiché ogni conquista non si trasformi inesorabilmente e nello stesso tempo in una delusione oppure in una crudele sconfitta.

François De La Rochefoucauld

Solitudine, se vivere devo con te di John Keats



Solitudine, se vivere devo con te

Solitudine, se vivere devo con te,
Sia almeno lontano dal mucchio confuso
Delle case buie; con me vieni in alto,
Dove la natura si svela, e la valle,
il fiorito pendio, la piena cristallina
Del fiume appaiono in miniatura;
Veglia con me, dove i rami fanno dimora,
E il cervo veloce, balzando, fuga
Dal calice del fiore l'ape selvaggia.
Qui sarei felice anche con te. Ma la dolce
Conversazione d'una mente innocente, quando le parole
Sono immagini di pensieri squisiti, è il piacere
Dell'animo mio. È quasi come un dio l'uomo
Quando con uno spirito affine abita in te.

John Keats

martedì 26 ottobre 2010

JibJab;crea e condividi, video e cartoline per Halloween


Alcuni di voi già conoscono il famoso sito JibJab,dove si possono fare video montaggi ed altro.In occasione di Halloween ,questo servizio web dedica una pagina speciale con varie animazioni.Andando nel sito,potete personalizzare video ed inviare cartoline animate ai vostri amici;inoltre si possono condividere le proprie realizzazioni sui propri siti/blog oppure nei profili sociali.

Link:JibJab

A volte ritornano...(vecchi post riproposti): Kuku Klok ,comoda sveglia online

Tempo fa vi avevo parlato di un comodo servizio di sveglia on line.Oggi vi presento un sito con le medesime caratteristiche realizzato in Flash ed il suo nome è Kuku Klok .Questa comoda sveglia online ha una pagina molto semplice e si possono programmare diversi toni oltre al buzz elettronico ; si va dal classico gallo al drin della sveglia,dal suono heavy metal di una chitarra alla trombetta militare.Il servizio è gratis e senza obbligo di registrazione.

Links: Kuku Klock


Link post originale pubblicato l'8 giugno 2010 qui

Troviamo una famiglia per Sandy

Premessa:
Voglio far girare questo post molto importante proveniente dal blog di Sabrina.In questo post l'amica Sabry ,vi spiega le cause e lancia un appello per trovare una nuova famiglia per Sandy.Per chi fosse interessato vi prego di contattare Sabrina nel suo blog,cliccando qui

Post estratto dal blog:Il Mondo Di Sa_&_sa


Come avrete letto dal blog di shiri ,

ho conosciuto Sandy e l'ho presa in affido per i miei genitori....era solo un affido di una settimana per capire se potesse entrare a far parte della mia famiglia....una settimana è passata veloce e ricordo che il giorno che andai a prenderla , la portarono direttamente loro a me in macchina e non avevo visto il box dove viveva....

Purtroppo anche se Sandy è il cane più dolce, affettuoso e buono del mondo , mia mamma ha avuto delle perplessità . Hanno parlato a lungo i miei e hanno deciso che non potevano tenerlo per motivi sulla quale io stessa concordo e che non sto a dirvi, perché sarebbe un discorso molto lungo e delicato, da affrontare quì su due piedi.....

Mercoledì alle 11.30 prendo Sandy ed a malincuore insieme al suo vecchio padroncino la portiamo in questa pensione....il mio cuore si è spezzato e le mie lacrime sono venute giù a fiumi ( come adesso che ve lo sto raccontando), quando ho visto il posto dove l'avrebbero messa,come ho scritto a Shiri , avrei voluto strappargli il guinzaglio dalle mani e portarla via con me, la sentivo piangere e saltare perché non voleva entrare lì ed io in quell'istante preciso mi sono sentita morire....è stato difficile non voltarsi e tornare indietro, molto difficile...troppo....Mi sono sentita impotente e in quell'istante mi sono resa conto di aver tradito la fiducia di Sandy, l'avevo riportata in quel box , dove sarebbe rimasta sola e dove nessuno le avrebbe dato coccole, amore e calore umano....Ma non potevo fare altro in quel momento.

In macchina ho pianto tanto, anche adesso piango . Ma ho deciso che dovevo fare qualcosa e che le devo trovare una famiglia a costo di tappezzare tutta la città ....Così ho espresso tutto il mio dolore a Shiri e le ho chiesto di aiutarmi , lei è stata dolcissima e il suo post ne è la prova.... bellissimo!! Ho preparato i volantini e ho dato voce in giro ....e aspetto.....

Non voglio giustificarmi, ma la scelta dei miei genitori è stata sofferta, sentono la mancanza di Sandy, loro hanno preso questa decisione perché mia mamma deve subire un intervento e non si sapranno i risvolti , avrà bisogno di me e sarà difficile gestire Kira , come farei anche con Sandy??

Ma il mio pensiero è quello di trovarle una casa al più presto .

Vi ringrazio di cuore per il vostro sostegno e per il vostro affetto , ma sopratutto rivolgo un ringraziamento speciale alla nostra dolce Shiri .











