lunedì 12 aprile 2010

Segnala e condividi: A Castelmola esiste un bar molto particolare


Visualizzazione ingrandita della mappa


Oggi pubblico un post segnalato e creato dall'amica Barbara dal suo blog.Ci parla di un bar siciliano veramente molto particolare che si trova a Castelmola vicino Taormina.

Post dal blog:I ricordi del cuore

Curiosa girovaga come sono, per tutto il tempo in cui ho vissuto in Sicilia, ho sempre cercato di "consumare" le mie due guide Touring Club comprate all'uopo appena arrivai sulla fantastica isola (una sulla provincia di Siracusa, l'altra sull'intera Sicilia) oltre che la suola delle mie scarpe, alla ricerca di posti meravigliosi, ma anche di luoghi alternativi, divertenti e simpatici.

Nomino, con votazione insindacabile e indiscutibile (tanto la giuria sono io!!!), il Bar Turrisi il posto più sconvolgentemente simpatico che abbia mai visitato.
Lo sconvolgimento deriva dal fatto che mi ci indirizzò un collega dicendomi: "Vacci, è molto famoso perché in tutto il mondo ce ne sono soltanto un paio di questo genere e di tali dimensioni, esce sempre in televisione o sui giornali di tendenza e poi è molto divertente".
Io, che già non mi faccio mancare le postille critiche a piè pagina della mia guida turistica (con bestemmie represse del mio ragazzo che mi trascino sempre dietro... per lui, persona normale, la teoria è "siamo in un posto, ciò che riusciamo a vedere bene, il resto pace"!), figuriamoci se mi potevo perdere un simile posto, dopo una tanto accorata raccomandazione: dopo una mattinata passata a visitare Taormina in lungo e largo, propongo di salire su per Castelmola, paese in cui si trova questo bar.
Castelmola è situata su un'altura facilmente raggiungibile da Taormina con indicazioni molto chiare, contenenti molte volte anche i segnali dello stesso bar.
Se non ricordo male (i neuroni della memoria non mi accompagnano molto ultimamente!!!) ci vuole una mezz'oretta per raggiungere il paesino e l'attesa alimentava la mia già per natura illimitata curiosità.
A prescindere dal bar (che, ovviamente, una volta lì è da non perdere!) Castelmola merita una visita da parte di chiunque si trovi a Taormina: offre uno spettacolare paesaggio dallo scenario mozzafiato e le sue stradine tortuose e colorate consentono di trascorrere almeno un paio d'ore molto piacevoli, a due passi dal cielo.

Arrivati nel paesino ormai i cartelli non indicano altro che il famosissimo Bar Turrisi: lasciamo l'auto in un parcheggio abbastanza ampio e saliamo su per delle scale che portano al centro del paese.
Seguiamo in maniera molto semplice le indicazioni ed eccoci lì, alle spalle del Duomo di Castelmola: un bar normalissimo, molto allegro, con tavolini all'aperto e sedie colorate.
Io adoro i colori e non posso, quindi, perdermi la foto di rito.
Nella mia mente, però: "Ma perché mi ci hanno mandata?!?!? Che ci sarà mai di tanto straordinario???". Visto che il bar non ha orari e limitazioni d'età particolari, scarto l'ipotesi di cameriere in topless... il massimo della mia immaginazioni (che poi cavoli, che me ne doveva importare a me?!?!?). "Mah... Chissà... Dai, entriamo...".
Mio fratellino e la sua fidanzata avanti, io e mia madre (MIA MADREEEEEEEE... ARGHHHHHHHH!!!) dietro: bar a tre piani, dall'atmosfera molto intima e raccolta, piacevole nella sua architettura interna.

Ma... un po' di suspense anche per voi che leggete: vi racconto la storia di questo locale.
Alla fine della guerra, Salvatore Turrisi, come tutti i sopravvissuti all'evento bellico, tornò al suo paese natio, Castelmola, con la speranza di ricominciare una vita normale.
Deposta la divisa da Carabiniere con la quale aveva lottato, costruì un bazar, nel pieno centro del paese, in cui veniva venduto ogni genere di oggetto: dai pupi siciliani alle mandorle, dal vino agli scanni.
Il Cavalier Turrisi, grande donnaiolo, riceveva aiuto nel procurarsi oggetti e cianfrusaglie da vendere soprattutto dai suoi ex colleghi di Taormina, ma la sua attività commerciale era molto mal vista dai compaesani
Il bar, che inizialmente si chiamava "Taverna del mandolo in fiore", ad onore del dolce nettare lì soavemente venduto, iniziò a divenire così frequentato dai turisti di Taormina che il libro delle firme contenente messaggi e firme dei visitatori diventò di enorme entità.