Sabrina

Autore post:Sabrina

Link:Il Mondo Di Sa_&_sa

Segnalazione inviata da:Sabrina

Il nuovo Portale della Cultura del Lazio adotta una licenza Creative Commons

Dal 21 ottobre 2010 è online Culturalazio.it, il nuovo portale della Cultura del Lazio.
Come spiegato nell'annuncio ufficiale del lancio (vedi qui), il portale, fortemente voluto dall'assessore Giulia Rodano e dalla Direzione regionale alla Cultura, Spettacolo e Sport del Lazio, si presenta rinnovato nella grafica e nei servizi.Soprattutto, il portale si propone di conservare e potenziare la sua "natura di bene comune, offrendo a tutti la possibilità di riutilizzare i materiali in esso contenuti per produrne di nuovi".
Culturalazio.it ha infatti deciso di rilasciare i propri contenuti, salvo dove diversamente indicato, con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 Italia.

Foto, testi, recensioni teatrali, articoli, segnalazioni e molto altro saranno pertanto liberamente riproducibili per usi non commerciali, a patto di citare la fonte e di distribuire eventuali opere derivate (sviluppate cioè partendo dai materiali del portale) solamente con una licenza identica o equivalente a quella adottata da Culturalazio.it.
Per ulteriori dettagli circa i termini d'uso dei materiali di Culturalazio.it, vedi qui.

Licenza:Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5.

Wi-fi libero in Italia: deluse le speranze

Aveva acceso grandi speranze l'affermazione fatta balenare da Renato Brunetta, secondo cui la decisione del governo sulla liberalizzazione del Wi-fi era ormai da considerarsi imminente. L'aveva solennemente promesso il ministro, a margine del convegno veneziano sulla competitività economica '"Sfida Europa 2020", organizzato dall'Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l'innovazione: il prossimo consiglio dei ministri (quello 22 ottobre 2010 n.d.r.), aveva assicurato il ministro, il governo si occuperà della cosa.
Ne sarebbe dovuta scaturire l'abrogazione o la sostanziale modifica di norme restrittive della libertà di esercizio e di accesso al servizio wi-fi, contenute nel famigerato art. 7 del decreto Pisanu sulla sicurezza (decreto legge 144/2005), che rende l'Italia un unicum tra i paesi sviluppati, per quanto riguarda la libertà e la diffusione di opportunità nell'accesso alla rete.
In realtà non è stato così: il problema non rientra per ora tra le priorità del Paese e il consiglio dei ministri che avrebbe dovuto discuterne del 22 ottobre non lo ha nemmeno posto all'ordine del giornoEppure la decisione di abolire il regime restrittivo sul wi-fi stava registrando nel tempo un'inconsueta convergenza bi-partisan, con concordi prese di posizione provenienti da esponenti del centro-sinistra e del Popolo delle Libertà, concretizzatesi anche nella proposizione di ben due disegni di legge, d'iniziativa congiunta di parlamentari da entrambi gli schieramenti. Una convergenza che lasciava intravvedere rapidi sviluppi alla vicenda e la plausibile prospettiva di un intervento legislativo promosso direttamente dal governo.
Non è solo un'esigenza politica, ad animare le critiche alla norma, ma anche la brutale valutazione tecnica della sua inutilità, secondo le parole con cui si è seccamente espresso Fabio Mini, esperto strategico, già al vertice della forza KFOR della NATO per la pace in Kosovo: "Questa legge non è necessaria. Chi fa terrorismo non si ferma davanti al primo scudo di carattere informatico. Non si può limitare la circolazione sul web solo perché si ha un'inefficienza strutturale. Il sistema, inoltre, spesso si ingolfa, vengono raccolte un sacco di informazioni e nessuno le filtra".
Si sussurra nei corridoi che a opporsi alla modifica del decreto Pisanu, e a spingere per il rinvio dell'esame, sarebbe proprio un autorevole membro di quel governo, l'attuale ministro dell'interno Roberto Maroni.
Nel computo degli interessi c'è anche chi fa notare come non debbano trascurarsi gli enormi interessi di cui sono portatori gli operatori dei servizi telefonici, e del giro d'affari del mercato dell'internet mobile delle cosiddette "pennette", che proprio dalla normativa restrittiva traeva molto del suo vigore.
Così, mentre altrove si fa strada la consapevolezza che l'accesso alla rete internet sia da considerare tra i diritti della persona, e mentre i provvedimenti restrittivi diventano sempre più prerogativa di sistemi anti-democratici o totalitari, l'Italia mantiene in vigore una normativa di retroguardia, che non trova nemmeno pallide analogie nelle legislazioni avanzate delle nazioni più progredite e che relega il Paese a una posizione retrograda che non ha mancato di far sentire il suo peso nell'accumulo di un gap digitale e culturale nell'accesso libero e ubiquo alla rete: solo 4 mila sono gli hotspot pubblici disponibili sulla penisola, una vera miseria se confrontati con i 30mila access-point della Francia e con i 28 mila della Gran Bretagna.
La contestata normativa era nata sull'onda degli attentati alla metropolitana di Londra del 2005, in uno slancio di rigore che non aveva invece nemmeno sfiorato la Gran Bretagna, bersaglio e vittima di quegli attentati. Eccessi di rigore simili sono alieni perfino alle legislazioni di paesi in cui l'allarme terrorismo rimane sempre acutissimo e sentito dall'opinione pubblica: l'accesso libero non è stato mai toccato negli Stati Uniti, pesantemente colpiti e minacciati dal terrorismo internazionale. Una normativa restrittiva è estranea perfino a uno stato come quello di Israele, in cui la convivenza quotidiana è pesantemente condizionata da strettissime misure di sicurezza per il perdurante elevatissimo grado di allarme contro l'azione terroristica., deludendo le attese e smentendo l'esternazione di Brunetta.

Fonte:
Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Autori:Vari

Licenza: Creative Commons Attribution 2.5

Ricette:Torta di zucca salata

Pumpkins
La torta di zucca è un'antica ricetta di Riva Ligure, provincia di Imperia, gli abitanti di questo paese venivano chiamati anticamente "lapa sùche" cioè "mangiatori di zucche" e questa ricetta ne è la prova.


Ingredienti

1 zucca "trombetta" ben matura
uva passolina 200 g.
pinoli 100 g.
cipolla 1
1 pizzico di sale
olio extra vergine di oliva 1 bicchiere
farina di mais 2 cucchiai
zucchero 2 cucchiai

Per la sfoglia:

farina 300 g.
acqua tiepida q.b.
1 cucchiaio di olio
1 cucchiaio di zucchero e 1 pizzico di sale


Preparazione
1.Grattugiare la zucca a crudo, spremerla aiutandosi con un tovagliolo fino a quando non uscirà più sugo (si deve ottenere un composto molto asciutto)
2.soffriggere la cipolla e i pinoli in mezzo bicchiere d'olio, quando sarà bionda mischiare con la purea di zucca, aggiungere la farina di mais e l'uva passa, mescolare molto bene.
3.preparare una sfoglia con la farina un pochino di acqua tiepida q.b. l'olio, lo zucchero e il sale per avere una pasta elastica e soda
4.stenderla con il mattarello molto fine, dividerla in 2 e con la prima foderare una teglia unta di olio, su questa livellare il composto di zucca e coprire con la seconda sfoglia sigillando bene i bordi. 5.Bucherellare la superficie e ungerla con il rimanente olio.
6.Cuocere in forno caldo 180° per circa 45 min.

Si può gustare tiepida o fredda.

Se vuoi pubblicare una tua ricetta in questo blog;vai su Segnala e condividi per seguire la procedura.

Fonte:Wikibooks

Autori:Vari

Licenza: licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Photo credit :By Martin Doege (Morn), uploaded to English WP on 2003-08-21 (Own work) [GFDL 1.2], via Wikimedia Commons

lunedì 25 ottobre 2010

La leggenda di Jack-o'-lantern


L'usanza di Halloween è legata alla leggenda di Jack, un pigro ma astuto fattore, sempre propenso a indispettire la gente. Si narra che osò sfidare il diavolo, il quale, terrorizzato, fu costretto a rifugiarsi su un albero. Al fine di impedire che il diavolo discendesse, il furbo Jack incise una croce sul tronco. Soltanto dopo un lungo battibecco i due giunsero ad un compromesso: in cambio della libertà, Lucifero avrebbe dovuto risparmiare la dannazione eterna a Jack. Durante la propria esistenza il fattore,sicuro che non sarebbe andato all'inferno, commise tanti peccati che, quando morì, non andò in Paradiso. Rimasto sulla terra, colse una zucca e vi intagliò un volto,inseritavi una candela, ne fece una lanterna. Cominciò da quel momento a peregrinare senza tregua alla ricerca di un luogo di riposo. Halloween sarebbe dunque il giorno nel quale Jack, va alla caccia di un rifugio. Gli abitanti di ogni paese sono tenuti ad appendere una lanterna fuori dalla porta per indicare all'infelice anima che la loro casa non è posto per lui.
Un'altra leggenda narra che Jack fosse una persona che beveva sempre, un giorno al bar incontra il diavolo che ad un certo punto si trasforma in una moneta, allora lui la prende; poco tempo dopo muore. Va in paradiso, ma viene cacciato, va all'inferno e viene cacciato per aver preso la moneta e allora prende una rapa, gli fa gli occhi e la bocca e all'interno ci mette dei carboni ardenti e così va in giro da solo illuminandosi la strada. La rapa fu poi cambiata e al suo posto misero la zucca.
Un'altra versione ricollega la storia della moneta al primo Jack che avrebbe posto la moneta (sapendo che era il diavolo) nel portamonete assieme ad una croce d'argento, impedendogli di ritrasformarsi. Tale tradizione riferisce che Jack, rifiutato dal paradiso e presentatosi all'Inferno, venne "cordialmente" scacciato dal demonio ricordandogli il patto e ben felice di lasciarlo errare come anima tormentata. All'osservazione che era freddo e buio, il demonio gli tirò un tizzone ardente (eterno in quanto proveniente dall'inferno) che Jack posizionò all'interno di una rapa che aveva con se.