La fama del locale cresceva di giorno in giorno, al punto che lo stesso bar veniva citato da varie riviste già nel 1958.
Al fondatore subentrò suo figlio Peppino che, deposta la speranza di andare a fare l'attore a Cinecittà, in quanto nulla era paragonabile alla bellezza del suo paesino, dopo aver sposato nel 1975 sua moglie Rosa, decise di apportare dei notevoli cambiamenti al bar, dedicando lo stesso (e qui il mio stravolgimento nell'aver visitato questo luogo con mia MADRE!!!) al simbolo fallico o, per dirla alla siciliana, alla "minchia": tutto in questo bar ha questa forma dai souvenir più introvabili e impensabili, sino agli specchi del bagno e al rubinetto del lavandino, dalle magliette delle cameriere (su cui campeggia, oltre al classico inequivocabile disegno, la scritta "Chi mi accontenta gode"), alle tovagliette con il menù ai tavoli.
C'è l'introvabile e l'impensabile: tre piani di caz... di ogni genere, tipo, forma, dimensione... inspiegabile a parole!!!
Ovviamente, all'inizio l'iniziativa non fu vista di buon occhio dagli abitanti di Castelmola, soprattutto nell'ambito clericale.
Ma il tutto veniva ricondotto, dall'ideatore, al dio Priapo che, nell'antico mondo greco, era rappresentante di fertilità e fecondità, oltre che di vita e fortuna.
L'iniziativa è continuata fino ai nostri giorni e davvero il locale è troppo originale e merita una visita... magari senza parenti e con persone mentalmente aperte!
Quando vi sarà passato lo sconvolgimentoirrinunciabili ('fan...lo alla dieta per un giorno, ma non bisogna perderli proprio!!!) in Sicilia, gelato, granite e ogni genere di dolci.
Oltre a tutto ciò l'ormai mitico e storico vino di mandorle che può essere acquistato come souvenir molto delizioso di questo posto, insieme a tutti gli altri oggettini "a tema"!
Il luogo è diventato così di "culto" che sul suo sito ufficiale (www.turrisibar.it) si trova una fotogallery forse più ricca degli immensi libri delle firme posti all'ingresso del locale stesso.
Sul sito, inoltre, è possibile leggere la storia di Castelmola, visualizzare una cartina del luogo in cui si trova il bar, acquistare online "gadget minchia", vino di mandorle e pasta di mandorle, divertirsi a guardare le facce allegre, sconvolte e divertite di clienti che hanno aggiunto la propria foto nella fotogallery, inviare cartoline elettroniche "a tema" e rinvenire altri link relativi a Castelmola e argomenti affini.
Suggerisco animatamente una visita (non a sorpresa come è toccata a me!!!) in questo posto per chiunque passi dalle parti di Taormina o Catania: intorno al bar c'è un paesino incantevole da visitare.




Per vedere le foto dell'autrice:cliccare qui (apre il sito www.trivago.it)


Autore post: Barbara

Link blog:I ricordi del cuore

Segnalazione inviata da ::Barbara
Per altri fantastici viaggi vi invito a visitare il blog di Barbara

6 commenti:

  1. Mia sorella c'è stata e le è piaciuto.
    Buona serata :O)

    RispondiElimina
  2. sono l' "amica barbara".... GRAAAAAAZIEEEEE!!!!!!!
    ricambio domani! buona serata :)

    RispondiElimina
  3. @Barbara
    Il mio blog resta a disposizione per altri post.

    RispondiElimina
  4. @Il folletto paciugo
    Anche mia cognata ha visto il bar;veramente goliardico.

    RispondiElimina
  5. eccomi qui :)

    sono riuscita finalmente a pubblicare un tuo post sul mio blog: lo trovi qui
    http://barbarainviaggio.blogspot.com/2010/04/parla-di-sicilia-anche-cavaliere-oscuro.html

    domani cerco di sistemarne l'impaginazione: maledetta interlinea, mi sta facendo disperare: viene sempre diversa e non so perchè una volta me la faccia larga, un'altra stretta.... GRRRRRRRRRRR!!!!!!!!!!!!!!!

    senti posso chiederti un consiglio, visto che ti immagino espertissimo di questa piattaforma?
    sai come si fa ad eliminare un blog nella lista dei blog che seguo dalla mia bacheca?
    per errore ne ho messo uno due volte, come puoi vedere qui
    http://www.blogger.com/profile/02157852667570105532
    ma non trovo il pulsante che consente di eliminarlo...
    puoi aiutarmi?

    domani scelgo un altro post dal mio blog per passarlo sul tuo... sempre viaggi, sempre sicilia!

    buonanotte e arrisentirci,
    barbara

    RispondiElimina
  6. Arieccomi, finalmente ce l'ho fatta :)
    Il tuo post è anche ben impaginato ora: eccolo qui.
    Ora ne scelgo un altro dal mio blog e te lo propongo ;)

    RispondiElimina

I commenti sono in moderazione e sono pubblicati prima possibile. Si prega di non inserire collegamenti attivi, altrimenti saranno eliminati. L'opinione dei lettori è l'anima dei blog e ringrazio tutti per la partecipazione.