Halloween,un pò di storia



Iniziamo le pubblicazioni su Halloween, con un pò di storia tratta da Wikipedia.
Halloween o Hallowe'en è il nome di una festa popolare di origine pre-cristiana, ora tipicamente statunitense e canadese, che si celebra la sera del 31 ottobre. Tuttavia, le sue origini antichissime affondano nel più remoto passato delle tradizioni europee: viene fatta risalire a quando le popolazioni tribali usavano dividere l'anno in due parti in base alla transumanza del bestiame. Nel periodo fra ottobre e novembre, preparandosi la terra all'inverno, era necessario ricoverare il bestiame in luogo chiuso per garantirgli la sopravvivenza alla stagione fredda: è questo il periodo di Halloween.
In Europa la ricorrenza si diffuse con i Celti. Questo popolo festeggiava la fine dell'estate con Samhain, il loro Capodanno. In irlandese antico Samain significa infatti "fine dell'estate" (Sam, estate, e fuin, fine). A sera tutti i focolari domestici venivano spenti, e riaccesi dai druidi che passavano di casa in casa con torce avvivate presso il falò sacro situato a Tlachtga, vicino alla reale Collina di Tara.
Nella dimensione circolare-ciclica del tempo, caratteristica della cultura celtica, Samhain si trovava in un punto fuori dalla dimensione temporale che non apparteneva né all'anno vecchio e neppure al nuovo; in quel momento il velo che divideva dalla terra dei morti si assottigliava ed i vivi potevano accedervi.
I Celti non temevano i propri morti e lasciavano per loro del cibo sulla tavola in segno di accoglienza per quanti facessero visita ai vivi. Da qui l'usanza del trick-or-treat (in italiano "dolcetto o scherzetto?"). Oltre a non temere gli spiriti dei defunti, i Celti non credevano nei demoni quanto piuttosto nelle fate e negli elfi, entrambe creature considerate però pericolose: le prime per un supposto risentimento verso gli esseri umani; i secondi per le estreme differenze che intercorrevano appunto rispetto all'uomo. Secondo la leggenda, nella notte di Samhain questi esseri erano soliti fare scherzi anche pericolosi agli uomini e questo ha portato alla nascita e al perpetuarsi di molte altre storie terrificanti.
Si ricollega forse a questo la tradizione odierna e più recente per cui i bambini, travestiti da streghe, zombie, fantasmi e vampiri, bussano alla porta urlando con tono minaccioso: "Dolcetto o scherzetto?". Per allontanare la sfortuna, inoltre, è necessario bussare a 13 porte diverse. Il nome "Halloween" deriva da "All Hallows Eve", che vuole dire appunto "Vigilia di Tutti i Santi", perciò "Vigilia della festa di Tutti i Santi", festa che ricorre, appunto, il 1º novembre. Poiché la figura dei "Santi" è posteriore alla religione druidica, un altro etimo potrebbe essere "All allows even", cioè "la sera in cui tutto è permesso", incluso i defunti che escono dalle tombe per far visita ai vivi.
Continua la lettura su ....Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questo articolo è pubblicato nei termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Citazione del giorno


"La gioia e l'amore sono le ali per le più grandi imprese. "

Jhoann Wolfgang Von Goethe

sabato 23 ottobre 2010

La settimana del mistero

witch's lair

Questa settimana ci porterà alla famosa festa di Halloween ,che si celebra la sera del 31 ottobre.Colgo l'occasione per fare vari post dedicati al mistero e post inerenti ad Halloween.Faccio un appello a tutti i blogger che vogliono collaborare per realizzare eventuali post da inserire nel mio blog e attinenti con il tema.Gli argomenti possono essere di varia natura ad esempio:poesie,racconti,immagini manipolate ,leggende,recensioni di film,ricette e tanto altro.
Se siete interessati ad una vostra pubblicazione nel mio blog;vi prego di andare qui e seguire la procedura.

Vi ringrazio di cuore per la vostra gradita collaborazione.

Photo credit katmary caricata su flickr Licenza foto: Attribuzione, Non commerciale

Proverbio del giorno

"Chi troppo vuole nulla stringe."

venerdì 22 ottobre 2010

L'Agcom diffida il Tg1

Presa di posizione dell'Agcom, l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni presieduta da Corrado Calabrò, sulla situazione dell'informazione televisiva in Italia.
Un provvedimento di diffida è stato comminato al TG1, diretto da Augusto Minzolini, nella cui condotta giornalistica l'autorità garante ravvisa un «forte squilibrio», per la disparità dei tempi dedicati alle diverse componenti della dialettica politica, con un trattamento di favore riservato al Governo Berlusconi e alla sua maggioranza parlamentare.
Le motivazioni del provvedimento scaturiscono dall'analisi dei dati monitoraggio sul pluralismo dei tempi televisivi effettuato dall'Isimm, l'Istituto per lo studio dell'Innovazione nei Media e per la Multimedialità presieduto da Enrico Manca. I dati che hanno fatto emergere la disparità di trattamenti, nello specifico, sono quelli rilevati nel periodo luglio-agosto-settembre 2010.
Un rilevo, basato sempre sugli stessi dati, l'Agcom lo riserva anche ad altre due testate giornalistiche, quelle del TG4 e di Studio Aperto, riconducibili alla figura del presidente del consiglio Silvio Berlusconi, ed entrambe destinatarie di un più veniale richiamo, provvedimento più lieve della diffida toccata al TG1.
Polemica la reazione di Minzolini, che ha accusato l'Authority di khomeinismo, rivendicando a sé la correttezza dell'operato e la tutela e la parità di trattamento garantite, a suo dire, nei confronti dell'opposizione politica.

Autori:Vari


Incipit del giorno

Volere il meno possibile e conoscere il più possibile è la massima che ha guidato la mia vita. La Volontà è infatti l'elemento assolutamente infimo e spregevole in noi: bisogna nasconderlo come si nascondono i genitali, benché siano entrambi le radici del nostro essere. La mia vita è eroica, e non si può valutare con un metro da filisteo o con il cubino del bottegaio, né con una misura proporzionata alla gente comune, che non vive altra esistenza se non quella individuale, limitata a un breve lasso di tempo. Per questo non devo turbarmi se penso a quanto mi manchi ciò che fa parte della regolare vita dell'individuo: ufficio, casa, vita sociale, moglie e prole. L'esistenza degli esseri comuni si risolve in questo. La mia vita invece è una vita intellettuale, il cui imperturbato procedere e l'indisturbata operosità devono dare frutto nei pochi anni della piena forza mentale e del suo libero impiego per arricchire secoli dell'umanità. La mia vita personale è soltanto la base di questa vita intellettuale, la conditio sine qua non – un elemento del tutto subordinato, quindi.

Tratto da:L'arte di conoscere se stessi di Arthur Schopenhauer

giovedì 21 ottobre 2010

Lavandare di Giovanni Pascoli


Lavandare


Nel campo mezzo grigio e mezzo nero
resta un aratro senza buoi che pare
dimenticato, tra il vapor leggero.

E cadenzato dalla gora viene
lo sciabordare delle lavandare
con tonfi spessi e lunghe cantilene:

Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese!
quando partisti, come son rimasta!
come l’aratro in mezzo alla maggese

Giovanni Pascoli

6 milioni di italiani vivono a rischio idrogeologico

Frana #1

Sono circa 6 milioni gli italiani che abitano nei 29.500 chilometri quadrati del nostro territorio considerati ad elevato rischio idrogeologico. Lo evidenzia il primo rapporto sullo stato del territorio italiano realizzato dal centro studi del Consiglio nazionale dei Geologi (Cng), in collaborazione con il Cresme. 1.260.000 edifici sono a rischio frane e alluvioni. Di questi oltre 6.000 sono scuole, mentre gli ospedali sono 531. Le principali conclusioni del rapporto sono contenute in un articolo pubblicato nella versione on line de “La Repubblica”:
“E’ ‘un’Italia dal territorio fragile – spiega il presidente del consiglio dei geologi, Pietro Antonio De Paola -. Le aree a elevata criticità idrogeologica rappresentano il 10% della superficie italiana e riguardano l’89% dei comuni’. C’è poi l’elevato rischio sismico, che riguarda ‘circa il 50% dell’intero territorio nazionale e il 38% dei comuni’. ‘E’ chiaro – sottolinea De Paola – che con queste cifre la tutela della popolazione, il risanamento idrogeologico e la messa in sicurezza del patrimonio da eventi disastrosi diventano prioritari per il paese. Per questo è necessario che cresca la consapevolezza degli amministratori locali e della politica’.
Il rapporto stila una sorta di ‘classifica’ delle regioni a più alto rischio idrogeologico. Al primo posto l’Emilia Romagna, con 4.316 chilometri quadrati di superficie esposta. A seguire il Piemonte (3.097 chilometri quadrati), la Campania (2.598), la Toscana (2.542), la Lombardia (2.114) e il Trentino-Alto Adige (1.653). Il Lazio ha 1.309 chilometri quadrati a rischio, mentre la Liguria è la regione meno a rischio con ‘soli’ 470 chilometri. In queste aree sono esattamente 1,26 milioni gli edifici a rischio, di cui circa 6.000 scuole e 531 ospedali. Ben il 19% della popolazione residente nella aree critiche vive in Campania.
Cambiano le posizioni, ma è ugualmente allarmante la classifica di chi è a elevato rischio terremoti. I comuni italiani interessati sono 725, contro i 2.344 inseriti nella lista di quelli a rischio medio. Nel primo gruppo risiedono 3 milioni di abitanti e sono presenti 6,3 milioni di edifici per 12,5 milioni di abitazioni. La regione italiana con la maggior superficie esposta al rischio elevato è la Sicilia con 22.874 chilometri quadrati e quasi 1,5 milioni di edifici, tra cui 4.856 scuole e 390 edifici ospedalieri. Seguono la Calabria (15.081 chilometri, 719.481 edifici, 3.130 scuole e 189 ospedali), la Toscana (14.408 chilometri, 563.501 edifici, 2.864 scuole e 248 ospedali), la Campania (12.319 chilometri, ben 865.778 edifici di cui 4.608 scuole e 259 ospedali) e il Lazio (10.344 chilometri, 517.508 edifici, di cui 2571 scuole e 249 ospedali).L’Emilia Romagna ha 7.203 chilometri esposti e 329.591 edifici coinvolti, di cui 1.650 scuole e 196 edifici ospedalieri. Abruzzo e Umbria, dove si sono verificati i due più recenti e drammatici terremoti, hanno, rispettivamente, 9.032 e 6.814 chilometri quadrati ad alto rischio, una superficie in termini assoluti più bassa di tante altre regioni, ma proporzionalmente molto più alta. Completamente esenti da rischio elevato solo la Valle d’Aosta, la Sardegna e il Trentino-Alto Adige.
L’ultima parte del rapporto è dedicata ai costi per il dissesto idrogeologico e dei terremoti in Italia dal dopoguerra ad oggi. Secondo Cng e Cresme, superiori ai 213 miliardi di euro il costo, poco più di 27 i miliardi investiti dal 1996 al 2008″.
Ha ragione il presidente dei geologi a sostenere che “il risanamento idrogeologico e la messa in sicurezza del patrimonio da eventi disastrosi diventano prioritari per il paese. Per questo è necessario che cresca la consapevolezza degli amministratori locali e della politica”. Ma fino ad ora questa consapevolezza è stata del tutto insufficiente. Lo dimostrano ampiamente gli eventi, appunto “disastrosi”, che si sono verificati e che continuano a verificarsi.

Fonte: gliitaliani.it

Autore post: Paolo Borrello

Licenza:Creative Commons( http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/)

Photo credit Roby Ferrari caricata su Flickr

Google celebra la musica Jazz di Dizzy Gillespie

Dizzy Gillespie01

Oggi Google celebra il 70esimo compleanno di Dizzy Gillespie con un nuovo logo speciale.Ecco una biografia tratta da Wikipedia ,sul grande jazzista americano.

John Birks "Dizzy" Gillespie (Cheraw, 21 ottobre 1917 – New York, 6 gennaio 1993) fu un trombettista, pianista e compositore statunitense. Jazzista, fu anche cantante, percussionista e bandleader. Con Charlie Parker fu, negli anni quaranta, uno degli inventori e delle figure chiave del bebop e del jazz moderno.John Birks Gillespie era il più giovane di nove figli e cominciò a suonare la tromba all'età di 12 anni, per gioco e da autodidatta. Suo padre, che picchiava regolarmente i suoi bambini, morì quando Gillespie ne aveva dieci.
Nonostante fosse molto povero, riuscì ad ottenere una borsa di studio all'istituto di Laurinburg, nella North Carolina. Tuttavia, lasciò la scuola nel 1935 e si trasferì a Philadelphia alla ricerca di lavoro come musicista a tempo pieno. Inizialmente si unì a Frankie Fairfax e effettuò la sua prima registrazione nella band di Teddy Hill nella quale sostituì Roy Eldridge.
Alla fine degli anni trenta si mise in luce nelle orchestre di Teddy Hill, Lucky Millinder, Cab Calloway, Jimmy Dorsey e Lionel Hampton come uno dei migliori epigoni di Roy Eldridge. In quegli anni incontrò tra gli altri Coleman Hawkins, Mario Bauza, Milt Hinton, che lo indirizzarono verso uno stile più moderno.
Continua la lettura su...Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questo articolo è pubblicato nei termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Photo credit By Roland Godefroy (Own work)[see page for license], via Wikimedia Commons

mercoledì 20 ottobre 2010

Joliprint: nuovo servizio per convertire pagine web in PDF


Joliprint è un servizio web molto comodo per trasformare intere pagine web in file PDF. Questo servizio on line; gratis e senza registrazione, permette di scaricare in file PDF una pagina web, inserendo l'indirizzo web della pagina da salvare. Dopo fatto tutto questo, il file della pagina sarà disponibile per essere salvato sul nostro PC; ma per essere ancora più rapido esiste un comodo bookmarklet da installare nel browser usato. Un altro widget a disposizione è per i webmaster, infatti, copiando un codice embed si rende disponibile questo servizio per i propri visitatori. Sicuramente questo servizio e da salvare tra i preferiti; veramente molto utile.

 
Link: Joliprint

martedì 19 ottobre 2010

Domani mercoledi 20,manutenzione nella piattaforma Blogger

In queste ore è arrivato un avviso dal team di Blogger.Domani 20 ottobre il servizio Image Upload sarà disattivato per circa 2 ore,con la conseguenza che non sarà possibile caricare immagini. Inoltre che quando la manutenzione sarà completata,verrà aggiornato il post su Blogger Status.

Devo fare un plauso al team per averci avvisato prima;molte volte capita in tanti servizi durante la manutenzione di non capire la causa del malfunzionamento;con queste informazioni ci sarà più tranquillità tra gli utenti della piattaforma.



Fonte:Blogger status

3 novembre 2010 a Torino:Convegno"Le nuove frontiere nell'era digitale, diritti e oppurtunità"


Mercoledì 3 novembre 2010 alle ore 15:00 si terrà a Torino, presso il Centro Congressi Lingotto,"Le nuove frontiere nell'era digitale, diritti e opportunità".
L'incontro si inserisce nel ciclo di convegni organizzati da Doc Servizi, in occasione del suo ventennale d'attività, per affrontare e discutere tematiche di vitale importanza per il mondo dello spettacolo, della cultura e dell’arte (qui l'annuncio).
Parteciperanno all'incontro, in qualità di relatori, Leonardo Chiariglione (Presidente Comitato MPEG e promotore dello standard mp3), Juan Carlos De Martin (Responsabile del gruppo di lavoro Creative Commons Italia) e Stefano Quintarelli (Tecnologo della rete).Interverrà inoltre Demetrio Chiappa (Presidente di Doc servizi).
Per informazioni: http://www.docservizi.it/.
Licenza:Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5.

Google festeggia il tuo compleanno con un logo


Spesso capita di vedere nella home di Google,loghi molto speciali dedicati a eventi in corso.Adesso la casa di Mountain View ,fa un regalo a tutti gli utenti ;un doodle personalizzato nel giorno del proprio compleanno.Il team di Google,ha annunciato che presto sarà possibile avere un proprio doodle di auguri e profilo decorato a festa,nel giorno del proprio compleanno.Per poter visualizzare il doodle personalizzato oltre ad entrare con l'account;bisogna inserire la data di nascita reale nel profilo.Dunque si va sempre verso una maggiore personalizzazione dei servizi.

La Mole Antonelliana di Torino


La Mole Antonelliana è il monumento simbolo della città di Torino. Situata nel centro storico di Torino, a ridosso del quartiere Vanchiglia, prende il nome dall'architetto che la costruì, Alessandro Antonelli. Raggiunge un'altezza di 167,5 metri ed è l'edificio più alto d'Italia.
La massiccia parte inferiore è costruita in muratura ed è a base quadrata; sopra di essa si innalza una cupola. Il guscio della cupola, che ne rappresenta anche lo schema strutturale, è formato da due muri sottili (12 cm di spessore) separati tra di loro da una distanza di 2 metri. All'ingresso della struttura vi è un pronao a colonne, mentre al di sopra della cupola vi sono un piano aggiuntivo colonnato (il cosiddetto "Tempietto") e una guglia rinforzata internamente in acciaio assai sviluppata in altezza.
Il cosiddetto "Tempietto" (a circa metà altezza, a quota 85,24 m) è raggiungibile mediante un ascensore che risale al centro la cupola della Mole, dando ai visitatori una panoramica interna a 360 gradi.Il primo ascensore all'esterno della Mole fu costruito nel 1964. Nel 1987 fu costruito un secondo impianto che fu attivo fino al 1996, quando la Mole venne ripensata come sede permanente del Museo Nazionale del Cinema. L'attuale ascensore panoramico, gestito dalla GTT ed entrato in funzione nel luglio del 2000, è dotato di pareti laterali totalmente trasparenti in cristallo di sicurezza ed è sollevato mediante 4 funi in acciaio che scorrono su delle guide le quali garantiscono l'assenza di oscillazioni durante la risalita. La corsa della cabina si compie in circa 1 minuto, alla velocità di 5 km/h (1,5 m/s).
Continua la lettura su ....Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Questo articolo è pubblicato nei termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Citazione del giorno


"Tu non sei quello che sembri nei momenti di tristezza. Sei molto di più."

Paulo Coelho

lunedì 18 ottobre 2010

Cresce ancora la cassa integrazione in Italia

FIOM - CGIL  Manifestazione nazionale, Roma 16 ottobre 2010

Arrivano dati non certo confortanti ,che emergono da statistiche Inps da parte dell’Osservatorio Cig della Cgil.Secondo i nuovi dati riguardanti il mese di settembre ;si registra un incremento della cig del +34,8% ,rispetto al mese precedente.In termini numerici sono oltre 640mila i lavoratori in cassa,con riflessi negativi sul proprio stipendio pari a 5.500 euro per ogni singolo lavoratore.La situazione lavoro in Italia non migliora,anche se qualcuno tenta di nascondere e occultare la verità;in questo momento ci sono molte aziende e lavoratori in crisi,con rischio molto elevato di chiusura degli stabilimenti.In questi mesi cosa ha fatto l'attuale governo per la crisi e per tutti i lavoratori del nostro Paese? Servono risposte immediate,non si può far morire il futuro del nostro Paese.

Fonte:Cgil

Photo credit Max Vario caricata su Flickr

L'isola dei sentimenti


C’era un’isola dove tutti i sentimenti hanno vissuto Felicità, Tristezza, Conoscenza ed altri, compreso l’Amore.
Un giorno fu annunciato a tutti un pericolo imminente e tutti furono invitati a lasciare subito l’isola, così iniziarono a preparare le barche…
Quando l’isola iniziò ad affondare, l’Amore, che era da solo, decise di chiedere aiuto alle barche che passavano.Passò la Ricchezza, e l’Amore gli chiese: “Ricchezza, mi puoi prendere con te?”… ed ella rispose: “No non posso,ho oro e gioielli con me… per te posto non c’è”…
Di li a poco passò la Vanità… ed anche ad ella l’Amore chiese aiuto… Ma la Vanità rispose: “Non posso aiutartiAmore, sei tutto bagnato e potresti rovinare la mia barca”…
La barca successiva era quella della Tristezza… e l’Amore chiese aiuto anche ad essa…
Ma ella rispose: “Sono cosi’ triste che preferisco andare da solo..”
E subito la Felicità passò così veloce che nemmeno si accorse dell’Amore che chiedeva aiuto..
Ma ecco che improvvisamente una voce disse: “Vieni Amore, ti prenderò io con me sulla mia barca”.Era una persona anziana, e tale era la concitazione che l’Amore dimenticò di chiederle chi fosse. Giunti su unaltra isola, l’Amore chiese dunque il suo nome… e scoprì che era il Tempo.
L’Amore chiese allora perché lo aveva aiutato… e il tempo rispose…Solo il tempo e’ capace di comprendere quanto grande e’ l’AMORE….


Anonimo

Proverbio del giorno


"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace."

sabato 16 ottobre 2010

Autunno sul lago


autumn by the lake from Bart van der Gaag on Vimeo.

Sono veramente splendide queste immagini; complimenti all'autore. Questo luogo incantato è il lago Fjällnora a Uppsala in Svezia.
Photo e video credit: Bart van der Gaag caricato su Vimeo

A volte ritornano...(vecchi post riproposti): Fontself,scritte personalizzate per blog e siti




Ecco un altro sito per creare scritte personalizzate gratis.Fontself ci permette di creare bellissime scritte che possono essere inserite tramite codice html generato in pagine web.Oltre alla scrittura;nel sito esiste anche" Creator Tool" per creare faccine da inserire nei social network.Per chi ama grafica e scritte varie,una visita a questo sito può essere interessante.


Sito web:Fontself
Link post originale pubblicato il 25 marzo 2010 qui

Ricette:Baci di dama

IMG_1634.JPG

Oggi pubblico una ricetta molto golosa;sono i famosi biscotti"baci di dama".


Ingredienti

250 g farina di frumento
200 g nocciole
200 g burro
200 g panna (meglio se fresca)
200 g cioccolato
8 tuorli di uovo
1 albume
zucchero

Procedimento

1.Frullare le nocciole con lo zucchero e aggiungere tutti gli altri ingredienti, tranne la panna e il cioccolato, mentre l'albume deve essere montato a neve (il burro è meglio lasciarlo ammorbidire un po' fuori dal frigo, quindi prima di ogni altra cosa tagliate il burro a dadini e aspettate che sia morbido).
2.Impastare, non troppo a lungo altrimenti rischiate di far cuocere le uova, ora lasciate riposare la pasta mezz'oretta nel frigo.
3.Formate delle palline, leggermente schiacciate, mettele in freezer per circa mezz'ora e poi in forno a 180 gradi per circa 20 minuti.
4.Mentre i biscotti cuociono fare sciogliere il cioccolato a bagnomaria (ossia mettete una padella con un po' d'acqua sul fuoco, dentro questa il pentolino con dentro il cioccolato e pochissima acqua).
5.Quando il cioccolato è fuso, togliete il pentolino dal fuoco e aggiungete la panna.
6.Una volta che i biscotti sono pronti mettere un po' di cioccolato sopra uno di essi e chiudere con un altro biscotto, lasciateli raffreddare e il bacio si salderà da solo.

Se vuoi pubblicare una tua ricetta in questo blog;vai su Segnala e condividi per seguire la procedura.

Fonte:Wikibooks

Autori:Vari

Licenza: licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Photo credit *delizia* caricata su Flickr

Grandi opere:Pioggia di Federico Garcia Lorca



Pioggia

La pioggia ha un vago segreto di tenerezza
una sonnolenza rassegnata e amabile,
una musica umile si sveglia con lei
e fa vibrare l'anima addormentata del paesaggio.

È un bacio azzurro che riceve la Terra,
il mito primitivo che si rinnova.
Il freddo contatto di cielo e terra vecchi
con una pace da lunghe sere.

È l'aurora del frutto. Quella che ci porta i fiori
e ci unge con lo spirito santo dei mari.
Quella che sparge la vita sui seminati
e nell'anima tristezza di ciò che non sappiamo.

La nostalgia terribile di una vita perduta,
il fatale sentimento di esser nati tardi,
o l'illusione inquieta di un domani impossibile
con l'inquietudine vicina del color della carne.

L'amore si sveglia nel grigio del suo ritmo,
il nostro cielo interiore ha un trionfo di sangue,
ma il nostro ottimismo si muta in tristezza
nel contemplare le gocce morte sui vetri.

E son le gocce: occhi d'infinito che guardano
il bianco infinito che le generò.

Ogni goccia di pioggia trema sul vetro sporco
e vi lascia divine ferite di diamante.
Sono poeti dell'acqua che hanno visto e meditano
ciò che la folla dei fiumi ignora.

O pioggia silenziosa; senza burrasca, senza vento,
pioggia tranquilla e serena di campani e di dolce luce,
pioggia buona e pacifica, vera pioggia,
quando amorosa e triste cadi sopra le cose!

O pioggia francescana che porti in ogni goccia
anime di fonti chiare e di umili sorgenti!
Quando scendi sui campi lentamente
le rose del mio petto apri con i tuoi suoni.

Il canto primitivo che dici al silenzio
e la storia sonora che racconti ai rami
il mio cuore deserto li commenta
in un nero e profondo pentagramma senza chiave.

La mia anima ha la tristezza della pioggia serena,
tristezza rassegnata di cosa irrealizzabile,
ho all'orizzonte una stella accesa
e il cuore mi impedisce di contemplarla.

O pioggia silenziosa che gli alberi amano
e sei al piano dolcezza emozionante:
da' all'anima le stesse nebbie e risonanze
che lasci nell'anima addormentata del paesaggio!


Federico Garcia Lorca

Citazione del giorno


"Solo i poveri conoscono il significato della vita; chi ha soldi e sicurezza può soltanto tirare a indovinare"

Charles Bukowski

venerdì 15 ottobre 2010

Sondaggio:Cosa fare per il futuro della Rai



In questa settimana torna alla ribaltà della cronaca il futuro della Rai,la tv pubblica italiana.Infatti arrivano proposte per privatizzare le reti di stato e tenere fuori la politica dalla Rai .Visto che come molti di voi pago regolarmente il canone e il futuro della Rai mi interessa;vorrei porvi delle domande:


La Rai è libera da ingerenze politiche?


Come deve essere una tv pubblica di stato?


Favorevoli oppure contrari a privatizzarla?


Quale futuro per la Rai?


Aspetto i vostri commenti su questo tema,visto anche il recente caso "Annozero"